Vai ai contenuti
aggiunto ai preferiti
rimosso dai preferiti
Oops! C’è stato un problema, prova di nuovo
Il tuo account è in corso di creazione
Il tuo account è stato creato con successo e ora hai effettuato l'accesso.
Sei stato disconnesso
Filtra
Filtri selezionati
    Livello di difficoltà
    Durata
    Distanza in Km

    Esperienze da fare in Alto Adige

    Scopri tutte le esperienze in Alto Adige

    Risultati
    Sport e tempo libero
    Tennis Club Bronzolo
    Bolzano e dintorni

    Appassionati tennisti possono usufruire dei campi da tennis a Bronzolo nei mesi caldi tra inizio aprile e fine settembre. È necessario prenotare il campo al prezzo di 12 € all’ora.

    Arrampicate
    Palestra di roccia a Stulles
    Moso in Passiria, Merano e dintorni

    La Val Passiria, con le sue quattro, tra loro molto diverse falesie, offre molteplici possibilità in particolar modo a sportivi moderati e famiglie. Inoltre si tratta di falesie molto adatte agli amanti dell'arrampicata sportiva - gli accessi non sono molto lunghi. L'offerta comprende sia zone per giornate di sole che per giornate fredde, anche l'altitudine è molto varia - pure durante la pioggia è possibile praticare questo sport. Il tutto viene completato con le due palestre indoor a S. Martino e a S. Leonardo (inaugurazione 24.01.2009). Quindi la Val Passiria è una meta ideale per tutti gli amanti dell'arrampicata sportiva.

    Palestra di roccia a Stulles: vicino al maso „Unterstuaner“.

    Grado di difficoltà: 4–8a

    Numero vie: 65

    Chiese e abbazie
    Chiesa di San Martino
    Valle Aurina, Valle Aurina

    La chiesa di San Martino si trova nell‘omonimo villaggio di San Martino, che fa parte della frazione di San Giovanni. Gli esperti la considerano un ben riuscito esempio di chiesa tardogotica. Essa non ha mai avuto la funzione di una chiesa parrocchiale, perciò non è mai stato necessario trasformarla artisticamente. La grande rappresentazione di Cristoforo sulla parete esterna conferma che una volta la strada del fondovalle correva proprio davanti alla chiesa.

    Luoghi da vedere
    La pietra miliare di Casteldarne
    Chienes, Regione dolomitica Plan de Corones

    L'imperatore Cesare Lucio, Settino, Severo, Pio Pertinace Augusto, vincitore degli Arabi, degli Adiabeni e dei Parti, Massimo, pontefico massimo, per la XII volta imperatore, per la IV volta console, padre della patria, proconsole, imperatore e cesare marco Aurelio Antonino Pio Agusto, per la IV volta tribuno e proconsole e inoltre Publio Settino Geta hanno collocato anovamente al suo posto la pietra miliare a causa degli anni, la dove marco Luvenzio Procuro legato propretore pose il controllo. La distanza da Agunto è di 67 miglia. La pietra miliare degli imperatori romani Settimo Severo, Caracolla e Geta fu ritrovata nell`anno 1928 a ovest di Casteldarne nelle vicinanze dell'Hinterbühel, inserita in un muro di campagna. Le misure della pietra (porfido quarzifero locale) sono le seguenti: altezza totale: m 1,95 circonferenza della parte centrale: m 1,71 circonferenza della parte inferiore: m 1,89 La superficie iscritta misura cm 82 in altezza e cm 74 in larghezza: l'altezza media delle lettere è di cm 4. Si data all`anno 201 d. C. e misura la distanza da Aguntum, presso l`attuale città di Lienz.

    Chiese e abbazie
    Parrocchia al S. Giuseppe Lavoratore
    Laives, Bolzano e dintorni

    La chiesa a Pineta è la più giovane nelle vicinanze di Laives. Nel 1963, il 15 settembre, il Vescovo Ausiliare Monsignor Enrico Forer benedì la prima pietra della chiesa. Per la realizzazione della chiesa serviva molto denaro e molte persone disponibili all’aiuto. Questo portò al punto in cui molti abitanti aiutarono volontariamente, tra cui c’erano gli Alpini e il „Gruppo Belga“. Prima che finirono le costruzioni nell’interno della chiesa non erano stati messi ne sedie, ne panche. Successivamente Don Domenico iniziò a celebrare la prima Santa Messa nel 1969 e a svolgere tutta l’attività religiosa nella nuova chiesa, che fu dedicata a „San Giuseppe artigiano“.

    Fortezze e castelli
    "Malerhaus" (casa dei pittori) a S. Martino
    San Martino in Passiria, Merano e dintorni

    Solo pochi passi dal centro si trova la casa dove era situata la scuola pittorica. Oltre ai tre affreschi, che adornano la fronte della casa non c'è niente che ci fa ricordare che proprio qui per più di cento anni (dal 1719-1845) esisteva una scuola per pittori.

    Altri affreschi si trovano nella chiesa parrocchiale e sulla Casa Torre sulla piazza del paese. Opuscolo "Edifici storici a S. Martino" disponibile presso gli uffici turistici della valle.

    Musei
    Maranatha - Museo dei presepi e dell'arte popolare
    Valle Aurina, Valle Aurina

    Il termine "Maranatha" deriva dall’arameo, la lingua madre di Gesù, e significa "Arrivi il nostro Signore"; tuttavia non si riferisce solamente all’arrivo di Gesù 2000 anni fa, ma vuole valorizzare un significato più profondo che non dovrebbe essere percepito solo a Natale.

    Vivete un’emozionante passeggiata attraverso il mondo mistico dei presepi. Lungo il percorso potete ammirare i tradizionali presepi tirolesi, l’antica natività orientale fino alle rappresentazioni contemporanee d’arte moderna. Ammirate le statue di legno in grandezza naturale, i culmini dell’arte tradizionale d’intaglio e d’artigianato in un’atmosfera caratterizzata da giochi di luci e suoni.

    Chiese e abbazie
    Chiesa parrocchiale di San Giacomo a Rio Bianco
    Valle Aurina, Valle Aurina

    L'orgoglio del paese è la chiesa di San Giacomo, menzionata la prima volta nel 1413, ricostruita nel 1479 e benedetta nel 1480. La chiesa del XVI sec. ha un bell'altare (1516) ed è stata rinnovata così come il cimitero. All'interno: un prezioso trittico del 1516 rinnovato nel 1884.

    Centri culturali e teatri
    Casa culturale Chienes
    Chienes, Regione dolomitica Plan de Corones
    La casa culturale di Chienes, dove si svolgono vari eventi, palestra, biblioteca, club giovanile ZEK e banda sono anche lì.
    Arrampicate
    Palestra di roccia a Moso
    Moso in Passiria, Merano e dintorni

    La Val Passiria, con le sue quattro, tra loro molto diverse falesie, offre molteplici possibilità in particolar modo a sportivi moderati e famiglie. Inoltre si tratta di falesie molto adatte agli amanti dell'arrampicata sportiva - gli accessi non sono molto lunghi. L'offerta comprende sia zone per giornate di sole che per giornate fredde, anche l'altitudine è molto varia - pure durante la pioggia è possibile praticare questo sport. Il tutto viene completato con le due palestre indoor a S. Martino e a S. Leonardo (inaugurazione 24.01.2009). Quindi la Val Passiria è una meta ideale per tutti gli amanti dell'arrampicata sportiva.

    Palestra di roccia a Moso: davanti al Bunker Mooseum.

    Grado di difficoltà: 5c–7b

    Numero vie: 18

    Cooperative ortofrutticole
    Frubona cooperativa di frutta
    Terlano, Strada del Vino

    La cooperativa Frubona a Terlano è costituita originariamente da 6 cooperative della zona di Bolzano-Val d’Adige. Nella sua forma attuale esiste dall’agosto 2010. 426 soci si occupano in totale di 1.154,55 ha di terreno coltivato. Nel punto vendita si possono comprare mele al dettaglio.

    Luoghi da vedere
    Biotopo Ilistra
    Chienes, Regione dolomitica Plan de Corones

    Il biotopo Ilsterner Au si estende lungo un tratto di 1,3 km del fiume Rienza e si trova nei comuni di Chienes e Vandoies. È composto da quattro ettari di area acquatica e otto ettari di area biotopo.
    In generale, nelle foreste alluvionali si trova una vegetazione diversificata, grazie al buon apporto di sostanze nutritive. L'ontano grigio è la specie arborea predominante nell'Ilsterner Au, anche se in alcuni luoghi l'abete rosso o il pino hanno preso il sopravvento.  Una particolarità assoluta è rappresentata da un gruppo di frassini quasi puro, situato nella zona orientale del Biotopo.  
    Il biotopo svolge anche un'importante funzione di serbatoio di equilibrio idrologico del bilancio idrico. Inoltre, in termini paesaggistici, è una controparte arricchente delle aree paesaggistiche utilizzate in modo intensivo. Esiste inoltre una fauna selvatica molto ricca. Una grande varietà di specie di insetti e di uccelli trovano qui un rifugio e si possono osservare anche uccelli migratori.

    Nel corso del progetto di rivitalizzazione sostenibile, ampie parti del terreno sono state abbassate, il letto del fiume è stato allargato e sono stati creati diversi stagni per le acque sotterranee.
    L'area superiore con diversi tabelloni tematici è anche considerata una zona ricreativa orientata alla natura per la popolazione locale in generale e per le famiglie e le scuole in particolare.

    Sport e tempo libero
    Escursioni nell’area vacanze Rio Pusteria
    Bressanone e dintorni

    Per chi ama le escursioni, l’area vacanze Rio Pusteria evoca immagini di prati alpini in fiore, alte montagne lambite da boschi profumati, e sentieri che serpeggiano tra pareti rocciose e ruscelli gorgoglianti. Una scelta di 37 baite e rifugi in cui fare tappa per godervi le specialità della cucina altoatesina, oltre alla vista su oltre 500 cime montuose. Dai sentieri pianeggianti percorribili anche con il passeggino alle scalate in vetta fino ai percorsi escursionistici da più giorni.

    Guide, scuole
    Guida Alpina - Sciatore - Manuel Baumgartner
    Regione dolomitica Plan de Corones

    Ho avuto la grande fortuna di crescere in uno dei paesaggi montani più belli del mondo e così ho scoperto la mia passione per la montagna in tenera età.

    Mi chiamo Manuel Baumgartner e sono nato nel 1987 a Brunico.

    Sarei felice di accompagnarvi come guida alpina o guida sciistica su un tour adatto per voi. La sicurezza e la fiducia sono una mia preoccupazione personale.

    In estate offro:
    Sport e alpinismo: nel cuore delle Dolomiti scaliamo le vette su percorsi affascinanti.
    Corsi d’arrampicata: per principianti e avanzati.
    Vie ferrate: scoprite le Tre Cime e altre montagne da una prospettiva diversa.
    Escursioni: lontano dalla folla.
    Tour alpini: affascinanti impressioni glaciali e altre vette da vivere in prima persona.

    In inverno offro:
    Sci alpinismo: per principianti e avanzati.
    Ciaspolate: scoprite meravigliosi paesaggi da sogno invernale.
    Arrampicata su ghiaccio: corso introduttivo o visite guidate nel ghiaccio ripido.
    Freeride: fuori pista con poca salita e lunghe percorrenze.
    Corsi di valanga: sicuri in inverno con pratica e teoria.

    Luoghi da vedere
    Insediamento preistorico "Burgstall" a Rifiano
    Rifiano, Merano e dintorni

    La colonia agricola risale al periodo del 400 a. C. e venne utilizzata per molti secoli. Nella prima metà del primo secolo a. C. un incendio distrusse la colonia agricola e non venne più ricostruita. In buone condizioni sono gli scavi della casa padronale, e provabili sono un’altra abitazione per la servitù, dei granai e delle stalle.

    Raggiungibile da Rifiano lungo la via Chiesa e poi sul sentiero "Gnealersteig". Tempo di percorrenza: circa 40 min.

    Mostra permanente "Vestigia Vita Raetica" nella Cassa Raiffeisen a Riffiano
    LU, VE 08:00-12:30 + 15:30-16:30 · MA, ME 08:00-12:30 · GI 08:00-12:30 + 17:00-18:30

    Chiese e abbazie
    Parocchia Beato Enrico da Bolzano
    Laives, Bolzano e dintorni

    L'edificio sacro più recente di tutto il territorio comunale di Laives è la Chiesa del beato Enrico, patrono di Bolzano. Con le donazioni che sono state raccolte da benefattori, è stata possibile la realizzazione della chiesa. Ora i loro nomi sono ricordati da un'iscrizione all'interno dell'edificio. Nella chiesa ci sono tre altari, l'incona dell'altare principale raffigura il beato Enrico. Il campanile è dotato di una campana unica.

    Chiese e abbazie
    Chiesetta di San Giacomo
    Laives, Bolzano e dintorni

    La chiesetta fu citata per la prima volta nel 1237. Il patrono principale è l’apostolo Giacomo il Maggiore, ma è stata dedicata anche alla Santa Barbara e a San Cristoforo. Originariamente la chiesetta era una costruzione di una casa lunga di edificio romanico, che fu adattata alle nuove norme di architettura gotica del XV secolo. Il vecchio altare gotico, anche datato del XV secolo è ancora conservato all’interno della chiesetta.

    Luoghi da vedere
    Monumento dell'aquila
    Laces, Val Venosta

    Il monumento difensore nazionale meglio conosciuto come "monumento dell'aquila" a Laces fu costruito nel 1809 per commemorare i caduti delle guerre. In concomitanza con la commemorazione del secolo a Laces ha avuto luogo l' inaugurazione del monumento del difensore nazionale. Una postina di nome Lina Platzer è stata la più grande sponsor del monumento.

    Chiese e abbazie
    Chiesa al Sacro Cuore di Gesù a Settequerce
    Terlano, Strada del Vino
    La Chiesa del Sacro Cuore di Gesù a Settequerce è stata costruita negli anni 1912-1913 secondo i piani di Karl Atz, conservatore dell’impero austro-ungarico e beneficiario a Terlano. La solenne consacrazione avvenne il 25 novembre 1913 ad opera del prevosto bolzanino Alois Schlechtleitner.
    La chiesa è stata restaurata una prima volta nel 1956 e una seconda nel 1986. Poco è rimasto dell'arredo originario della chiesa. Il cimitero è stato fondato nel 1960. L'organo a otto registri con 560 canne è stato costruito nel 1984 dal costruttore di organi Pirchner-Reinisch dal Tirolo.
    Per il centenario, la chiesa è stata restaurata dentro e fuori. 

    Santa messa: ogni 2 e 4 sabato alle 19.00 e domenica alle 8.45.
    Chiese e abbazie
    Chiesa parrocchiale del sacro apostolo Giacomo
    Laives, Bolzano e dintorni

    Con l’incremento demografico del paese, la chiesetta romanica ben presto era diventata insufficiente, oltre che scomoda e non più rispondente alle necessità di una comunità in crescita. Era necessario dunque pensare ad una nuova chiesa nel centro del paese. La prima pietra fu posata nel 1951 e l’opera fu terminata nel 1954. Nel 1964, dieci anni dopo l’apertura al culto, la nuova chiesa parrocchiale fu consacrata dal vescovo Josef Gargitter.

    Chiese e abbazie
    Chiesa Parrocchiale di San Martino a Corti
    Chienes, Regione dolomitica Plan de Corones

    Nella Chiesa Parrocchiale di San Martino a Corti i muri della navata sono ancora romani, arcate, coro e la torre furono costruiti nel 1473. All’interno si trova un trittico del 1520.

    Guide, scuole
    Guida alpina e sciistica Val Passiria
    San Martino in Passiria, Merano e dintorni

    Le numerose vette della Val Passiria invitano ad esplorare il meraviglioso paesaggio montano. Il vasto territorio vanta un’articolata rete di sentieri escursionistici di ogni grado di difficoltà. In compagnia della guida alpina esperta Robert Kofler è possibile vivere la montagna in tutta sicurezza e trasformare la vacanza in un’esperienza unica e indimenticabile.

    Grazie alla guida alpina professionale, ogni escursione in alta quota si trasforma in un’esperienza unica. La guida alpina dispone di un’ottima conoscenza delle montagne della Val Passiria e di tutto l’Alto Adige: consigliamo vivamente ai nostri ospiti di usufruire di questa compagnia d'escursione.

    Parapendio
    Kronfly Tandem
    Brunico, Regione dolomitica Plan de Corones

    Esperienze uniche

    Volo in biposto dal Plan de Corones. Partite per un volo indimenticabile alto sopra la Val Pusteria.

    Provate la sensazione di libertá

    Volate insieme ai nostri piloti Lukas, Martin e Kevin, godetevi un emozione panorama in mezzo alle montagne e provate una mozzafiata sensazione di libertá.

    Guide, scuole
    Raichhof - Passeggiate con i lama
    Moso in Passiria, Merano e dintorni
    Escursione guidata con i lama:

    Regalatevi una fantastica esperienza facendo una passeggiata con i nostri lama nel paesaggio montano della Val Passiria.

    Lasciatevi conquistare dalla loro dolcezza e fatevi contagiare dalla loro calma.


    Dopo aver fatto conoscenza con i nostri animali, li condurrete insieme a noi nella bellissima natura della valle camminando al loro passo tranquillo. Sarà un esperienza entusiasmante!
    Arrampicate
    Palestra di roccia "Zoll" nella Val Passiria
    San Leonardo in Passiria, Merano e dintorni

    La Val Passiria, con le sue quattro, tra loro molto diverse falesie, offre molteplici possibilità in particolar modo a sportivi moderati e famiglie. Inoltre si tratta di falesie molto adatte agli amanti dell'arrampicata sportiva - gli accessi non sono molto lunghi. L'offerta comprende sia zone per giornate di sole che per giornate fredde, anche l'altitudine è molto varia - pure durante la pioggia è possibile praticare questo sport. Il tutto viene completato con le due palestre indoor a S. Martino e a S. Leonardo (inaugurazione 24.01.2009). Quindi la Val Passiria è una meta ideale per tutti gli amanti dell'arrampicata sportiva.

    Palestra di roccia "Zoll": Arrivando da S. Leonardo avanti in direzione Moso, ca. un chilometro dopo la frazione Gomion (sulla destra si trova una casa sola).

    Grado di difficoltà: 5a–8a · numero vie: 16

    Laghi, cascate
    Cascata Passiria a S. Martino
    San Martino in Passiria, Merano e dintorni

    La bella cascata Passiria si trova all'entrata della romantica Valclava (ca. 2 km dal paese S. Martino) ed ha una altezza di 48 m. La cascata si raggiunge da S. Leonardo, S. Martino o Rifiano sul sentiero lungo il fiume.

    Dall’ufficio turistico di S. Martino si segue la strada principale in direzione S. Leonardo. Dopo il campo da tennis si attraversa il ponte e si prende a destra il sentiero lungo il fiumo per ca. 2 km in direzione Merano. Dopo la segheria si attraversa a destra il ponte e subito dopo si prende a sinistra il sentiero che porta alla strada principale. Si attraversa la strada principale e si segue la via Trifter fino in fondo.

    Chiese e abbazie
    Santuario dei Sette Dolori della Madonna a Rifiano
    Rifiano, Merano e dintorni

    La chiesa fu costruita in stile barocco nel 1671 dall'architetto Franz Delai. Molto interessenta è la Pietà del 1415 e il fonte battesimale (costruita tra il 1380 e il 1400). Nella chiesetta del cimitero parrocchiale si possono ammirare gli affreschi dipinti in stile gotico del 1415.

    Chiese e abbazie
    La Madonna di Pietralba
    Bolzano e dintorni

    La tradizione racconta di un piccolo contadino di nome Leonardo, colpito da grave infermità. Precipitato un giorno da un profondo dirupo, gli apparve la Vergine che gli promise aiuto se egli erigeva una cappella in suo onore. Maria - così la leggenda - aggiunse: "Affinché tu non dubiti della mia promessa, tu giacerai qui per 9 giorni consecutivi senza cibo né bevanda. Solo al nono giorno i tuoi famigliari ti troveranno. Non scordare le mie parole." Tutto si svolse come la Visione aveva predetto, sennonché Leonardo dimenticò la promessa e ricadde quindi nel'antica infermità. Da allora in poi si vide di ardere sul posto una luce misteriosa. Leonardo si rammentò della promessa fatta, si accinse al lavoro e recuperò la salute. Procedendo nello scavo egli rinvenne una statuina raffigurante la Pietà. Ed egli, terminata la cappella, vi collocò l'immagine. Con il tempo la Madonna di Pietralba divenne un lungo di culto molto frequentato.

    Ai tempi delle chiusure di molte chiese e abolizioni di monasteri, anche il convento di Pietralba – fondato dai Serviti nel 1720 – subì la stessa sorte. Si dovette al più presto decidere a quale chiesa affidare la sacra immagine perché fosse ancora accessibile alla venerazione dei fedeli. Il Governo di Innsbruck, con il decreto del 7 luglio 1787, scelse la Chiesa di Laives.

    1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499