Vai ai contenuti
aggiunto ai preferiti
rimosso dai preferiti
Oops! C’è stato un problema, prova di nuovo
Il tuo account è in corso di creazione
Il tuo account è stato creato con successo e ora hai effettuato l'accesso.
Sei stato disconnesso
Filtra
Filtri selezionati
    Livello di difficoltà
    Durata
    Distanza in Km

    Esperienze da fare in Alto Adige

    Scopri tutte le esperienze in Alto Adige

    Risultati
    Punti d'acqua potabile
    Fontana Quarazze via dei Castelli Merano
    Merano e dintorni
    Nel corso del progetto "Rispetta la montagna" sono state raccolte e pubblicate le fontane certificate del comune di Merano. Il progetto sensibilizza a un comportamento ecologico, rispettoso e responsabile in montagna. Le fontane invitano a riempire bottiglie riutilizzabili con acqua potabile fresca e di qualità.

    Suggerimento: acquistate una soulebottle "puro" a € 20,00 direttamente presso l'ufficio informazioni dell'Azienda di Soggiorno di Merano, prodotta in modo equo, sostenibile e neutrale dal punto di vista climatico.

    Fortezze e castelli
    Casa Pichler (albergo Tschurtschenthaler-Pichler)
    Strada del Vino
    Edificio dal carattere tardogotico e rinascimentale sito sulla piazza della Chiesa. Lungo la facciata rivolta
    verso la piazza sedile in pietra e al piano superiore finestre con grate in ferro battuto del XVII secolo.
    Verso ovest muro di recinzione del cortile coronato da merli con portale dotato di una plastica cornice
    in pietra. Pitture a racemi ne decorano le pareti e in corrispondenza dell’architrave avvolgono uno scudo
    con stemma composto da un brezel e da una macina, indizi della presenza in questo sito di un mulino
    e di un fornaio.
    L’antico feudo principesco provvisto di torchio vinario e diritti di decima apparteneva all’antistante
    castello di Ora. Dal XV al XVIII secolo fu in possesso dei Kramer, una famiglia che espresse vari sindaci
    del paese. Nel XIX e nella prima metà del XX secolo si trovava qui l‘albergo Tschurtschenthaler-Pichler.
    Dalle sue scuderie e dal rustico per la raccolta delle decime derivò negli anni Cinquanta del XX secolo
    l’Hotel Turmwirt.
    Arte e cultura
    Il maceratoio ad Anterivo
    Bolzano e dintorni

    Il maceratoio ristrutturato nel 1993 era in uso
    sino alla metà del secolo scorso e serviva per
    la lavorazione della pianta del lino. Processo
    di lavorazione: il maceratoio veniva riscaldato
    a legna. Quando la temperatura ottimale era
    raggiunta i mannelli di lino, appoggiati su una
    griglia in legno, girati e rigirati, venivano macerati
    fino a quando si raggiungeva la desiderata
    screpolatura. Con la gramola si procedeva poi
    immediatamente alla separazione della parte
    legnosa e propria dalla fibra: così si otteneva la
    fibra di lino vera e propria. La fibra così ottenuta
    poteva ora essere tessuta. La lavorazione al
    maceratoio veniva svolta prevalentemente dalle
    donne contadine.

    Fortezze e castelli
    Maso Nardin (maso Pottaschen o casa Maffei)
    Strada del Vino

    Grande podere su pianta a forma di L, circondato da un muro di recinzione. Il primo nucleo medioevale, realizzato nel XIII secolo venne ampliato all’inizio del XVII secolo. Il suo secondo nome maso Pottaschen si deve alla potassa („Pottasche“), un composto necessario alla produzione di detergenti per la biancheria che anticamente vi veniva prodotto. L‘altro nome del maso rinvia alla famiglia Maffei, che fino agli anni Settanta del XX secolo gestiva qui un‘azienda agricola. Negli anni 2005/06 risanamento generale con recupero a scopi abitativi dei piani superiori e del sottotetto e restauro degli interni dal carattere gentilizio, comprendenti varie sale con volte a lunette, tavolati lignei, soffitti con stucchi, bifore e portali dotati di cornici in pietra.

    Chiese e abbazie
    Pietre d'inciampo a Ora
    Strada del Vino
    Il progetto delle “pietre d’inciampo” nasce nel 1992 dall’idea di un artista berlinese, Gunter Demnig, e consiste nella posa di piccole pietre quadrate nel tessuto urbanistico per ricordare il destino di persone che nel periodo nazista vennero perseguitate, assassinate, deportate, esiliate o portate al suicidio.
    Musei
    Visita del sentiero di biomassa nel teleriscaldamento termoelettrico di Dobbiaco
    Regione dolomitica 3 Cime

    Guarda, ascolta, tocca e comprendi ... Il percorso per visitatori della centrale di teleriscaldamento di Dobbiaco-San Candido offre agli ospiti uno squarcio panoramico sulle procedure di produzioni di energia termica ed elettrica con la biomassa.

    Inaugurato il 25 giugno 2005, il percorso rappresenta il primo nel suo genere in Europa. Vieni a trovarci e apprenderai qualcosa in più sul bosco quale riserva di energia, sugli scarti del legno, sulla combustione, il modulo ORC, la tecnica di filtraggio, il teleriscaldamento e sull'evoluzione storica della centrale. Il percorso guidato è particolarmente adatto per le scuole.

    visite guidate: dicembre - marzo e giugno - settembre: mercoledì alle ore 16

    Luoghi da vedere
    Parco naturale Gruppo di Tessa
    Merano e dintorni

    Con i suoi oltre 30.000 ettari, il Parco naturale Gruppo di Tessaè il più grande parco naturale dell’Alto Adige. Si sviluppa tra la Val d’Adige, la Val Venosta, la Val Senales, la Val Passiria e la catena principale alpina.

    Alcuni dei più incantevoli percorsi escursionistici nei dintorni di Merano, tra cui per esempio l’Alta Via di Merano che circonda il Gruppo di Tessa con un’escursione di più giorni o il Giro dei Laghi di Sopranes, uno degli altopiani lacustri più grandi d’Europa, si trovano proprio in questa area protetta. Boschi di latifoglie e larici, brughiere in alta quota, malghe fiorite, pareti di roccia scoscese, scroscianti torrenti di montagna, laghi alpini dalle acque cristalline e cime dalla vista spettacolare sono ciò che caratterizza il Parco naturale Gruppo di Tessa, con una variopinta flora e fauna.

    Ma non sono solo la particolare flora e fauna a fare del Gruppo di Tessa un’area così interessante. I resti di alcuni insediamenti preistorici, le fortificazioni e i luoghi di culto sono la prova che già in tempi antichissimi anche l’uomo si era insediato nel Gruppo di Tessa. Coppelle, Ötzi l’Uomo venuto dal ghiaccio, e l’antico sentiero dei Morti di Plan in direzione di Tirolo fanno risalire la presenza dell’uomo sul Gruppo di Tessa agli esordi dell’umanità. Nel tardo medioevo, dato l’aumento della popolazione, gli abitanti furono costretti a spingersi fino a 2.000 m con i loro masi e a rimanervi per tutto l'arco dell'anno. 

    Il Parco naturale Gruppo di Tessa si trova nei comuni di Senales, Naturno, Parcines, Lagundo, Tirolo, Rifiano, San Martino in Passiria e Moso in Passiria.

    Sport e tempo libero
    Piste da bowling Lagundo
    Merano e dintorni

    Nella Casa della Cultura "Peter Thalguter" al centro di Lagundo proprio presso la chiesa, si trovano 4 piste automatiche da bowling.

    Sport acquatici
    Rafting
    Bolzano e dintorni

    Vivi un esperienza di RAFTING coinvolgente, immersi nella natura lungo le anse del torrente Avisio!

    Terme e mondi acquatici
    Piscina Hotel Union
    Regione dolomitica 3 Cime

    L'Hotel offre la possibilità agli opsiti esterni di usufruire delle sue strutture wellness:

    - piscina di 11 x 6 depurata con un procedimento salino e quindi senza cloro particolarmente adatta ai bambini: € 6 a persona, aperta tutto il giorno

    - reparto wellness con sauna finlandese ed infrarossi, bagno turco, idromassaggio e doccia solarium: aperto al pubblico a partire dalle 16:00 fino alle 20:00

    - Pacchetto "Wellness day" del costo di € 15 a persona è possibile usufruire della piscina, sauna finlandese, bagno turco e idormassaggio.

    Su prenotazione si effettuano infine trattamenti estetici e massaggi.

    Prenotazione obbligatoria!

    Guide, scuole
    Guida alpina Michael Tschöll
    Merano e dintorni

    Sono una guida alpina e un maestro di sci professionisto con la passione per la montagna. Amo il mio lavoro e soprattutto il contatto con la gente. Tutte le guide sono riconosciute a livello internazionale in quanto membri dell’Associazione Guide Alpine Sciatori Alto Adige, nonché iscritti all'albo professionale delle guide alpine in Alto Adige.

    Sono del posto e conosco tutti i sentieri, tracciati, le condizioni metrologiche, le condizioni della neve, la situazione attuale, i rifugi, ecc. Il Parco Naturale del Gruppo di Tessa, le Alpi Sarentine, nonché le Alpi Venoste (Ötztaleralpen) e le Alpi dello Stubai (Stubaieralpen) sono le mie “montagne di casa”. A questo si aggiunge il contatto personale con il cliente, ideale per cercare di soddisfare i desideri e le aspettative di ognuno. Inoltre sono molto flessibile e posso reagire immediatamente a ogni tipo di inconveniente (condizioni metrologiche, clima, ecc.).

    In piena sicurezza e seguendo il motto „nel momento giusto sulla montagna giusta“ scelgo gli itinerari in base al grado di difficoltà.

    Luoghi da vedere
    Trincee a San Lugano
    Bolzano e dintorni

    Sopra il Passo San Lugano/Trodena nel Parco Naturale si trovano le postazioni austro ungariche della prima guerra mondiale.

    Chiese e abbazie
    Chiesa della trinità a Colma
    Bressanone e dintorni

    Chiesa della trinità a Colma fu costruita nel 1588 e ed era collegata alla stazione dogana. Per questo fu chiamata anche chiesa dogana. Nel 1938 un incendio disastroso distrusse la chiesa, negli anni successivi fu ricostruita. Visitabile ogni giorno dalle ore 8 alle 19. Santa Messa: Domenica alle ore 8.30 o alle ore 10.00 (tedesco)

    Laghi, cascate
    Gola del Rio Gaido
    Strada del Vino
    Nel corso degli anni il Rio Gaido ha scavato profondamente la roccia porfirica e ha formato una stretta e suggestiva gola con magiche cascate. La gola si presenta semplicemente affascinante e la sua bellezza ti lascia a mozzafiato: le rocce ricoperte di muschio, la forza dell'acqua, la vegetazione ricca di specie (tra cui felci e varie specie di orchidee) formano un gioco indisturbato della natura.

    Ci sono luoghi dove la natura ha creato qualcosa di unico nel corso di migliaia di anni .
    Chiese e abbazie
    Cappella del Santo Sepolcro a Barbiano
    Bressanone e dintorni

    La cappella del Santo Sepolcro si trova sotto la strada tra Pronte Gardena e Barbiano nella vicinanza del maso Wohlaufhof. La cappella ha un altare barocco molto semplice. Probabilmente la cappella fu costruita nel 17° secolo in connessione a un Via Crucis. Tre croci che si trovano a pochi metri dalla cappella appoggiano questa teoria. Nel 1701 la cappella fu rinnovata dal maestro di posta di Colma Leiter a spese proprie. Una seconda rinnovazione fu eseguita nel 1983. Le chiavi possono essere richieste presso il maso Wohlauf, tel. 0471 654 024

    Fortezze e castelli
    Casa Wohlgemuth (Graiff)
    Strada del Vino

    Podere gentilizio con imponente casa d’abitazione e rustico annesso ad ovest. Originariamente in possesso dei Wohlgemuth di Pianizza, nel 1874 acquistato e ristrutturato da Josef Malfèr. A questo periodo risalgono il giardino antistante e la scala di accesso. Negli anni tra le due guerre ceduto al commerciante Daniel Graiff.

    La casa d’abitazione di tre piani con erker poligonale d’angolo è improntata allo stile rinascimentale del XVII secolo. A sud portale ad arco pieno con cornice in arenaria, al di sopra balcone aggettante su mensole con ringhiera curvilinea. Al primo piano sala con soffitto piano.

    Chiese e abbazie
    Chiesa di S. Ingenuino e S. Albuino a S. Ingenuino
    Bressanone e dintorni

    S. Ingenuino e S. Albino sono i patroni della chiesa di S. Ingenuino. La prima documentazione della chiesa risale al 1398. La scelta dei patroni peró denota di una storia più vecchia. La chiesa gotica di oggi è un punto d’attrazione per amatori d’arte e fu costruita nel 15° secolo. L’inaugurazione degli altari fu nel 1502. Passando la porta ad arco a sesto acuto all’interno della chiesa si trovano una volta a rete, quattro finestre a traforo e tre altari alati. Nel 1925 un incendio distrusse la chiesa, però con donazioni da tutta la regione, il campanile e il tetto potevano essere rinnovati. Per visitare la chiesa chiedere informazioni all'Ufficio Informazioni di Barbiano, +39 0471 654411, info@barbian.it
    Le chiavi sono disponibili al Tschörlerhof, (+39 0471 654032, al mattino) e al Gasthof Saubacherhof (+39 0471 654344, al pomeriggio) o previo accordo telefonico.

    Luoghi da vedere
    Cimitero di guerra
    Regione dolomitica 3 Cime

    Il 23 maggio 1915 il Regno d’Italia dichiarò guerra all’Impero Austro-Ungarico. L’esercito italiano occupò Cortina, le truppe austro-ungariche si ritirarono sul Lagazuoi per difendere la Val Badia e la Pusteria.

    Nel Cimitero di Guerra riposano i soldati austro-ungarici di lingua diversa da quella tedesca.

    Chiese e abbazie
    Chiesa Parrocchiale S. Maddalena
    Bolzano e dintorni

    In tempi passati la chiesa parrocchiale S. Maddalena era la cappella di un castello. La cappella é stata costruita nel 1304 e dedicata al culto di S. Maria di Loreto. Nel 1797 fu necessario intraprendere alcuni lavori di ristrutturazione ed ampliamento e la capella divenne una chiesa parrocchiale. Nel 1804 il patronato della chiesa è stato trasferito alla S. Maddalena.

    Luoghi da vedere
    Monumento Andreas Hofer
    Merano e dintorni

    Il monumento in bronzo dedicato all’eroe tirolese Andreas Hofer, situato nel piccolo parco di fronte alla stazione ferroviaria, venne eretto nel 1914 in occasione del centenario dell’annessione del Tirolo all’Austria. L’opera in bronzo realizzata dall’artista Emanuel Pendel raffigura Hofer nell’atto di compiere quel giuramento che lo porterà a sfidare il nemico per la difesa della patria e dei suoi valori. “Per Dio, Patria e Imperatore” - queste sono le parole riportate sul fronte del monumento – che l’eroe locale pronunciò. Il monumento è ancor oggi luogo di ritrovo per le cerimonie ufficiali alla presenza di diverse compagnie di Schützen provenienti anche dall’Austria, dalla Germania e dal Trentino.

    Arrampicate
    Palestra di roccia Scheweg/Franchi
    Regione dolomitica 3 Cime

    La palestra di roccia presenta un numero di vie difficili particolarmente grande. Gli strapiombi proteggono la falesia della pioggia, permettendo di arrampicare anche durante giornate piovose.

    Tempo di accesso: 3 min.

    Arte e cultura
    La calcara ad Anterivo
    Bolzano e dintorni

    La Calcara ad Anterivo aveva una forma di cilindro e serviva a produrre calce da sassi calcarei. La produzione di calce era un duro lavoro che aveva però anche i suoi lati positivi: Le persone spesso si incontravano alla Calcara a festeggiare la cottura ben riuscita.

    Laghi balneabili e piscine all'aperto
    Lido Ora
    Strada del Vino

    Il lido di Ora nella zona sportiva del Rio Nero offre un grande godimento, sia rilassante che divertente, per tutta la famiglia. Vasca per bambini o scivolo d'acqua - ognuno troverà qualcosa di piacevole.

    giornaliero                              
    adulti: 6€                                   
    bambini: 3€                                

    dalle ore 15                             
    adulti: 3,50€                               
    bambini: 2€                                

    Punti d'acqua potabile
    Fontana S. Maria Assunta parco giochi
    Merano e dintorni
    Nel corso del progetto "Rispetta la montagna" sono state raccolte e pubblicate le fontane certificate del comune di Merano. Il progetto sensibilizza a un comportamento ecologico, rispettoso e responsabile in montagna. Le fontane invitano a riempire bottiglie riutilizzabili con acqua potabile fresca e di qualità.

    Suggerimento: acquistate una soulebottle "puro" a € 20,00 direttamente presso l'ufficio informazioni dell'Azienda di Soggiorno di Merano, prodotta in modo equo, sostenibile e neutrale dal punto di vista climatico.

    Fortezze e castelli
    Casa Steinkeller
    Strada del Vino

    Edificio tripartito di epoca rinascimentale su pianta estesa in senso longitudinale, risalente all’inizio del XVII secolo. All’origine dello sviluppo del complesso è un nucleo di due piani di età gotica prospiciente la piazza della Chiesa, il cui piano cantine comprende due grandi vani voltati ad uso produttivo. Rinviano all’importante ampliamento rinascimentale diverse finestre con cornici in pietra arenaria e un portale incorniciato in pietra con conci a punta di diamante e decori a rosette.

    Al piano superiore un’ampia sala funge da collegamento e da accesso alle ali nord e sud. Gli interni di carattere nobiliare comprendono una stufa tardobarocca in maiolica verde proveniente dalla Val di Non, una stube intagliata neogotica della fine del XIX secolo, un soffitto con stucchi e diversi vani dotati di volte a botte.

    Adiacente verso est alla casa si trova un ampio parco.

    Punti d'acqua potabile
    Fontana S. Maria Assunta Nord Merano
    Merano e dintorni
    Nel corso del progetto "Rispetta la montagna" sono state raccolte e pubblicate le fontane certificate del comune di Merano. Il progetto sensibilizza a un comportamento ecologico, rispettoso e responsabile in montagna. Le fontane invitano a riempire bottiglie riutilizzabili con acqua potabile fresca e di qualità.

    Suggerimento: acquistate una soulebottle "puro" a € 20,00 direttamente presso l'ufficio informazioni dell'Azienda di Soggiorno di Merano, prodotta in modo equo, sostenibile e neutrale dal punto di vista climatico.

    Terme e mondi acquatici
    Piscina Romantik Hotel Santer
    Regione dolomitica 3 Cime

    Non c’è nulla di più rilassante e piacevole di una seduta in sauna, nella nostra area spa in atmosfera alpina delle Dolomiti.

    Offriamo ai nostri ospiti una piscina interna, una piscina esterna, diverse saune come cabina a infrarossi, sauna aromatica, 2 saune finlandesi, bagno turco, bagno di fieno parziale “Kraxenofen”, fontana di ghiaccio, doccia rivitalizzante, vasca Kneipp per i piedi, cabina di inalazione salina, sauna d’abete e parecchie zone relax. Nella nostra Beauty Lodge offriamo tanti trattamenti come massaggi, bagni profumati e diverse cure cosmetiche.

    Orari d`apertura: dalle ore 15.00 alle ore 20.30 – Prenotazione obbligatoria!

    Fortezze e castelli
    Maso Pock
    Strada del Vino

    Complesso rurale sito nel punto in cui convergono ad angolo acuto le vie della Cascata e S. Colombano, composto da varie ali ad uso residenziale e produttivo raccolte intorno a un cortile interno. Nel punto di incrocio delle due strade è identificabile il nucleo originario del complesso, ampliato in epoca rinascimentale agli inizi del XVII secolo, come indicano il portale con cornice a bugnato, il monogramma di Hans Pock e l’anno 1626. Su una bifora era un tempo leggibile l’anno 1620. Nell’angolo sud-ovest erker poligonale e sul retro verso la strada erker rettangolare su mensole rinascimentali finemente lavorate con decori a volute.

    1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499