Vai ai contenuti
aggiunto ai preferiti
rimosso dai preferiti
Oops! C’è stato un problema, prova di nuovo
Il tuo account è in corso di creazione
Il tuo account è stato creato con successo e ora hai effettuato l'accesso.
Sei stato disconnesso
Filtra
Filtri selezionati
    Livello di difficoltà
    Durata
    Distanza in Km

    Esperienze da fare in Alto Adige

    Scopri tutte le esperienze in Alto Adige

    Risultati
    Sport e tempo libero
    Funslope Selva
    Regione dolomitica Val Gardena
    FUNSLOPE SELVA – AVVENTURE SULLA NEVE MOZZAFIATO AL SELLA RONDA

    Adrenalina garantita, amore a prima vista e divertimento a tutto spiano sul Sella Ronda: ecco la nuovissima Funslope Selva presso gli skilift Risaccia, naturalmente a Selva Gardena. Gambe unite sugli sci e via: ci riscaldiamo passando sul soundboost, facciamo carving attraversando tre curve paraboliche, entriamo nel vortice della chiocciola, battiamo il cinque all’high five cavalcando quattro onde e, all’arrivo, incontriamo Slopy, la mascotte della Funslope. Un’avventura ricca di emozioni che dalla stagione 2017/18 si potrà vivere anche sul Sella Ronda, a Selva, nel cuore della Val Gardena!

    Noleggio biciclette
    Papin Sport: il punto di noleggio cicli a Merano
    Merano e dintorni

    L'azienda pusterese "Papin Sport" gestisce 35 punti di noleggio cicli in tutto l’Alto Adige. A Merano si trova in via IV Novembre 5, presso la stazione ferroviaria principale.

    Altri centri Papin Sport si trovano a Resia (Sport Folie), Malles (stazione), Spondingna (stazione), Silandro (stazione), Laces (stazione), Bolzano (Papin Bike Center, via Giotto 21), Lazise Gardawake.

    Ulteriori informazioni: www.papinsport.com/rent-a-bike

    Presso il noleggio bici di Papin Sport a Merano si trova anche il deposito bagagli. Orari: lun-ven ore 8.00-12.00 + 13.00-18.00 & sab-dom chiuso. Tariffa: 5,00 € per 24 ore.

    Laghi, cascate
    Lago di Vernago
    Senales, Merano e dintorni

    Vernago - l’acqua sommerge una pianura


    In tarda estate, l’acqua verde smeraldo del lago, in cui si specchiano le cime, è un affascinante idillio. Si tratta, però, di un bacino artificiale, la cui creazione ha dato origine a molti cambiamenti nella valle. Circa 50 anni fa, l’acqua ha inondato una delle località paesaggisticamente più belle della Val Senales, distruggendo una superficie molto importante per l’agricoltura. Da Madonna di Senales, dopo avere superato un ripido gradino, la valle si allargava nell’“area più bella e pianeggiante”, “nei terreni fertili appartenenti al maso Spechtenhaus ”. I masi Oberörl e Unterörl e il loro Nuihaus, l’Obergamp e l’Untergamp, l’Oberleit e l’Unterleit con la chiesetta Leiter e lo Spechtenhaus vennero sommersi. Il cono di deiezione del rio di Vernago aveva bloccato il fondovalle verso l’esterno e, così, l’Azienda Energetica di Bolzano e Merano non tardò a presentare il progetto del bacino idrico. Dal 1948, la valle si trasformò in un grande cantiere, che dava lavoro a quasi 600 persone, la maggior parte proveniente dal Mezzogiorno. Nel 1964, la diga di sbarramento, con un’altezza di 64 m e una lunghezza di 480 m, venne terminata. Dietro ai 2,2 milioni di metri cubi di detriti, che sbarrano la valle, vengono raccolti fino a 43,8 milioni di metri cubi d’acqua. Gli effetti, per lo più negativi, della costruzione del lago artificiale sono stati immensi per l’intera valle: otto famiglie di contadini hanno dovuto cedere il posto alle acque e, in parte, lasciare la valle, non possedendo altra terra al di fuori di quella. Le ripercussioni sul bilancio idrico erano incalcolabili: dalla realizzazione del bacino, il rio di Mastaun e quello di Pinalto sono quasi asciutti, poiché l’acqua condotta al lago viene attinta tra i 1700 e i 1800 m d’altitudine, esaurendo così numerose sorgenti. Quasi tutto l’anno, nel rio Senales scorre solo acqua residua, mentre quella del lago scende in Val di Fosse attraverso una galleria di 5,8 km.
    Nei pressi del maso Casera di Dentro tale galleria attraversa la valle in superficie e, per altri 8,5 km, il Gruppo di Tessa fino al Monte Sole di Naturno, prima che una condotta forzata di 2 km e 1040 m di dislivello faccia confluire l’acqua alla centrale elettrica di Naturno-Compaccio. Neppure le gallerie di Monte Sole in Val Senales sono rimaste immuni da conseguenze: quasi tutti i masi locali hanno avuto difficoltà di approvvigionamento idrico e talvolta le sorgenti si sono esaurite completamente. Nella migliore delle ipotesi, i risarcimenti o il riscatto di terreni e corsi d’acqua sono stati versati solo parzialmente e con un notevole ritardo. Pensando ai milioni di chilowattore che, ogni anno, vengono prodotti con l’acqua della valle, non si può negare una certa “ingiustizia sociale”. In tarda primavera, quando il livello del lago scende al minimo, svetta al cielo il campanile dell’antica chiesa Leiter, costruita nel 1727 e consacrata a San Giovani Nepomuceno, il cui pregiato allestimento, tra cui un altare del Monastero certosino Monte degli Angeli, fu messo in salvo. Solo nel 1997, su iniziativa della popolazione e con l’appoggio dell’Azienda Energetica, venne edificata l’odierna chiesa Leiter, in cui vengono conservate queste perle artistiche. Oggi, il placido borgo presenta alcuni masi, hotel e pensioni lungo la riva del lago, sulle cui terrazze in estate è possibile godersi il sole fino a tarda sera. Sopra la località svettano i tre edifici scuri dell’imponente Maso Tisa, che viene menzionato già in alcuni documenti del 1306, un tempo proprietà dell’Abbazia di Stams. Fino alla metà degli anni ‘50, i portatori di provviste (Jochträger) oltrepassavano questo maso diretti al Rifugio Similaun, quando salivano in direzione del Giogo Basso. Vernago è davvero affollato solo una volta all’anno, quando migliaia di pecore vengono riportate a valle attraverso il Giogo Basso dai loro pascoli in Valle Ötztal.

    Moda, abbigliamento
    Sportfit
    Campo Tures, Valle Aurina
    Il vostro negozio per abbigliamento sportivo e fashion apparel a Campo Tures e dintorni.
    Musei
    Centro visite Gruppo di Tessa
    Naturno, Merano e dintorni

    L'acqua è l'elemento che caratterizza il Parco naturale Gruppo di Tessa come nessun altro. Non solo ha plasmato il suo paesaggio, ma ha anche un'influenza centrale sugli habitat del parco. E crea sfide per le persone, gli animali e le piante, sia dove manca che dove è presente in abbondanza.

    Non è quindi un caso che la mostra permanente nel nuovo centro visite del Parco naturale Gruppo di Tessa a Naturno sia dedicata all'acqua. Con il motto "Verso l'acqua", il viaggio porta i visitatori non solo verso l'alto, attraverso l'imponente edificio a forma di chiocciola, ma anche dal fiume Adige nel fondovalle ai ghiacci eterni dei ghiacciai - e attraverso i vari livelli di altitudine del Parco naturale Gruppo di Tessa.

    Adulti e bambini possono vivere il parco naturale in modo completamente nuovo e scoprire le complesse interrelazioni in modo ludico, vario e pratico. In ogni stazione della nuova esposizione permanente di 600 metri quadrati di superficie, i visitatori possono diventare attivi e attraversare tutti gli habitat: da quello mediterraneo a quello alpino, da quello secco a quello ricco di precipitazioni, da quello caldo a quello freddo.

    Animali e piante presenti nei vari habitat sono presentati come in un gabinetto di curiosità. Ci sono anche stazioni speciali dedicate ai canali di irrigazione e ai pascoli alpini, alle fattorie e ai prati, dove sono richieste non solo attenzione, ma soprattutto curiosità e un po' di abilità. Lo stesso vale per un gioco tecnologico d'altri tempi, che dà un'idea di quanto sia appassionante la geologia del parco naturale con le sue diverse formazioni rocciose e la ricchezza di minerali. Il viaggio attraverso la mostra porta persino nel ghiaccio eterno dei ghiacciai e nel cuore di una frana, che fa rivivere la potenza distruttiva dell'acqua.

    Il centro visite è un edificio dalle linee chiare che, come il paesaggio del Parco naturale Gruppo di Tessa, si protende verso l'alto. E poiché, oltre all'acqua, anche la luce è una caratteristica peculiare del parco naturale, le grandi finestre garantiscono sole e luce nelle ampie stanze - e una vista senza ostacoli su Naturno, sui suoi dintorni e, soprattutto, sul Monte Sole di Naturno. La vista migliore sulla montagna si gode dalla terrazza del nuovo centro visite, che si affaccia sul Monte Sole. E così sul mondo in cui i visitatori si sono appena immersi.

    Si può concludere la visita al nuovo centro visite del parco naturale con una passeggiata rilassante nel parco di nuova creazione intorno all’edificio. Il parco è ricco di verde e di bacini d'acqua che si ricollegano al tema della mostra e prende il nome dal famoso collezionista di farfalle e ricercatore Bernardin Astfäller, anch'egli originario di Naturno.

    Responsabile del centro visite: Annamaria Gapp

    Indirizzo: Piazza Bernardin Astfäller 1

    Telefono: 0473 668201

    Apertura: aperto da marzo a novembre

    Orari d’apertura: Da martedì a sabato, dalle ore 9:30 alle ore 12:30 e dalle ore 14:30 alle ore 18:00; luglio e agosto aperto anche la domenica.

    Chiuso nei giorni festivi

    Ingresso libero

    Biciclette
    Etzi's Bikeshop
    Parcines, Merano e dintorni

    La nostra piccola impresa famigliare vende e ripara biciclette e moto. Si trova, direttamente sulla strada principale, all'ingresso del paese di Rablà ed è perciò facilmente raggiungibile. Si è rotta la vostra moto? Nessun problema. Chiamateci e noi veniamo a prenderla. Attendiamo fiduciosi una vostra visita.

    Noleggio bicicletta:
    E-Bike City: 1 giorno 35 € / 2 giorni 69 € / 3 giorni 102 € / 4 giorni 134 € / 5 giorni 165 € / 6 giorni 195 € / 7 giorni 224 €
    E-Bike MTB: 1 giorno 40 € / 2 giorni 79 € / 3 giorni 117 € / 4 giorni 154 € / 5 giorni 190 € / 6 giorni 225 € / 7 giorni 259 €
    E-Bike Fully: 1 giorno 50 € / 2 giorni 99 € / 3 giorni 147 € / 4 giorni 194 € / 5 giorni 240 € / 6 giorni 285 € / 7 giorni 329 €

    L'assicurazione delle e-bike costa un supplemento di 2€ al giorno. Il noleggio avviene su richiesta di appuntamento (registrarsi minimo 1 giorno prima) e in base alla disponibilità.

    Arrampicata sportiva
    Palestra di roccia Juval
    Castelbello-Ciardes, Val Venosta

    Informazioni: Allineamento: sud-ovest, periodo: primavera fino autunno (sui percorsi 1 - 8 tutto l'anno), tipo di roccia: granito, altezza massima: 80 metri / la maggior parte dai 20 ai 30 metri, difficoltà: da 3c a 8a, corde (lunghezza): 3, Boulder: 6 itinerari, numero di tours: 70

    Chiese e abbazie
    Cappella parrocchiale
    Strada del Vino

    Al posto della cappella parrocchiale, costruita nel Widum stesso sotto l’egida del prete Paul Nardin, nel 1869 grazie all’impegno del prete Johann Clauser fu costruita nel cortile del Widum una cappella indipendente e un po' più grande. È dedicata a S. Giovanni Nepomuceno. La parrocchia, con archi terreni, gradinata al primo piano e telai in pietra, fa parte degli edifici più antichi di Ora. Nel 1992 fu risanata e ampliata dal parroco Peter Paul Hofmann. Oltre alla casa parrocchiale, sono presenti diversi locali impiegati tra gli altri da varie associazioni.

    Luoghi da vedere
    Wandelhalle
    Merano e dintorni

    Negli anni ’60 del XIX secolo fu allestito un loggiato che fungeva da passeggiata coperta con panchine, dove ci si poteva godere il tepore del sole nelle giornate invernali. La Wandelhalle divenne ben presto un punto di ritrovo per gli ospiti di cura, tanto che nel 1891 dovette essere ampliata e ristrutturata. Nel padiglione centrale si trovano tavole commemorative e busti di personaggi illustri. Le pareti sono decorate da dipinti di Lenhart, Complojer e Demetz, raffiguranti paesaggi dell’Alto Adige.

    Sport e tempo libero
    Famiglia di pupazzi di neve Croda Rossa
    Regione dolomitica 3 Cime

    La famiglia dei pupazzi di neve giganti

    Giganteschi, bianchi e con un sorriso gentile sul viso - così ti accoglieranno i pupazzi di neve giganti nel mondo invernale da favola alla stazione a monte della Croda Rossa nel comprensorio sciistico 3 Cime Dolomiti. Davanti alle maestose e imponenti vette delle Dolomiti la famiglia di pupazzi di neve sembra minuscola e solo quando ci passi accanto sciando, ti accorgi delle sue vere dimensioni. 

    Arrampicate
    Ferrata Stuller Wasserfall
    Moso in Passiria, Merano e dintorni

    La via ferrata „Stuller Wasserfall“ è una salita di difficoltà media con una variante molto difficile nella parte centrale, che può anche essere aggirata. La salita ripida ed esposta percorre un’ambiente mozzafiato nelle immediate vicinanze della cascata strepitosa.

    342 metri è l‘altezza totale della “StullerWasserfall” composta da due singole cascate essendo così la terza più alta d‘Europa.

    A circa due terzi del percorso c‘è la possibilità di interrompere la salita e prendere un sentiero per Stulles o scendere a Moso.

    L‘ultima sezione della via ferrata può anche essere intrapresa come piccola scalata individuale con accesso da Stulles tramite detto sentiero. Dal grande parcheggio di Moso, dirigersi brevemente verso la fermata dell‘autobus e poi seguire il percorso fino alla chiesa parrocchiale. A pochi metri dopo la chiesa parrocchiale, svoltare a sinistra sul sentiero “Passerschluchtenweg” e camminare per circa 20 minuti in direzione di San Leonardo. Al ponte sul Passirio, continuare dritto e salire sulla strada principale, dove si arriva alla galleria di roccia che verrà scalata. Attraverso un breve tunnel si raggiunge il sentiero che porta all’attacco della via ferrata. Il sentiero di accesso alla via ferrata è segnalato dalla fermata dell‘autobus a Moso.

    Dall’uscita della via ferrata il sentiero n. 10a riporta a Moso. Un’altra possibilità: ritorno con l’autobus.

    Fortezze e castelli
    Il maso Rochelehof e i segreti della sua cantina
    Merano e dintorni

    Situato nel cuore di Marlengo, il maso Rochelehof è di proprietà di Walter Mairhofer, appassionato collezionista di antichi attrezzi da lavoro. Nel corso degli anni, la sua raccolta si è arricchita soprattutto di attrezzi in uso nel campo della viticoltura e frutticoltura. Le regole della vita rurale, i diritti e i doveri vigenti in passato e i segreti della cantina sono oggetto di interessanti visite guidate. Per prendere appuntamento, chiamare il n. 366 11 45753.

    Bevande
    Bottega dei contadini
    Val Venosta

    Nella bottega dei contadini vengono venduti più di 800 prodotti di propria produzione, di altissima qualità: speck e formaggi gustosi, pane fresco, frutta e verdura fresca, frutta da spalmare e miele, erbe aromatiche, tè e spezie, succhi naturali e sciroppi, vini e distillati pregiati, cosmetica naturale e tanto di più, inoltre c´è la possibilità di gustare le specialità dei contadini e torte fatte in casa.

     

    Guide, scuole
    Allride Snowboard Coaching - Lukas Kammerer
    Brunico, Regione dolomitica Plan de Corones

    Impara lo snowboard e porta il tuo riding al prossimo livello!



    Non importa importa se é la tua prima volta sulla tavola o se sai gia‘ andare bene.
    Allride snowboard coaching ti insegna una grande parte di propedeutici, metodi per allenarti e esperienza per avanzare il tuo riding al prossimo livello.

    Pelletteria, scarpe
    Neumair Scarpe
    Campo Tures, Valle Aurina

    Il vostro negozio per calzature per donne e uomini a Campo Tures e dintorni.

    Musei
    Museo del vino Castello Rametz
    Merano e dintorni

    Le quattro ampie sale del museo del vino espongono gli interessanti attrezzi utilizzati per la viticoltura. Attrezzature che, in parte dimenticate, sono state raccolte e restaurate con un minuzioso lavoro nel corso di parecchi decenni e che comprendono strumenti per la lavorazione del terreno, per la vendemmia, per la vinificazione e per il trasporto, nonché i più antichi mezzi utilizzati per la lotta antiparassitaria. Accanto a queste, degne d'attenzione, il museo espone le attrezzature per la coltivazione del grano e la lavorazione dei cereali, attività di lunga tradizione in particolar modo in Val Venosta (Vinschgau). Da qui il nome “Vinschgerle”, il tipico e gustoso pane di segala altoatesino.

    Prezzi d'ingresso al museo
    Adulti € 7,00
    Bambini e giovani fino a 16 anni gratis

    Visita e degustazione vini
    Solo su prenotazione

    Prezzi d'ingresso
    Visita guidata con degustazione vini € 25,00
    Con la museumobil Card € 12,00
    Visita guidata senza degustazione vini € 12,00

    Musei
    Hoamet Tramin Museum - vivere tra nord e sud
    Termeno sulla Strada del Vino, Strada del Vino

    Il museo di Termeno offre da poco il tema "Vivere tra Nord e Sud". In quest'ambito viene trattato il fatto che Termeno si trova in un territorio con vicinanze di cultura italiana e ladina. Rimangono i temi principali della viticultura, del carnevale e di tutto quello che forma la vita paesana.

    Visite guidate per gruppi su richiesta.

    Drogherie
    Zieglauer
    Campo Tures, Valle Aurina

    La vostra profumeria nel centro per donne e uomini a Campo Tures e d’intorni.

    Fortezze e castelli
    Casa Museo Villa Freischütz
    Merano e dintorni

    Come viveva, tra il 1921-1941, la famiglia del commerciante e collezionista Franz Fromm a Merano? Quali furono i loro pensieri in questi anni turbolenti? Come vivevano i membri della famiglia e la servitù in questa tipica villa di Merano, città di cura? Quale significato aveva per loro la collezione d’arte e di artigianato artistico?

    Le risposte le trovate alla casa museo meranese “Villa Freischütz”.

    Ingresso
    Intero: 10,- €
    Ridotto (senior 65+, bambini fino ai 18 anni, studenti, portatori di handicap): 8,- €
    Guide al 2° piano: 10,- € / ridotto 8,- €

    Possono essere visitati gli ambienti al primo piano. Gli ambienti al secondo piano possono essere visitati solo con la guida. Le guide sono disponibili per piccoli gruppi e previa prenotazione. Gli ambienti non sono liberamente accessibili a causa delle condizioni strutturali e per proteggere gli oggetti particolarmente sensibili. La guida, in tedesco, italiano o inglese, costa 10,- €/8,- € a persona e dura 1,5 h.

    Chiuso in inverno.

    Equitazione
    Maneggio Gruberhof & Martina Strickner
    Funes, Regione dolomitica Val di Funes
    Esplorare la natura della Val di Funes a cavallo: per noi non c'è niente di più emozionante.

    Passeggiate a cavallo (stagionale, da 14 anni)
    • Dopo aver fatto conoscenza sul campo, i cavalieri più esperti partono per la campagna, lungo i nostri sentieri forestali fino a radure con grandi panorami e prati alpini.
    • Per tutti che desiderano sperimentare per la prima volta andare a cavallo, offriamo anche lezioni di prova nel maneggio.
    Lezioni di equitazione (da 7 anni): lezione individuale oppure per 2 persone, lezione di maneggio, comunicazione col cavallo
    Alimentari
    Supermercato Maso Corto
    Senales, Merano e dintorni

    Grande assortimento di alimentari, vini e grappe, specialità tirolesi e italiane, articoli da profumeria, creme sprotive e naturali, souvenir, giornali e materiale fotografico. Aperto tutti i giorni, anche le domeniche e festivi.

    Musei
    Museo ebraico e Sinagoga
    Merano e dintorni

    Tra fine Ottocento e lo scoppio della seconda guerra mondiale, la comunità ebraica meranese fu tra le più significative dell’arco mitteleuropeo. I percorsi del museo ripercorrono quegli anni di splendore e quelli tragici della Shoah. All'interno del museo è disponibile la chiave per accedere al cimitero ebraico in via San Giuseppe.




    1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499