Vai ai contenuti
aggiunto ai preferiti
rimosso dai preferiti
Oops! C’è stato un problema, prova di nuovo
Il tuo account è in corso di creazione
Il tuo account è stato creato con successo e ora hai effettuato l'accesso.
Sei stato disconnesso
Filtra
Filtri selezionati
    Livello di difficoltà
    Durata
    Distanza in Km

    Esperienze da fare in Alto Adige

    Scopri tutte le esperienze in Alto Adige

    Risultati
    Vie Ferrate
    Via ferrata Fennberg
    Cortina sulla Strada del Vino, Strada del Vino

    Un camino quasi verticale a 3,8 km a sud di Magrè è la fase iniziale della via ferrata di Favogna. Seguono passaggi attraverso rocce con funi e scale metallici. Una parte dell‘ escursione conduce attraverso la macchia fino all‘ ultimo passaggio tra le rocce. In seguito c’è un corto tragitto assicurato, finché il passaggio trabocca in un sentiero nel bosco che porta alle prime case di Favogna. Dopo circa 300 metri su strada asfaltata, imbocca il sentiero nel bosco sulla sinistra (marcatura 3). Questo porta al lago di Favogna (1047m), dove ci sono due possibilità di sosta.

    Per il ritorno ci sono due varianti: sul sentiero “normale” (marcatura 3) per Magrè e da lì o col taxi (taxi Boccher Tel. 335 614 2064) o camminando per circa ¾ d’ora fino al punto di partenza. Un’altra possibilità sarebbe da Favogna verso sud seguendo la marcatura 502 B che porta a Aichholz (Roveré della Luna). Dal centro del paese su strada asfaltata in direzione nord per circa 2 km fino alla via ferrata.

    Suggerimento: partite la mattina di buonora, le pareti rocciose si riscaldano molto in fretta!

     

    Difficoltà: intermedio
    820 altitudine
    2h:30 min durata
    Piste per slittino
    Pista per slittino Absam
    Nova Ponente, Regione dolomitica Val d'Ega

    La nuova pista per lo slittino parte dalla malga Epircher Laner e porta fino alla stazione a valle della seggiovia Absam Maierl.

    Salita con il nuovo lift combinato Absam.

    Possibilità di ristoro: Malga Epircher Laner e Malga Absam.

     

    Difficoltà: facile
    0 altitudine
    0h:16 min durata
    Piste da fondo
    Pietralba - malga Schmieder
    Nova Ponente, Regione dolomitica Val d'Ega

    Pista da fondo per amanti dello stile classico e dello skating, con impressioni panoramiche.

    Punto di partenza di questa pista di fondo è uno dei luoghi più amati di tutta la regione: il Santuario della Madonna di Pietralba.

    Difficoltà: intermedio
    176 altitudine
    0h:00 min durata
    Impianti di risalita
    Gardenaccia
    Badia, Regione dolomitica Alta Badia
    L’altipiano del Gardenacia ai bordi del parco Naturale Puez – Odle è un paesaggio montano che offre dei panorami di rara bellezza. Si può raggiungere sia in estate che in inverno con l’omonimo impianto con partenza da La Villa. 

    In estate scende dal Gardenacia un divertente tracciato di mtb freeride e vi partono numerose escursioni, di cui alcune adatte anche a famiglie con bambini. A pochi minuti dalla stazione a valle della seggiovia si trova anche l’attacco della via ferrata Les Cordes, via ripristinata lungo un antico sentiero usato fino a qualche decennio fa dai contadini della valle per portare gli animali all’alpeggio sugli altipiani del Gardenacia. 

    In inverno l’area attorno alla seggiovia Gardenaccia è molto amata sia dai locali che dagli ospiti della zona. L’altipiano, immerso nel suo candido manto di neve si presta ottimamente per lo scialpinismo e le ciaspolate e dalla seggiovia scendono due piste sempre ottimamente preparate (una blu ed una rossa) che collegano l’area con gli impianti dell'area La Crusc a Badia.
    Difficoltà: facile
    0 altitudine
    0h:04 min durata
    Piste da fondo
    pista Schwarzer See
    Curon Venosta, Val Venosta

    La Langlaufroute Schwarzer See si trova un pò sopra al "Tiefer Gatter" e va fino al Mutzkopf e passa direttamente al Schwarzer See. Lo start della pista di fondo è situatio breve superiore a 1.574 metri del livello del mare. Arrivato in alto si può vivere il paesaggio invernale mozzafiato. Per un riposo c'è il Gasthaus Riatsch.
    Consiglio: Si arriva al inizio della Langlaufroute Schwarzer See a piedi - 30 minuti della stazione a valle della seggiovia Mutzkopf

    Difficoltà: difficile
    204 altitudine
    0h:00 min durata
    Escursioni
    Sentiero "Cholera"
    Termeno sulla Strada del Vino, Strada del Vino

    Una piacevole passeggiata attraverso i fruttetti di Termeno. Questo percorso é consigliato soprattutto nel periodo della fioritura. Passeggiata adatta per bambini piccoli e passeggini. Perfettamente camminabile anche in caso di maltempo.

     

    Difficoltà: facile
    69 altitudine
    1h:00 min durata
    Impianti di risalita
    Arlara
    Corvara, Regione dolomitica Alta Badia

    La seggiovia Arlara porta da Corvara - località Arlara sulle piste della zona Col Alto Arlara. Le piste in questa zona sono medio-facili e sempre ben soleggiate.

    Difficoltà: facile
    0 altitudine
    0h:06 min durata
    Piste da fondo
    Ora - Malga Capanna Nuova
    Nova Ponente, Regione dolomitica Val d'Ega

    Al Passo di Lavazè a 1800 m di altitudine si trova una serie d’anelli che porta a masi isolati attraversando un incantevole scenario naturale.

    Difficoltà: difficile
    0 altitudine
    0h:00 min durata
    sci alpino
    Ried
    Brunico, Regione dolomitica Plan de Corones
    Difficoltà: intermedio
    0 altitudine
    0h:19 min durata
    Piste da fondo
    Passo di Lavazè - Malga Ora
    Nova Ponente, Regione dolomitica Val d'Ega

    Al Passo di Lavazè a 1800 m di altitudine si trova una serie d’anelli che porta a masi isolati attraversando un incantevole scenario naturale.

     

    Difficoltà: intermedio
    347 altitudine
    0h:00 min durata
    Escursioni
    Via Brenntal - Cortaccia
    Termeno sulla Strada del Vino, Strada del Vino

    Verso Cortaccia tra i vigneti

    Camminiamo fino alla Strada del Vino – incrocio Egna/Cortaccia e dopo 30 m giriamo a sinistra in Via Brenntal. Proseguiamo questa poco frequentata stradina di campagna asfaltata per circa 3 km. Qui camminiamo avanti sempre diritti verso le rocce, dove possiamo trovare una segnaletica che ci indica la “Millastiege”. Seguiamo la scalinata lungo le rocce fino ad arrivare sulla Strada del Vino alle porte di Cortaccia.

    Nel ritorno prendiamo il sentiero Kastelaz o la stradina verso Ronchi. La relativa segnaletica la troviamo a Cortaccia.

    Difficoltà: facile
    434 altitudine
    2h:43 min durata
    Escursioni
    Sentiero Natura Viva Termeno
    Termeno sulla Strada del Vino, Strada del Vino
    Escursione per famiglie con fantastici scorci sul Lago di Caldaro.
    Percepite la natura con consapevolezza: il sentiero Natura Viva affina i sensi per permettervi di comprendere nel profondo la meraviglia della natura. Dagli stupendi punti panoramici entrerete in contatto con i segreti del paesaggio di Termeno. Il sentiero natura viva di Termeno un’esperienza adatta a tutte le età.

    Dalla piazza principale, passare per la via Hans Feur fino al piazzale delle feste, poi in direzione Sella. Alla curva dopo l’Hotel Winzerhof imboccare il Sentiero Natura Viva di Termeno, seguendo le indicazioni per il sentiero 11, in direzione Sella. Il sentiero passa inizialmente attraverso i vigneti e poi si addentra nel bosco, ricco di vegetazione mediterranea, fino a raggiungere il ristorante Plattenhof (giorno di chiusura: lunedì). Lungo il sentiero, ricco di scorci panoramici sul Lago di Caldaro e sul versante orientale della Valle dell’Adige, sono installati pannelli informativi che spiegano la flora, la fauna e la geologia della zona. Per ritornare, seguire il segnavia n. 11A in direzione del Lago di Caldaro; dopo circa 20 minuti di cammino la strada svolta a destra e riporta a Termeno in circa 50 minuti.
    Difficoltà: facile
    294 altitudine
    1h:55 min durata
    Escursioni
    Sentiero Lago di Caldaro
    Termeno sulla Strada del Vino, Strada del Vino

    Una gita tranquilla e varia passando per i vigneti fino al lago di Caldaro. Adatta anche alle famiglie (Solo andata 5,4km)

    Difficoltà: facile
    430 altitudine
    4h:25 min durata
    Piste da fondo
    Anello grande Campiol
    Nova Ponente, Regione dolomitica Val d'Ega

    Al Passo di Lavazè a 1800 m di altitudine si trova una serie d’anelli che porta a masi isolati attraversando un incantevole scenario naturale.

     

    Difficoltà: facile
    10 altitudine
    0h:00 min durata
    Piste per slittino
    Pista di slittino Ochsenberg
    Curon Venosta, Val Venosta

    Dopo un'escursione attraverso il bosco di abete innevato fino alla cappella di San Wendelin si salta sullo slittino e giù per la montagna! Godetevi la discesa sulla nostra pista naturale per slittini nel Ochsenberg.

    Difficoltà: intermedio
    0 altitudine
    1h:30 min durata
    Vie Ferrate
    Rifugio Oltradige - Monte Roen (via ferrata)
    Termeno sulla Strada del Vino, Strada del Vino

    Dal Piazzale delle Feste si sale la Via Molini (marcatura 4/T/10), fino alla strada forestale. Una freccia di legno con la scritta “Gummererhof” ci indica la direzione. Dal Gummererhof si segue il sentiero n. 10 verso i ripidi “Weißen Rissen” e il piccolo Göller (fonte d’acqua), poi si gira a sinistra fino all’incrocio tra i sentieri marcatura 523 e marcatura T di Termeno. Attraverso un bosco fitto di conifere avanti, passando davanti alla baita dei cacciatori, fino alla cascata, poi 20 minuti di salita impegnativa fino al rifugio Oltradige (1773 m, punto di ristoro).

    Dal rifugio Oltradige ci sono due possibili varianti:
    1) per escursionisti esigenti e senza problem di vertigini: ferrata (marcatura 523), fina alla cima del Roen (2116 m) poi discesa attraverso prati (marcatura 500) fino all'alpe del Roen (punto di ristoro) e ritorno al rifugio Oltradige.
    2) seguire la marcatura 10/560 in direzione nord fino all’alpe del Roen e proseguendo fino alla cima del Roen. Ritorno discesa dal Passo Mendola o direttamente attraverso i Tauris (marc. 10A) fino a Termeno.

    Difficoltà: intermedio
    2610 altitudine
    8h:18 min durata
    Percorsi cittadini e in paese
    Passeggiata storico-artistica Termeno
    Termeno sulla Strada del Vino, Strada del Vino
    La nostra passeggiata attraverso Termeno comincia in Piazza Municipio. Il vero e proprio simbolo del luogo è peró sa molto più tempo il campanile in stile gotico della chiesa parrocchiale. La parrocchiale è consacrata ai Santi Giulitta e Quirico ed è stata costruita intorno all’850 dal conte longobardo Regineno. Nel XIV secolo fu eretto il coro in stile gotico, la navata unica romanica con volta invece solo nel 1911. Gli affreschi del coro mostrano sul lato destro il martirio di Santa Giulitta (madre) e San Quirico (figlio). All’inizio del XX secolo la navata medievale della chiesa parrocchiale di Termeno sparì e fu sostituita da quella nuova progettata da Franz Mayr (l’antico e prezioso altare gotico è custodito oggi nel Bayerischen; si tratta di un’opera del maestro Klocker, scolaro del famoso Michael Pacher). L’immagine sopra l’altare è di Martin Knoller, un famoso pittore altoatesino.

    Dalla chiesa parrocchiale dirigiamo verso sud e a destra lungo via Schneckenthaler.
    Di tempi migliori - dal punto di vista feudale - ci racconta lo scudo araldico marmoreo con l’iscrizione RR, un riferimento a Rüdiger, il capostipite della nobile famiglia dei Langenmantel. Nel XV secolo un ramo della casata si trasferì da Augusta a Termeno, dove acqui ricchezza e influenza politica, che espresse anche nell’equivalente gusto dell’arredo. Le porte e le finestre ingentilite da eleganti cornici marmoree e un erker posto sull’angolo nordoccidentale dell’ala residenziale rappresentano qui lo stile del "rinascimento clesiano" - Bernardo Clesio, cardinale e principe vescovo di Trento, era il datore di lavoro dei Langenmantel von RR.

    La Chiesa di San Giacomo sulla collina di Kastelaz sopra Termeno rappresenta secondo il giudizio unanime degli storici dell’arte uno dei santuari medievali più notevoli e importanti dell’Alto Adige. In uno stato perfetto, custodisce al suo interno un ciclo di affreschi romani risalenti al 1220. Un’opera artistica unica: strane figure mitologiche, metà animali e metà umani, popolano le pareti sopra l’altare. Uomini-pesce che combattono con uomini-uccello, un centauro, un uomo-cane e altre figure fantastiche medioevali in apparente contrasto con la raffigurazione dei dodici apostoli e il Cristo. Degne di nota anche le pitture risalenti al 1441 dell’artista Ambrosius Gander situate nella parte sud della chiesa che narrano la legenda dei pellegrini.

    Venite a scoprire la storia di Termeno.
    Difficoltà: facile
    0 altitudine
    0h:00 min durata
    Alpin Bob
    Alpine Coaster
    Nova Ponente, Regione dolomitica Val d'Ega

    Sia in estate che in inverno, l’Alpine Coaster Vi offre l’emozione di paraboliche e curve mozzafiato nel bosco del Latemar.

    Lunghezza: 980 m
    Dislivello: 88 m
    Particolarità: due salti, un giro a 360°, numerose curve
    Velocità massima: 40 km/h

    • L’accesso è consentito solo ai bambini maggiori di 5 anni.
    • I bambini da 5 a 8 anni possono accedere con un accompagnatore maggiorenne.
    • I bambini da 9 a 14 anni possono accedere con un accompagnatore maggiore di 14 anni.
    Difficoltà: facile
    0 altitudine
    0h:00 min durata
    Impianti di risalita
    Panorama
    Nova Ponente, Regione dolomitica Val d'Ega
    Difficoltà: facile
    0 altitudine
    0h:00 min durata
    Piste per slittino
    Pista slittino Corno del Renon dalla stazione intermedia
    Renon, Bolzano e dintorni

    Pistaaaa. . .  sul Corno del Renon! Slittino: momenti di divertimento con la famiglia e gli amici.

    Con la funivia Corno del Renon potete raggiungere in pocchi minuti una pista molto amata. Preparate gli slittini, tenetevi forte e. . . via! Quest'affascinante tracciato naturale lungo 2,5km parte alla stazione media e scende attraverso alpeggi fino alla stazione a valle, da cui potrete risalire e dare nuovamente inizio al divertimento.

    La pista per slittino sul Corno del Renon è una splendida pista naturale adatta a tutta la famiglia che parte dalla stazione intermedia della Funivia Corno del Renon, si snoda lungo il pendio e termina a Tre Vie, proprio di fianco alla stazione a valle della cabinovia. Lungo la discesa vale sicuramente la pena fermarsi ogni tanto a bordo pista per ammirare in tutta la loro bellezza e maestosità il massiccio dello Sciliar e le Dolomiti, Patrimonio mondiale dell’UNESCO.

    Difficoltà: intermedio
    0 altitudine
    1h:30 min durata
    Escursioni
    Sentiero didattico enologico di Cortaccia Magrè Cortina
    Cortaccia sulla Strada del Vino, Strada del Vino

    Percorso eno-didattico di Cortaccia

    L’escursionista ha la possibilità di "vedere" tutti i processi legati alla coltivazione del vino fino al prodotto finale con relativa degustazione. | Sentiero didattico enologico di Cortaccia | Punto di partenza: Centro di Cortaccia | Altezza massima: 400

    Difficoltà: intermedio
    194 altitudine
    1h:15 min durata
    Piste da fondo
    Laab - Capanna Nuova
    Nova Ponente, Regione dolomitica Val d'Ega

    Pista da fondo media difficile attraverso prati e boschi.   

     

    Contributo per la manutenzione delle piste da fondo

    1 giornata: Euro 5,00 / 7 giorni: Euro 25,00  Stagionale: Euro 50,00  / Stagionale con Lavazé: Euro 100,00

    Difficoltà: intermedio
    148 altitudine
    0h:00 min durata
    Piste da fondo
    Passo Lavazè - malga costa
    Nova Ponente, Regione dolomitica Val d'Ega

    Al Passo di Lavazè a 1800 m di altitudine si trova una serie d’anelli che porta a masi isolati attraversando un incantevole scenario naturale.                                          

    Difficoltà: intermedio
    180 altitudine
    0h:00 min durata
    Escursioni
    Escursione invernale: Sulle tracce degli antichi romani da Chienes a Casteldarne
    Chienes, Regione dolomitica Plan de Corones

    Una passeggiata nella storia

    Più di 2000 anni fa la Val Pusteria è stata posta sotto la giurisdizione di Roma. I testimoni della storia antica della provincia Noricum, che era parte del grande regno dei Celti, si trovano ancora oggi lungo la tranquilla passeggiata nel paese di Casteldarne. Una delle pietre miliari meglio tenute, risalenti all’epoca romana, è una colonna alta ca. due metri in pillite di quarzo. Il milio romano è stato eretto durante il regno dell’imperatore Lucio Settimio Severo e delimita la distanza da percorrere fino alla città romana Aguntum presso Lienz, in Austria. Molto interessante è anche lo storico Castello di Casteldarne, eretto nel 1250. Anche i bellissimi recinti in legno e i vecchi muri a secco di Casteldarne hanno un loro particolare fascino. Chi ha tempo di sostare un pò più a lungo può ammirare le malghe e le cime verso nord nelle montagne della Val di Fundres. Punti di ristoro: Albergo Gatterer, Albergo Obermair, Bar Cafè Pub Karo, Riverhotel Post.

    Difficoltà: facile
    50 altitudine
    1h:30 min durata
    Impianti di risalita
    Seggiovia Roter Kofel
    Senales, Merano e dintorni

    La seggiovia porta sciatori e pedoni in sei minuti direttamente al Rifugio Teufelsegg a 2.453m s.l.m.

    Difficoltà: facile
    0 altitudine
    0h:06 min durata
    Escursioni
    Sentiero geologico Valle Höllental
    Termeno sulla Strada del Vino, Strada del Vino

    Lungo il sentiero geologico si trovano vari tabelloni e stazioni con spiegazioni della geologia e delle relazioni collegati. L’attenzione principale del percorso tematico è la catastrofe del ruscello della valle dell’inferno nel 1986. Accompagnato dalle righe delle vite alla destra, si trova a fronte di un grande sasso tufo con il santuario dello S. Nepomuk. Questo sasso è rimasto li dopo una frana violenta e fa pensare alla forza elementare della natura. Il prossimo tabellone visualizza la frana dell’anno 1986 e ha un rimando per il museo Hoamet Tramin dove si trovano ulteriori informazioni dell’evento. Una vista panoramica mostra gli strati di roccia da Montagna fino al Corno Bianco e al Corno Nero. Li vicino si trova un'altro sasso. Si tratta di un conglomerato di voltago, lasciato qua dopo una frana e formato 245 milioni di anni fa. Dopodiché ci sarà la possibilitá di fare una piccola sosta dove troverete un’isola con 5 colonne, una panchina semicircolare con diversi tipi di pietra da taglio dei dintorni. Vicino alla diga di sbarramento troverete un cartellone che mostra i diversi strati della roccia potente al lato opposto. Un' ultima segnaletica con delle immagini mostra vari fossili nascosti negli strati. Con un po di fortuna si possono anche trovare sul fondo del torrente.

    Difficoltà: facile
    135 altitudine
    0h:30 min durata
    1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501