Vai ai contenuti
aggiunto ai preferiti
rimosso dai preferiti
Oops! C’è stato un problema, prova di nuovo
Il tuo account è in corso di creazione
Il tuo account è stato creato con successo e ora hai effettuato l'accesso.
Sei stato disconnesso
Filtra
Filtri selezionati
    Livello di difficoltà
    Durata
    Distanza in Km

    Esperienze da fare in Alto Adige

    Scopri tutte le esperienze in Alto Adige

    Risultati
    Sport e tempo libero
    Physiofit Sports Projects
    Regione dolomitica Plan de Corones

    Physiofit, il centro di competenza per l’attività motoria e la prevenzione, offre un'ampia scelta per quanto riguarda fitness e salute.

    Campi da calcio
    Skate zona sportiva Lana
    Merano e dintorni

    La zona sportiva in via Bolzano a Lana si estende su 40.000 m², comprende un campo da calcio una pista per atletica a sei corsie, un piccolo campo da allenamento, due campi da beach-wolley, una parco per lo skate, torri per boulder e lancio del peso.

    Luoghi da vedere
    E-Lok Lana Postal
    Merano e dintorni

    Il Curatorium restaura la locomotiva storica della ferrovia Lana-Postal

    Sono iniziati a Lana i lavori di restauro del locomotore storico della ferrovia Lana-Postal, custodito ancora per pochi giorni nella rimessa della vecchia stazione autocorriere che verrà demolita a breve. Alla fine di questo lifting radicale la locomotiva elettrica potrà essere ammirata in contatto visivo diretto con la stazione ferroviaria di Lana Postal, nei pressi del ponte di ferro sull'Adige del 1908 già recuperato e varato lo scorso marzo.

    Dei "pezzi buoni" della storia della tecnica locale fa infatti parte ancora il locomotore con numero di fabbrica 50293, costruito tra il 1912 e 1913 dalla "Maschinen- und Waggonbau Gesellschaft a Simmering nei pressi di Vienna" e in attività fino al 31 marzo 1974, data in cui anche il trasporto mercim dopo quello di persone, ha cessato di funzionare. 

    Il restauro professionale sarà fatto nel più breve tempo possibile, partendo dall'asportazione della ruggine, la preparazione delle superfici da trattare e la pittura con i colori scelti nel rispetto delle tonalità originali. Si tratta di un prodotto speciale a garanzia delle aggressioni degli agenti atmosferici indispensabili vista l'esposizione della locomotiva all'aperto. 

    Assieme al ponte in ferro a traliccio restaurato in collaborazione con l'ufficio bacini montani, la cupola in salice vivente recentemente realizzata e una mostra sulla bonifica delle paludi lungo l'Adige, la locomotiva contribuirà alla valorizzazione di questo sito speciale della tecnica. 

    Si tratta di elementi identificativi del il luogo e delle persone, con la storia e la geografia, che distinguono il sito per la sua peculiarità, creando durante la sua fruizione emozioni e un senso di appartenenza. 

    La locomotiva sarà spostata nei pressi del ponte storico, dove verrà allestita sui binari predisposti e messi a disposizione dalla SAD/STA

    Il ponte storico sull'Adige Lana Postal ora illuminato a LED

    Il 18 dicembre alle 17.00 si inaugura l´installazione luminosa per festeggiare i primi 100 anni del ponte storico a traliccio sull'Adige a Lana /Postal. L´illuminazione a Led mette in luce i due esili archi del ponte che reggevano storicamente la linea aerea di tensione. La corrente elettrica necessaria per l'illuminazione viene fornita da un piccolo impianto fotovoltaico. Il sistema a basso consumo é indipendente dalla rete elettrica e lavora quindi autarchicamente.

    Il ponte pertanto sará illuminato secondo la corrente disponibile e in funzione del guadagno solare. Il ponte ferroviario del 1913 ristrutturato e traslato nel 2012 nella posizione attuale, la locomotiva elettrica del'Espresso delle Mele, la mostra sul paesaggio fluviale dell´Adige, la cupola di salici viventi e la rinaturalizzazione del fiume compongono nel loro insieme un importante sito della tecnica, che si inserisce nel percorso lungo la rete delle ciclabili in Alto Adige. 

    Il progetto ideato dal Curatorium per i Beni Tecnici, è stato realizzato grazie al sostegno e la collaborazione della ripartizione opere idrauliche della Provincia Autonoma di Bolzano e Abakus solar Italia. È previsto un piccolo brindisi e un cenno musicale a cui sono invitati tutti.

    Sport e tempo libero
    Fitnesscenter Bodytec
    Regione dolomitica Plan de Corones

    Un esperienza di allenamento unica

    BODYtec e´ la Tua palestra di riferimento in Val Pusteria per il fitness, sport e salute. Su una superficie di 1000 m2, con ambienti luminosi e vista panoramica troverai le ultime tendenze del mondo fitness per un movimento fisico motivante. Più di 100 dispositivi di allenamento formano un parco attrezzature all'avanguardia allestito Technogym con funzioni multimediali per le massime esigenze. La competenza professionale del nostro team e 25 anni di esperienza professionale Ti porteranno ai Tuoi obiettivi in un'atmosfera accogliente . Inoltre per arrotondare l ´offerta troverai offerte solarium e massaggi.

    Ti aspettiamo!

    Orari d'apertura dell'ufficio: da Lu-Ve dalle ore 9.00-20.00



    Sport e tempo libero
    Schoflocke
    Regione dolomitica Plan de Corones

    Dalla stazione intermedia Olang I+II parte la bellissima passeggiata(sentiero numero 3) sugli alpeggi della malga “Geiselsberger Alm” fino al laghetto denominato “Schafslacke” che viene riempito da una sorgente di acqua purissima. Numerose sdraio e panchine sono a disposizione per riposarsi e rilassarsi.

    Fortezze e castelli
    Museo provinciale degli usi e costumi
    Regione dolomitica Plan de Corones

    Il Museo degli usi e costumi, il più antico dei Musei provinciali dell'Alto Adige, offre la possibilità di esplorare i diversi ceti sociali della società contadina sudtirolese degli ultimi secoli. Il caposaldo del museo è costituito dall'imponente residenza barocca "Mair am Hof" edificata alla fine del XVII secolo. Le sue sale padronali tipiche della nobiltà rurale sono visitabili. All'interno della residenza trovano inoltre posto le collezioni del museo. Nel museo all'aperto, su circa 3 ettari si susseguono i masi dei contadini, testimoni della varietà di tipologie costruttive d'altri tempi. Accanto a campi e orti agricoli, si trovano inoltre costruzioni ad uso artigianale in un percorso didattico che ripercorre le tappe principali della quotidianità di una vita rurale ormai passata.

    Campi da calcio
    campo da calcio "Stieracker"
    Strada del Vino

    Il campo da calcio a Cornaiano offre buone possibilità d'allenamento per le società calcistiche e viene utilizzato soprattutto dalla società sportiva AFC Cornaiano.
    Nel 2004 su questo campo da calcio è stato posto un manto erboso artificiale.

    Sport e tempo libero
    Tennis Campo sportivo Postal
    Merano e dintorni
    Tennis e Padel per gli ospiti dell'hotel
    • allenatori certificati di tennis e padel
    • Lezioni individuali/allenamenti di gruppo/eventi di tennis
    • Bambini e adulti
    • Campo da tennis dell'hotel o dei nostri club
    Laghi, cascate
    Lago Piccolo di Monticolo
    Strada del Vino

    Posizione:
    Il Lago piccolo di Monticolo giace in una conca secondaria, interamente boschiva, a nord-est del Lago grande.

    Topografia:
    Lo specchio d’acqua si caratterizza per la forma semicircolare con un diametro di circa 300 m. Il lago piccolo di Monticolo ha una linea di riva di circa 890 metri. Il lago piccolo di Monticolo é piú profondo del lago grande con una profondità massimale di 15 metri.

    Utilizzo:
    Touring Club Italia e Legambiente hanno selezionato questo lago come uno dei più puliti d’Italia, riconoscendo non solo la qualità delle sue acque, ma anche il livello dell’offerta turistica e l’eccellenza gastronomica e ricettiva che l’accompagnano. Il lago piccolo di Monticolo è uno dei laghi piú benvoluti dell`Alto Adige.

    In estate esiste un autobus per i laghi di Monticolo.

    Guide, scuole
    Bowling Lido Lana
    Merano e dintorni

    Il bowling si trova nel seminterrato del Lido Lana. La pista completamente automatica è dotata di quattro corsie e i punteggi vengono analizzati da un computer. Nel bar, separato dal bowling da una finestra di vetro, gli spettatori possono seguire le gare gustandosi una birra o un bicchiere di vino.

    Sport e tempo libero
    Tennis Sporthotel Muchele
    Merano e dintorni

    Il tennis a Lana e dintorni

    Per chi non volesse rinunciare al piacere di una partita a tennis neppure in vacanza, troverà a Lana e dintorni una vasta scelta di campi da tennis. LanArena, ad esempio, offre una vasta serie di campi, capaci di soddisfare ogni richiesta, mentre a Marlengo, vicino a Cermes, il "Tenniscamp" è gestito dalla prestigiosa scuola tennis Van der Meer Tennis University.

    Un campo da tennis a terra rossa, illuminati la sera, insegnante di tennis su richiesta

    Distillerie
    Distilleria St. Urban
    Strada del Vino

    Distillazione a più alto livello


    St. Urban è sinonimo di arte distillatoria di incquagliabile qualità. Presupposto essenziae per la produzione di un'acquavite di impareggiabile qualità è l'uso esclusivo di frutta di nostra coltivazione, raccolta in piena maturazione e attentamente selezionata. Ognuno dei nostri distillati, ottenuto senza aromi né zuccheri aggiunti, è pura espressione incontaminata. La nostra pregiata acquarite si distingue per una ricchezza aromatica e un'armonia del tutto particolari, acquisite durante lunghi mesi di invecchiamento.
    Parapendio
    Tandemflights Kronplatz
    Regione dolomitica Plan de Corones

    Vuoi volare con noi? Tutti possono! Non sono necessarie nè capacità sportive, nè conoscenze particolari. Tutto ciò che serve sono scarpe buone, abbigliamento caldo e la disponibilità di correre per 5-6 metri al decollo. Di tutto il resto si occupa il pilota biposto. I ricordi di questo volo saranno sicuramente indimenticabili. Se ti è venuta voglia di volare, puoi semplicemente chiamarci per un appuntamento, oppure per ricevere ulteriori informazioni

    Tempo libero
    Beachvolley
    Strada del Vino

    La spiaggia ad Appiano

    Beach volley è uno sport molto popolare con un feeling di mare. Ad Appiano si trovano numerosi impianti.
    Nella zona sportiva Ronco si trova un impianto con due campi. (Lunedì - Martedì - Venerdì: dalle ore 18-19)

    Questo sport può essere praticato anche sul campo dell’Hotel Mandelhof a Cornaiano | Appiano, dove possono semplicemente essere utilizzati per il beach football, mettendo le porte di cui le strutture dispongono.

    Informazioni da Antholzer Roland su antholzerroland@yahoo.com oppure direttamente dagli Hotel sopra nominati.

     

    Arrampicate
    Percorso di arrampicata Monticolo
    Strada del Vino

    La palestra "Col dell'uomo" è dislocata nella pineta di Monticolo, poco lontana dalla maggior elevazione della zona dalla quale prende il nome. Il periodo ideale è in primavera, autunno e nelle belle giornate d'inverno. Da Appiano seguire la strada per Monticolo e poi per la zona sportiva Maso Ronco. Parcheggiare nel grande parcheggio. Seguire verso destra la strada che costeggia il campo sportivo, poi un percorso nella pineta, segnalato da paletti con tabelle in legno, porta in venti minuti alla base della palestra. Attualmente sono praticabili una decina di vie, le difficoltà vanno dal II° al VII° con una lunghezza da m. 6 a m. 20. La palestra è in continua espansione, una lista aggiornata delle vie si trova anche alla palestra stessa.

    Ulteriori informazioni ricevete sul sito internet: percorso di arrampicata Monticolo

    Chiese e abbazie
    Chiesa parrocchiale a San Valentino alla Muta
    Val Venosta

    La prima cappella di San Valentino - un predecessore di chiesa parrocchiale di oggi - è stata consacrata il 16 ottobre 1140 ed è stato la cappella dell'Ospizio di San Valentino fondato da Ulrich Primele di Burgusio.
    L'attuale chiesa parrocchiale fu consacrata il 4 ottobre 1832. Il vecchio campanile è rimasto uguale - ad eccezione di un piccolo aumento - per mancanza di denaro.

    Luoghi da vedere
    Bunker 20 - La Vocca a Resia
    Val Venosta

    L'opera 20 si trova nei pressi di Resia a quota 1550 m. L'opera è stata costruita sopra la sorgente dell'Adige. L'Adige è con i suoi 415 km il secondo fiume dell'Italia in oedine di lunghezza. L'Opera 20 è stata realizzata in parte in calcestrucco ed in parte scavata nella roccia. La parte interrata ha una lunghezza di circa 270 m, la superfice calpestabile è di circa 450 m quadrati.

    Ingresso solo con la guida.

     

    Chiese e abbazie
    Capella di Gschwell
    Val Venosta

    La cappella del borgo Gschwell fu costruita nella prima metà del XVII secolo. Una tavoletta votiva dell'anno 1661 mostra la frazione Gschwell con la cappella e nel testo si legge che un contadino del "landtschwellhof" è stato preso da "un toro sul corno". All'interno c'è un altare scolpito e una Madonna e due vescovi.

    Chiese e abbazie
    Capella di Raffein
    Val Venosta

    La cappella fu probabilmente costruita tra 300 e 400 anni fa dai contadini di Raffein. Si tratta di un semplice, piccolo edificio con un'abside rotonda, un tetto in scandole e un campanile in legno. L'altare reca un'immagine della crocifissione di Cristo, sotto c'è un'immagine della Santa Maria Maddalena. Lei è anche la patrona della cappella. Nel caso di una morte nelle frazioni di Malsau e Raffein, si suona la campana.

    Chiese e abbazie
    Chiesa di Hinterkirch
    Val Venosta

    La chiesa si trova su un cumulo di morene a 1873 metri sul livello del mare ed è quindi una delle più alte chiese parrocchiali della diocesi di Bolzano-Bressanone. La chiesa è dedicata a San Nicola (6 dicembre), la seconda patrona è la Santo Magdalena (22 luglio). Fu nominato per la prima volta nel 1440. Nel 1730 fu saccheggiato dai soldati.

    Chiese e abbazie
    Capella di Caprone
    Val Venosta

    La cappella di Kapron fu costruita da Josef Pläs (Blaas) nel 1743 e ristrutturata nel 1908 da sua nipote Aloisia Blaas. Entrambi possono essere trovati nell'iscrizione nell'interno sopra l'entrata della cappella. Nella cappella ci sono varie immagini con le patrone: San Sebastiano, Nostra Signora con Bambino, Evangelista Giovanni e San Giuseppe. A maggio si tengono preghiere mariane nella cappella e ai funerali, alle processioni e alle preghiere vengono suonate le due campane della cappella.

    Chiese e abbazie
    Capella di Patscheid
    Val Venosta

    La cappella di Patscheid fu probabilmente costruita nel 17 ° secolo. Si tratta di un piccolo edificio con una torretta di cresta e una campana del 1914. All'interno della cappella è appeso un pannello dipinto su legno, raffigurante un'immagine di Maria con i santi Giuseppe e Anna

    Chiese e abbazie
    Chiesa di Pedrossi
    Val Venosta

    La chiesa neogotica a Pedross è stata costruita dal 1908-1912 secondo i progetti dei fratelli Paolo e Theodor Huter da Innsbruck sotto il curato Franz Habicher e inaugurata il 28 ottobre 1912 dal vescovo di Bressanone Franz Egger. Patrono è il Santo Martino, raffigurato nella grande finestra dietro l'altare maggiore. La chiesa è dipinta di giallo. Ha un portico aperto e un rosone sopra l'ingresso a ovest. L'interno della chiesa è decorato con una volta a botte a forma di barile. La chiesa ha 10 grandi finestre, tutte donate da privati. La chiesa ha tre altari progettati, scolpiti e dipinti da Josef Bachlechner. Il pulpito, progettato da Josef Bachlechner e realizzato da J. Peitner di Wilten, mostra Cristo come seminatore e i quattro evangelisti. La Via Crucis è un rilievo in legno, eseguito dallo scultore Franz Kobald di Schwaz. L'altare laterale sinistro è dedicato alla Vergine Maria, il diritto al Sacro Cuore di Gesù. Il tema centrale dell'altare neogotico alato nel presbiterio è la Santissima Trinità. I lati esterni delle ali mostrano la vittima di Melchizedek a sinistra e il sacrificio di Abramo a destra. All'interno del santuario dell'altare sono raffigurati i santi Wolfgang e Wendelin. Wendelin è il santo patrono di pastori e contadini ed era molto venerato nella Vallelunga. Anche la cappella nel vicino "Ochsenberg" è consacrato al Santo Wendelin . Sotto le finestre del presbiterio sono rappresentati in medaglioni rotond i sette sacramenti di angeli. Sul soffitto di tutta la chiesa sono raffigurate varie erbe, fiori e piante medicinali. Il cimitero è costruito attorno alla chiesa. Qui i defunti sono sepolti dalla prima parte della Valle.

    Chiese e abbazie
    Capella di Melago
    Val Venosta

    La cappella di Melag risale al 17 ° secolo. La campana nella cresta di legno viene suonata ogni giorno al mattino e alla sera. All'interno un dipinto raffigura l'Incoronazione di Maria della Santissima Trinità ed è firmato con Jörg Fally. Sull'altare è appesa un disegno di Matthias Pussjäger, che rappresenta la fuga della santa famiglia in Egitto.

    Chiese e abbazie
    Chiesa di San Catarina
    Val Venosta

    La vecchia chiesa parrocchiale e il paese di curon furono sacrificati per il bacino idrico del lago die Resia nel 1950. Il nuove paese fu ricostruito nei campi di Margrond, e la chiesa era abastanza piccola come il resto del paese, progettato dall'architetto Erich Pattis di Bolzano.
    La chiesa è una semplice sala con un soffitto in legno. Nella parte posteriore della chiesa è l'organo e davanti si trofa l'abside con l'immagine di Caterina d'Alessandria sul lato a cui è dedicata anche questa chiesa. Il quadro principale mostra l'Assunzione di Maria in cielo, poiché nell'anno della consacrazione della Chiesa, il Papa aveva proclamato un anno mariano. L'attuale chiesa parrocchiale di Curon (Pietra di fondazione del 29 maggio 1950, completamento il 02.12.1951, consacrazione del vescovo Josef Gargitter il 18 maggio 1954) fu costruita insieme al nuovo paese, ma è molto più piccola della vecchia chiesa parrocchiale, della qaule si vede andesso solo la torre nel lago di Resia.

    Chiese e abbazie
    Chiesa parrocchiale di San Sebastiano a Resia
    Val Venosta

    con la Via Crucis di J.B. Oberkofler del 1960, il quadro della Pietá del XVII sec., la vetrata del Battistero di Max Spielmann di Innsbruck ed il nuovo organo della ditta Felsberg di Coira, realizzato recentemente, merita una visita. Biglietto d’ingresso: offerta libera Categorie: cultura, Arte sacra Chiesa parrocchiale di San Sebastiano Patrocinio: 20 gennaio

    1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501
      image
      Summer
      Uphill Seespitz
      Meran and environs
      Starting point: Töll Etschbrücke (525 m) End point: Gasthaus …
      44 km total slope
      7 lifts
      Highest point: 2,505 m