Vai ai contenuti
aggiunto ai preferiti
rimosso dai preferiti
Oops! C’è stato un problema, prova di nuovo
Il tuo account è in corso di creazione
Il tuo account è stato creato con successo e ora hai effettuato l'accesso.
Sei stato disconnesso
Filtra
Filtri selezionati
    Livello di difficoltà
    Durata
    Distanza in Km

    Esperienze da fare in Alto Adige

    Scopri tutte le esperienze in Alto Adige

    Risultati
    Escursioni
    Escursione alla malga Äußere Wumblsalm
    Racines, Vipiteno e dintorni

    L’escursione parte a Racines, circa 800 m dopo la località Colle. All’incrocio c’è una strada a destra che conduce alla Pensione Seeberhof. A sinistra invece inizia il sentiero 15 che sale alla Malga Äußere Wumblsalm (nessun servizio di ristorazione!). Variante: Raggiungibile con la cabinovia Racines-Giovo attraverso il Sentiero delle malghe di Racines.

    Difficoltà: facile
    547 altitudine
    1h:52 min durata
    Escursioni
    Escursione invernale Malga Knutten
    Campo Tures, Valle Aurina

    Passeggiata invernale soleggiata. Nel bel mezzo del Parco Naturale Vedrette di Ries-Aurina, la Malga dei Dossi si trova immersa in un paesaggio naturale davanti al meraviglioso scenario di 80 montagne sopra i tremila metri di quota. Punto di partenza: Parcheggio-Riva di Tures Altezza massima: 1.911 m

    Difficoltà: facile
    231 altitudine
    2h:00 min durata
    Escursioni
    Lungiarü alla Val di Murins
    San Vigilio, Regione dolomitica Plan de Corones

    Si parte dalla chiesa di Lungiarü e ci si dirige verso sudovest in direzione di Freina/Seres fino a raggiungere il ponte. Lì, a destra, parte un sentiero che attraversa il bosco fino a Freina. Seguendo la strada asfaltata a destra, dopo il ponte sulla curva si gira a sinistra prendendo un sentiero. Si passa il maso Vanc e si raggiunge l’abitato di Seres, un esempio tipico della particolare struttura chiusa di alcune “Viles”. La Valle dei Mulini inizia al fiume prima del ponte.

    Difficoltà: facile
    159 altitudine
    2h:00 min durata
    Escursioni
    Percorso eno-didattico e culturale: Il sentiero del Pinot Nero
    Ora, Strada del Vino

    Il Sentiero del Pinot Nero è un nuovo percorso eno-didattico e culturale che passa per la zona vinicola di Pinot Nero lungo il Parco Naturale del Monte Corno. Partendo dai paesi di Ora, Montagna ed Egna si passa per i pendii di Pinot Nero di Mazzon e Gleno, famosi in tutta l'Italia. Lungo il percorso si trovano diverse attrazioni culturali e storici, come la rovina di Castelfeder, il tracciato della Vecchia Ferrovia della Val di Fiemme, la Chiesa di S. Stefano a Pinzano, l'idillica Chiesa di S. Michele a Mazzon, le rovine di Castel Caldivo o Castel d'Enna. Pannelloni informativi e diverse stazioni interattive comunicano la storia e le particolarità di questa zona vinicola. Inoltre vi aspettano punti panoramici con una splendida vista sulla Bassa Atesina. Il percorso è adatto alle famiglie e non pericoloso. Il sentiero è percorribile tutto l'anno.

    Difficoltà: intermedio
    576 altitudine
    4h:25 min durata
    Escursioni
    Escursione Seceda - Ortisei
    Ortisei, Regione dolomitica Val Gardena
    Il tour inizia a sud della ferrovia del Seceda. Da lì, si cammina verso la sella Cuca. Il sentiero segue più o meno lungo la pista da sci fino al rifugio Corona. Godetevi l'ultima vista sulle cime delle Odle prima di scendere a valle. Il sentiero segue fino a "Mareufer" fino a Furnes. Il sentiero prosegue fino a Oberwinkel. Qui si trovano culti di edifici tradizionali come la locanda Costamula del XVI secolo. Da Oberwinkel seguide il sentiero fino in Val d'Anna e infine fino alla stazione a valle della cabinovia del Seceda.
    Difficoltà: intermedio
    0 altitudine
    2h:30 min durata
    Escursioni
    Passeggiata alla malga Lazins
    Moso in Passiria, Merano e dintorni

    La malga Lazins si trova in Val di Plan, ai piedi della Cima Altissima. Grazie alla splendida posizione in una zona naturale relativamente facile da raggiungere, il luogo è meta escursionistica adatta a grandi e piccoli: più che un rifugio, la malga Lazins si presenta come una grande casa con una bellissima terrazza da cui godere delle belle giornate di sole estive. Moltissimi sono gli animali al pascolo in questa zona: la malga Lazins è infatti una cosiddetta Gerichtsalm, cioè un alpeggio soggetto a un particolare regime giuridico secondo cui ogni contadino ha il diritto di portare i propri capi qui a pascolare.
    Difficoltà: la passeggiata non presenta alcuna difficoltà, non richiede allenamento ed è adatta anche ai bambini. Tempo di percorrenza: da Plan circa 1 ora e 15 minuti.
    (Fonte: Almwandern in Passeier)

    Difficoltà: facile
    258 altitudine
    1h:25 min durata
    Escursioni
    Escursione al Tiroler Kreuz
    Caines, Merano e dintorni

    Escursione ai piedi della Cima Muta con splendida vista panoramica sui dintorni.

    Difficoltà: intermedio
    388 altitudine
    1h:49 min durata
    Escursioni
    Escursione lungo il sentiero del sole
    Malles, Val Venosta

    Passeggiata lungo il sentiero tematico "Sentiero del Sole"

    Lungo il sentiero tematico si scoprono interessanti notizie riguardanti San Benedetto, i corsi d’acqua lungo le rogge (i cosiddetti Waale), la natura e le leggende dell’Alta Val Venosta. È possibile percorrere anche solo alcuni tratti del sentiero tematico.

    Difficoltà: intermedio
    392 altitudine
    7h:00 min durata
    Escursioni
    Tour invernale da San Felice (1270 m) al Monte Macaion (1865 m)
    Senale-S.Felice, Merano e dintorni

    Da San Felice attraverso il Lago di San Felice al Macaion, alto 1865 m, un punto di vista di prima classe.

    Attenzione: il sentiero non è pulito in inverno e può essere ghiacciato o coperto di neve alta. Assicurati sempre di avere delle buone scarpe e un'attrezzatura adeguata!

    Difficoltà: intermedio
    729 altitudine
    4h:13 min durata
    Escursioni
    Escursione all' alpe di Senes attraverso Ciastlins
    San Vigilio, Regione dolomitica Plan de Corones

    SAN VIGILIO › CIASTLINS › RICIOGOGN › ALPE DI SENES (A: 6 ore)

    Partendo dal lago della Creta, imboccate il sentiero n.25 e percorrete la valle di Ciastlins. Giunti alla conca, proseguite a destra sul sentiero n. 24 fino a raggiungere la forcella di Riciogogn, da dove si scende ai rifugi della malga di Senes. Per il ritorno si passa da Fodara Vedla a Pederü.

    Difficoltà: intermedio
    1338 altitudine
    4h:42 min durata
    Alpinismo
    Ascesa al Corno Bianco
    Nova Ponente, Regione dolomitica Val d'Ega

    Splendida escursione in vetta che offre un meraviglioso panorama a 360° sulle cime del Catinaccio, del Latemar e della Pala di Santa e sui caratteristici paesini della Val d’Ega.

    Difficoltà: difficile
    0 altitudine
    6h:30 min durata
    Escursioni
    Passeggiata sul Sentiero alpinistico
    Campo Tures, Valle Aurina

    Da sempre la popolazione delle Valli di Tures e Aurina ha un legame molto stretto con le proprie montagne. Il lato meridionale delle Alpi della Zillertal, gli Alti Tauri e le montagne delle Vedrette di Ries hanno segnato vita e persone. Se un tempo le alte cime sembravano inavvicinabili e inaccessibili, questo cambiò con il rilevamento topografico nel XIX secolo e con il fiorire del turismo a cavallo tra i due secoli. L'alpinismo può quindi essere considerato la pietra miliare del turismo nelle Valli di Tures e Aurina. La valle era interessante, vista la presenza di molta terra inesplorata che attirò principalmente alpinisti britannici e germanici per le prime ascensioni. Contemporaneamente nacquero le guide alpine e vennero costruiti rifugi e sentieri. La guida alpina più famosa a cavallo tra i due secoli scorsi è stato Johann Niederwieser Stabeler, mentre l'alpinista più noto dei giorni nostri è Hans Kammerlander. L'itinerario ripercorre la storia dell'alpinismo della valle dal passato ai giorni nostri. Lungo il percorso sono presenti cartelli illustrativi e simboli. Fondo stradale: bosco. Difficoltà: semplice. Percorribile da primavera a fine autunno.


    Difficoltà: intermedio
    140 altitudine
    2h:30 min durata
    Escursioni
    Escursione invernale col passeggino: Sesto – Val Campo di Dentro
    Sesto, Regione dolomitica 3 Cime

    Si comincia a Sesto, cammina fino al Refugio Tre Scarperi (dopo tre ore). È inoltre possibile viaggiare in autobus o in auto fino al primo parcheggio, da lì si può camminare sulla strada e dopo 2 ore si raggiunge il Cottage Tre Scarperi .Una terza variante potrebbe essere quella di andare in auto fino al terzo parcheggio, dopo un ora si raggiungo il Cottage Tre Scarperi.
     Inverno: Tutte le passeggiate sono indicate per passeggini con le ruote grandi!

    Difficoltà: intermedio
    360 altitudine
    2h:15 min durata
    Escursioni
    Escursione invernale: Da Moso alla Malga Nemes
    Sesto, Regione dolomitica 3 Cime

    "Una bellissima e facile escursione con un suggestivo rifugio come possibilità di sosta.
    Descrizione dell’itinerario: Da Moso in direzione Berghotel il sentiero porta in salita e svoltando a destra al primo bivio si raggiunge l’Albergo Froneben (1.540 m). Ora si percorre il sentiero n. 139 oltre la palude alta “Obere Oltl“ fino al sentiero n. 13, una strada forestale. Questa porta attraverso fitti boschi di abeti rossi lungo la gola del Rio di Sesto. Al bivio vicino a una grande croce si procede dritti fino a un meraviglioso altopiano chiamato “Saumahd“. Da qui si impiegano circa 30 minuti per la Malga Nemes o Alpe di Sesto (1.877 m; ristoro). Tutt’intorno si estendono vasti pascoli. Inoltre si gode di una meravigliosa vista sui monti delle Dolomiti di Sesto e del Cadore. Dalla Malga Nemes si può raggiungere in ca. 45 minuti la Malga Coltrondo.
    Ritorno: Dalla Malga Nemes, ma anche dalla Malga Coltrondo si raggiunge il Passo Monte Croce e si procede per Moso a piedi (1,5 ore) o in autobus.
    Consigli e indicazioni utili: Per questa facile escursione non è necessaria l’auto, ma una buona cartina. Il giro può essere svolto anche in direzione contraria, raggiungendo il Passo Monte Croce in autobus e risparmiandosi circa 250 metri di dislivello. "

    Difficoltà: intermedio
    471 altitudine
    4h:00 min durata
    Escursioni
    Escursione invernale - Kofler zwischen den Wänden
    Campo Tures, Valle Aurina

    Gentili escursionisti invernali:
    Grazie alla loro posizione favorevole, al basso pericolo di valanghe e all'alta frequenza, i seguenti suggerimenti sono percorribili quasi in ogni periodo. Fate comunque attenzione dopo grosse nevicate oppure con condizioni meteo estreme. Consultate sempre il bollettino valanghe e il meteo. I sentieri non sono battuti.
    Attrezzatura consigliata: abbigliamento invernale impermeabile, scarponcini adatti al trekking in montagna, una bevanda calda, torcia, spikes o ramponi e ghette.
    Non abbandonate i sentieri. Evitate i rumori per rispetto degli animali selvatici, che d'inverno vivono in generale condizioni difficili. Le descrizioni si riferiscono all'itinerario di andata con eccezione dei percorsi ad anello. Se non siete sicuri, chiedete al vostro albergatore oppure all'Associazione Turistica.

    Kofler "zwischen den Wänden" significa tra le pareti e, infatti, il maso si trova sul ripido fianco della montagna. Una meta interessante, in posizione estrema, raggiungibile con una passeggiata entusiasmante e facile. Particolarità lungo il percorso: la fossa dei lupi, in cui un tempo si catturavano davvero i lupi.

    Difficoltà: facile
    269 altitudine
    1h:30 min durata
    Escursioni
    Escursione da Lungiarü - Spizan - Juvel e ritorno a Lungiarü
    La Val, Regione dolomitica Plan de Corones

    Il sentiero parte sotto la chiesa vicino al fienile e prosegue passati i due ponti fino alla frazione di Pecëi. Si prosegue sulla strada forestale n. 17A e 17B fino a Spizan, passando per Cëindles e raggiungendo il passo Juvel, da dove si gode di una vista splendida sul possente Sasso della Croce. Si rientra in paese lungo la strada forestale n. 9.

    Difficoltà: facile
    621 altitudine
    3h:15 min durata
    Escursioni
    Escursione invernale - Riva di Tures Masi Ebner+Kofler
    Valle Aurina, Valle Aurina

    Gentili escursionisti invernali:
    Grazie alla loro posizione favorevole, al basso pericolo di valanghe e all'alta frequenza, i seguenti suggerimenti sono percorribili quasi in ogni periodo. Fate comunque attenzione dopo grosse nevicate oppure con condizioni meteo estreme. Consultate sempre il bollettino valanghe e il meteo. I sentieri non sono battuti.
    Attrezzatura consigliata: abbigliamento invernale impermeabile, scarponcini adatti al trekking in montagna, una bevanda calda, torcia, spikes o ramponi e ghette.
    Non abbandonate i sentieri. Evitate i rumori per rispetto degli animali selvatici, che d'inverno vivono in generale condizioni difficili. Le descrizioni si riferiscono all'itinerario di andata con eccezione dei percorsi ad anello. Se non siete sicuri, chiedete al vostro albergatore oppure all'Associazione Turistica.

    Passeggiata invernale sul pendio soleggiato dell'alta valle di Riva che, passando accanto a splendidi larici e pini silvestri, conduce ad antichi masi in muratura recentemente restaurati con i loro fienili di legno.

    Difficoltà: facile
    109 altitudine
    1h:30 min durata
    Escursioni
    Escursione alla malga Planer
    Campo di Trens, Vipiteno e dintorni

    L'escursione alla malga Planer porta dal paese tipico di Mules, attraverso i casolari di Flaines, alla malga tipica dell'Alto Adige con vista sulla Valle Isarco.

    Difficoltà: intermedio
    1251 altitudine
    5h:00 min durata
    Escursioni
    Passeggiata lungo il Sentiero del Marmo di Lasa
    Lasa, Val Venosta

    L'escursione si svolge tutta all'interno del Parco Nazionale dello Stelvio, tra boschi di larici e abeti. Cinque pannelli informativi riportano informazioni interessanti sulla costruzione del piano inclinato e sulla chiesa di S. Martino;
    i cinque pannelli descrivono rispettivamente: 

    la stazione a valle e la storia della ferrovia a partire dal 1929
    i dati tecnici del piano inclinato
    la chiesa di San Martino del XVII secolo e come avveniva il trasporto del marmo prima della costruzione della funicolare, quando i grossi blocchi di pietra venivano trasportati a valle su appositi "scivoli", utilizzando paranchi con funi di canapa e carri
    trainati da buoi
    la stazione a monte e le sue componenti, come il motore e il verricello
    una breve descrizione della società marmifera di Lasa e l'elenco dei punti storici di estrazione

    Per il rientro si segue il Sentiero della Val di Lasa. Chi lo desidera può invece abbinare anche la visita della "Gurgl", una suggestiva gola naturale con cascata in bassa Val di Lasa;
    si tratta di un percorso abbastanza esposto che richiede quindi assoluta assenza vertigini.

    Difficoltà: intermedio
    523 altitudine
    1h:49 min durata
    Escursioni
    Escursione alla malga "Marschnell"
    Proves, Merano e dintorni
    La malga Marschnell è l'alpeggio più alto della Val d'Ultimo e si trova a 2.213 m. Dal maso Gigglhirn, il sentiero n. 10 porta direttamente alla malga. Oltre ai piatti tradizionali alpini, il formaggio e il burro d'alpeggio, varie specialità del giorno e dolci sono anche offerti.
    Un pernottamento con "colazione Peilstein" è anche possibile su richiesta.
    Difficoltà: facile
    526 altitudine
    1h:40 min durata
    Escursioni
    Escursione invernale alla Chiesa di Sant'Ippolito a Narano
    Tesimo, Merano e dintorni

    Nel nord del monte di mezzo di Tesimo si trova la collina di San Ippolito (alta 758m). La collina è solitaria, lontana dai rumori del mondo e offre una vista panoramica unica sulla valle dell'Adige. Da qui si possono vedere non meno di 20 paesi e 40 castelli. La sua posizione esposta lo rese anche uno dei più antichi insediamenti preistorici dell'Alto Adige.
    La chiesa romanica di Sant'Ippolito troneggia sulla collina.
    Una strada forestale conduce alla chiesa e alla collina, ma non è sgombra in inverno. Attenzione: il sentiero può essere ghiacciato in alcuni punti, sono necessarie buone calzature!

    Difficoltà: facile
    218 altitudine
    1h:48 min durata
    Escursioni
    Passeggiata invernale alla malga Costa
    Nova Ponente, Regione dolomitica Val d'Ega
    La malga Lieg Alm è raggiungibile su tre diversi sentieri, che offrono una giornata bella sia per gli escursionisti più allenati che per le famiglie.
    Difficoltà: intermedio
    474 altitudine
    2h:40 min durata
    Escursioni
    Escursione nel Parco Naturale UNESCO Puez - Odle
    Corvara, Regione dolomitica Alta Badia

    Il Parco Naturale Puez-Odle è dal 2009 parte del Patrimonio Mondiale UNESCO. Il parco è particolarmente interessante dal punto di vista geologico, esso infatti presenta tutti gli strati rocciosi tipici delle Dolomiti. L’escursione di moderata difficoltà parte dal versante meridionale del parco, in zona Colfosco, ed attraversando la Valle Stella Alpina e l’altipiano del Puez, porta fino al rifugio Puez, nel cuore del parco. L’escursione è un’immersione nel paesaggio e nella storia delle Dolomiti.

     

    Difficoltà: intermedio
    956 altitudine
    4h:58 min durata
    Alpinismo
    Cima Bianca
    Brennero, Vipiteno e dintorni

    I rifugi più bassi della Malga Riedberg, immersi in un mare di verdi pascoli, si trovano poco oltre l’ampio sentiero che congiunge la Malga Prantner alla Malga Piazza. Dal piccolo piazzale di deposito al bordo della strada si giunge in pochi minuti alla malga. Da qui, seguendo un sentiero in moderata salita che taglia i prati, proseguire verso la Parete Bianca. Ben presto, i prati diventano più brulli e il terreno più ripido. Si giunge così allo spiccato dorsale ovest della montagna, i cui pendii sono ricoperti di detriti di falda. Il sottile sentiero resta spesso all’altezza della cresta del monte. Grandi ometti di pietra indicano la direzione da seguire. il percorso è qui in forte salita fino all’ultimo tratto, notevolmente scosceso – che porta in vetta. Dopo essersi faticosamente arrampicati sugli enormi massi si arriva finalmente alla croce in vetta alla Cima Bianca.

    Difficoltà: intermedio
    831 altitudine
    3h:49 min durata
    Escursioni
    Passeggiata invernale dalla Vallunga passando per la via Crucis fino al Juac
    Selva, Regione dolomitica Val Gardena

    La Vallunga simbolo dell'entrate nel parco naturale Puez-Odle si estende per vari km. Avvolta fra boschi e montagne la Vallunga emana una quiete e una traquillità che viene apprezzata da chiunque. La via Crucis, la quale viene rappresentata da delle statue scolpite in legno vi porta in direzione del Juac.

     

    Difficoltà: intermedio
    0 altitudine
    1h:40 min durata
    1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499