Vai ai contenuti
aggiunto ai preferiti
rimosso dai preferiti
Oops! C’è stato un problema, prova di nuovo
Il tuo account è in corso di creazione
Il tuo account è stato creato con successo e ora hai effettuato l'accesso.
Sei stato disconnesso
Filtra
Filtri selezionati
    Livello di difficoltà
    Durata
    Distanza in Km

    Esperienze da fare in Alto Adige

    Scopri tutte le esperienze in Alto Adige

    Risultati
    Chiese e abbazie
    Capella San Cipriano
    Regione dolomitica Alpe di Siusi

    Capella San Cipriano

    Le pitture murali sulla parete esterna del 17° secolo rappresentano lo stupendo salvataggio del prato "Platzliner":  Dio padre è raffigurato mentre scaglia fulmini dalle nuvole, Cipriano e Giustina stendono i loro mantelli sul prato con il gregge al pascolo. Questo dipinto racconta che la colonizzazione di Tires alle sue origini non fu iniziata nell'odierno centro, ma bensì a San Cipriano.

    Chiese e abbazie
    La parrocchiale vecchia a Maragno
    Val Venosta

    La parrocchiale vecchia a Maragno fu eretta, per quanto riguarda il nucleo, attorno al 1400. A questo tempo risalgono almeno la volta stellare del vano dell'altare così come la finestra a rameggi sul relativo lato sud. Campanile e navata furono invece condotti alla forma attuale solo nel XVII secolo. Accanto ad un altare barocco del XVIII secolo nella chiesa si trova anche un altare più antico del secolo XVII. All'arredo appartengono ancora, fra l'altro, due notevoli dipinti ad olio: la Madonna con bambino e S. Giovanni fanciullo, venerati dai santi Francesco, chiara e Caterina, e un secondo dipinto ad olio di grande formato con S.Odilia, che era nata cieca e solo col battesimo ebbe la luce degli occhi

    Laghi, cascate
    luogo mistico Zirmtaler See
    Val Venosta

    Il luogo mistico: "die Klumperplatte"sopraCastelbello
    Per arrivare: funivia San Martino Laces - sentiero numero 8-HofschankPlatzmair- sentiero numero 8-Castelbello- sentieronumero 3 "LatschanderWaal"- fino Laces

    Chiese e abbazie
    La cappella del Castello di Castelbello
    Val Venosta

    Il Castello di Castelbello, menzionato per la prima volta nel 1238 fu costruito dai signori di Montalban. In seguito a numerosi passaggi di proprietà, nel 1531 il castello fu acquisito dalla famiglia Hendl come feudo in pegno. Gli Hendl apportarono notevoli ampliamenti e modifiche, conferendo a Castello Castelbello la sua odierna struttura.
    Gli incendi del 1813 e del 1824 causarono enormi danni al castello. I Conti Hendl ricostruirono solo una piccola parte per scopi abitativi, lasciando il resto del castello al triste destino di cadere in rovina. Nel 1956 l’intero complesso fu acquistato dallo Stato. All’epoca il castello si trovava in condizioni desolanti. Sotto la competente guida della Soprintendenza per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico di Verona si diede il via a notevoli lavori di restauro, conclusi nel 1995, che conferirono al castello una nuova fruibilità. Dal 1999 il Comune di Castelbello-Ciardes affidò il castello, dapprima di proprietà dello Stato e in seguito della Provincia, alla direzione e amministrazione del “Curatorio Castello di Castelbello Società Cooperativa”.
    L'erezione della cappella cade nel tardo XIII secolo o all'inizio del XIV.. Alle pareti si trovano un fregio con i dodici Apostoli ed inoltre testi del Credo. Nel freggio gli apostoli si volgono a coppie l'un verso l'altro, perchè le citazioni sono riprodotte alternatamente in modo normale e speculare.

    Orario di apertura
    Da 5 luglio al 11 settembre | martedì-domenica | ore 10.00, 11.00, 14.00 e 15.00
    lunedì giorno di riposo
    VISITABILE SOLO CON GUIDA!!
    Mostra Primaverile di Hans Ebensberger da metà aprile fino inizio giugno
    Mostra Autunnale di Bruno Ritter da fine settembre a fine ottobre

    Punti d'acqua potabile
    Fontana Chiesa San Giacomo
    Regione dolomitica Val Gardena
    Il progetto "Rispetto in montagna" mira a sensibilizzare i visitatori e i turisti delle Dolomiti Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, ad un comportamento rispettoso dell'ambiente e a creare una consapevolezza per un comportamento rispettoso e responsabile in montagna ma anche nella vita quotidiana. Il progetto prevede anche punti di rifornimento acqua lungo i sentieri per escursioni a piedi e in bicicletta.
    Dolomites Val Gardena
    Punti d'acqua potabile
    Fontana S. Cipriano/Tires al Catinaccio
    Regione dolomitica Alpe di Siusi



    Nel corso del progetto "Rispetta la montagna", sono state raccolte e pubblicate le fontane certificate del comune di Tires. La fontana a San Cipriano è una delle due fontane di Tires al Catinaccio, che riflette questo progetto. Le fontane invitano a riempire bottiglie riutilizzabili con acqua potabile fresca e di qualità.

     

    Noleggio attrezzatura
    Skischool Rental Centro

    Noleggio sci a Ortisei Val Gardena - Scuola Sci e Snowboard Ortisei

    I noleggi sci della Scuola Sci e Snowboard ufficiale di Ortisei offrono i migliori sci e snowboard dei marchi più famosi a prezzi interessanti.

    Pattinaggio su ghiaccio
    Pista di pattinaggio Kantun
    Regione dolomitica Alpe di Siusi

    Pista di pattinaggio Kantun a Tires al Catinaccio dove potete trascorrere il vs. pomeriggio. Noleggio pattini e bar aperto.

    Fortezze e castelli
    Rovina "Hochgalsaun"
    Val Venosta
    Le rovine del castello di Hochgalsaun si trovano in una vertiginosa altezza su uno sperone roccioso in forte pendenza sopra la frazione Galsaun, località Kastelbell-Tschars.Sie fu costruita nel corso del XIII secolo dall'importante famiglia nobile tirolese Montalban. Dopo la distruzione e la ricostruzione, nel 1300, andò dai Signori di Schlandersberg prima che fosse distrutta di nuovo nel 1423 e poi definitivamente distrutta. Dal castello, sono rimasti solo pochi resti delle mura conservate, fornendo informazioni difficilmente vincolanti sul loro aspetto originario. Per un piccolo cortile verso gli edifici residenziali laterali della valle e la direzione di attacco sul lato montuoso del mastio sul punto più alto della piazza del castello avrebbe dovuto essere. Sul versante della valle, molto più in basso, si trovano i resti dell'ex cappella del castello.
    Chiese e abbazie
    La parrocchiale nuova di Maragno
    Val Venosta

    Il moderno edificio della parrocchiale nuova di Maragno fu progettato nel 1973 dalla società di architetti Abram &Schnabl di Bolzano come "casa tra le case". Il campanile venne solo nel 1982.

    Noleggio attrezzatura
    Skischool Rental Seceda

    Noleggio sci a Ortisei Val Gardena - Scuola Sci e Snowboard Ortisei

    I noleggi sci della Scuola Sci e Snowboard ufficiale di Ortisei offrono i migliori sci e snowboard dei marchi più famosi a prezzi interessanti.

    Giardini pubblici
    Sentiero delle rogge
    Val Venosta
    Da Castelbello fino al Castello di Juval, il Castello di Reinhold Messner. Di domenica un’escursione lungo i vecchi canali d’irrigazione è un passatempo preferito degli altoatesini perché queste escursioni facili sono ideali per tutta la famiglia. In tutta la Val Venosta si contano più di venti sentieri delle rogge – uno dei più belli è sicuramente il sentiero della roggia di Senales / Ciardes. Questo canale d’irrigazione fu costruito nel 16° secolo e si snoda attraverso castagneti e boschi misti lungo i pendii soleggiati della Bassa Val Venosta fino al di sotto di Castel Juval.Tra Castelbello e Colsano camminate sul cosiddetto sentiero della roggia „Latschander“, mentre il sentiero della roggia di Senales / Ciardes vi porta da Colsano a Juval.Arrivati a Juval potete vedere la capanna originale con campanello. Se avete voglia di cultura altoatesina, vi suggeriamo di visitare il Messner Mountain Museum a Castel Juval.
    Noleggio attrezzatura
    Skischool Rental Catores

    Noleggio sci a Ortisei Val Gardena - Scuola Sci e Snowboard Ortisei

    I noleggi sci della Scuola Sci e Snowboard ufficiale di Ortisei offrono i migliori sci e snowboard dei marchi più famosi a prezzi interessanti.

    Chiese e abbazie
    L’antica chiesa parrocchiale di Scena
    Merano e dintorni

    Questa piccola chiesa è stata costruita nel XII/XIII sec. in stile romanico e da allora poco modificata. L'altare maggiore barocco con le statue dei Santi Saverio e Johann Nepomuk fu realizzato attorno al 1730 e modificato nel 1819. Oltre ai quattro altari nella chiesa si trovano anche preziose sculture singole, come la statua tardogotica di San Sebastiano e quella barocca di Giovanbattista. I capitelli della via crucis sono della metà del XVIII secolo. Durante i lavori di restauro nel 1975 vennero alla luce antichi affreschi bellissimi e le statue furono restaurate con arte. Nella cappella di San Giovanni annessa a sudest sono stati scoperti durante i successivi restauri negli anni ottanta affreschi conservati molto bene del XIV secolo; essi mostrano scene della leggenda di San Giovanni e San Pancrazio e le vergini folli, gli evangelisti, cori di angeli e altre immagini di santi. Dall'ultimazione della nuova chiesa parrocchiale nel 1931 questa chiesa fu usata per scopi diversi e servì da magazzino e sala prove per il coro. Nel marzo del 1981 fu riaperta e nuovamente consacrata. Ora costituisce una cornice degna per celebrazioni religiose e funzioni in cerchie ristrette e matrimoni. Di fronte alla sagrestia è incastonato un rilievo in marmo raffigurante l'incoronazione di Maria e un'opera dal XIV secolo.

    Chiese e abbazie
    Chiesa parrochiale di San Giorgio
    Regione dolomitica Alpe di Siusi

    Della chiesa del 1332 è rimasta solo la parte inferiore del campanile romano. La cupola rossa a forma di cipolla fu eretta nel 1739. La chiesa ha subito varie ristrutturazioni. L’ultima trasformazione della parte interna risale alla seconda metà del 19esimo secolo. Nel 1772 l’artista Karl Hernrici ha dipinto tre magnifici affreschi.

    Sport acquatici
    Kitejunkie
    Val Venosta

    Impara il kitesurfing, e fallo bene!
    Impara il kitesurfing e il wingfoiling al Lago di Resia.
    Possibile inizio del corso da lunedì a domenica.

    Corsi di kitesurfing e wingfoiling per principianti e per chi vuole migliorare:
    —> Corsi di gruppo
    —> Assistenza individuale
    —> Istruzione su tubekite e foilkite
    —> Kitesurfing
    —> Snowkiting
    —> Kite terrestre
    —> Wingfoiling

    Noleggio attrezzatura
    Skischool Rental Mar Dolomit

    Noleggio sci a Ortisei Val Gardena - Scuola Sci e Snowboard Ortisei

    I noleggi sci della Scuola Sci e Snowboard ufficiale di Ortisei offrono i migliori sci e snowboard dei marchi più famosi a prezzi interessanti.

    Guide, scuole
    Scuola di alpinismo Catores

    Catores: 18 guide alpine

    Noi guide Catores abbiamo la fortuna di accompagnare i nostri clienti su quelle che riteniamo le montagne più belle del mondo. Mi auguro che anche tu possa vivere con noi l'emozione di un'esperienza indimenticabile.

    Chiese e abbazie
    La chiesa di Freiberg
    Val Venosta

    La chiesa di Montefranco risale al XIX secolo e l'altare neoromanico fu eretto nel 1919. Al XVIII secolo risale l'altare rococò sul lato sud. La pala d'altare mostra la famiglia terrestre e celeste di Gesù

    Punti d'acqua potabile
    Fontana centro paese Tires al Catinaccio
    Regione dolomitica Alpe di Siusi

    La fontana con acqua potabile si trova sulla Piazza Fontana, nel centro del paese.

    Nel corso del progetto "Rispetta la montagna", sono state raccolte e pubblicate le fontane certificate del comune di Tires al Catinaccio. . Il progetto sensibilizza a un comportamento ecologico, rispettoso e responsabile in montagna. Le fontane invitano a riempire bottiglie riutilizzabili con acqua potabile fresca e di qualità. 

    - Associazione Turistica di Tires al Catinaccio

    Fortezze e castelli
    Thalerbühel
    Regione dolomitica Alpe di Siusi

    THALERBÜHEL

    In analogia a molti altri insediamenti su colline in Alto Adige anche riguardo il Thalerbühel circola l’ opinione che esso un tempo ospitasse un castelliere (un abitato recintato con palizzate o valli di pietra e terra per motivi di difesa). Un sondaggio del 1981 eseguito dal prof. Guido Rosada dell’Università di Padova e un ulteriore campagna di scavi portata avanti nell’estate del 1997 dal dott. Daniel Lorenz su incarico della Soprintendenza ai Beni Culturali della Provincia di Bolzano, non diedero alcun indizio concreto circa la presenza di abitazioni sul cocuzzolo artificialmente appiattito. Invece è stato rinvanuto un forte strato carbonchioso entro il quale erano depositati cocci, rari oggetti in bronzo, ossa bruciate e pietre arrossate da un forte calore. Questo situazione porta piuttosto a ritenere il colle un luogo di culto, databile, da quanto risulta finora, alla metà del I millennio a. C. Comunque anche questa resta soltanto un’ipotesi probabile alla luce dei fatti noti nell’estate del 1997.

    Sport e tempo libero
    Sentiero Kneipp
    Regione dolomitica Val Gardena

    Il trattamento idroterapico secondo Kneipp é un eccellente strumento per sostenere la salute e mantenere alta l'energia vitale portando il proprio corpo piú vicino alla natura con ogni passo. La terapia unisce in armonia i seguenti elementi: l'acqua, le piante, il movimento, l'alimentazione e l'equilibrio.

    Chiese e abbazie
    Nuova chiesa parrocchiale di Scena
    Merano e dintorni

    Tra il 1914 e il 1931 è stata costruita la chiesa parrocchiale neogotica di Scena. Con il passare del tempo la vecchia chiesa si dimostrò sempre più piccola, rendendo così necessaria la costruzione di una dimora più spaziosa. La vicinanza a scuola, casa per anziani e sagrestia e podere della pieve hanno dato il colpo decisivo per la posizione centrale. Dopo varie discussioni su progettazione e sito fu accolto e approvato il progetto dell'architetto viennese Eduard Hütter. Lo scoppio della guerra condusse ad un'interruzione dei lavori nel 1915 e a causa dei mutamenti politici della regione si poté continuare solo nel 1926. L'altare è decorato con statue dei 12 apostoli; molto suggestivi i 14 capitelli della via crucis intagliati da Johann Muhry. Le vetrate provengono dalla Tiroler Glasmalereianstalt di Innsbruck. Lungo le pareti laterali della navata centrale si possono vedere su basamenti le statue di San Virgilio, vescovo di Trento, del Bambin Gesù, di Sant'Enrico di Bolzano, San Nicola di von der Flüe, dell'apostolo Filippo, dell'evangelista Giovanni, del vescovo Valentino e del beato Josef Freinademetz. Sul retro spicca la raffigurazione barocca di San Michele, sotto forma di giovane cavaliere con spada infuocata. Questa statua si trovava nella vecchia cappella di San Michele che dovette cedere il posto alla nuova parrocchia. Il nuovo organo fu realizzato nel 1993 da Franz Zanin di Udine e l'allestimento artistico di Herbert Schönweger - Merano. E' composto da 32 registri, corpo principale, retropositivo e pedale e ha 2.744 canne. Entrambe le chiese sono consacrate a Maria Madre di Dio, la festa del patrono viene quindi festeggiata il 15 agosto. Nella torre alta 35 m pendono sette campane. La più piccola è la campana a morto, che suona dopo un decesso. Nelle domeniche e nelle altre festività ecclesiali ma anche in altre occasioni (Avemaria, campana di mezzogiorno, campana della sera, campane per il maltempo, nozze, battesimi eccetera) risuonano le campane della chiesa (quella piccola, la seconda, la terza, l'undicesima, la dodicesima e quella grande). Tutte le sei campane vengono fatte suonare però solo nelle giornate di festa importanti. La chiesa è circondata da fossati curati e decorati con fiori. Le dimensioni delle tombe sono state uniformate nel 1972 e il cimitero è stato rinnovato; qui i defunti trovano un degno luogo di riposo. Al centro un sobrio monumento ricorda i 108 caduti di entrambe le guerre mondiali.

    Punto di ricarica e-bike
    Stazione di ricaricare per e-bike all'assocazione turistica
    Regione dolomitica Alpe di Siusi
    La stazione di ricarica per e-bike, gratuita e liberamente accessibile, si trova direttamente all'Ufficio del Turismo di Tiers. 
    Gli armadi di ricarica, ciascuno con 2 prese e 2 prese USB, sono accessibili gratuitamente. La batteria può essere riposta direttamente nell'armadio di ricarica o il cavo viene fatto passare alla bicicletta attraverso un'apertura nella porta dell'armadio. Le batterie dei dispositivi mobili come gli smartphone possono anche essere caricate, i dispositivi sono chiusi in armadietti per questo scopo, in cui si possono anche riporre caschi da bicicletta e zaini più piccoli. Solo il cavo di ricarica deve essere portato con sé.

    Per utilizzare le stazioni di ricarica per e-bike è sufficiente una carta RFID, ad esempio SüdtirolPass, carta d'albergo, carta bancomat, ecc. (non vengono letti i dati della carta, ma solo il numero di identificazione del chip integrato nella carta), che l'utente passa sul lettore di carte sotto il display.

    L'utente ottiene così un accesso immediato alla stazione di ricarica e gli viene assegnato un armadietto di ricarica e segue le istruzioni sul display. Una volta che il caricatore e il casco sono riposti, l'utente chiude l'armadietto e inizia il ciclo di ricarica. Al ritorno alla stazione, l'utente passa di nuovo la stessa carta sul lettore sotto il display. L'utente viene riconosciuto e lo scomparto precedentemente utilizzato si apre di nuovo. Di nuovo, dopo la rimozione, l'utente chiude l'armadietto e così è di nuovo libero per il prossimo utente.
    Chiese e abbazie
    Residenza Kasten di Colsano
    Val Venosta

    Nella residenza Kasten di Colsano nel 1493 fu consacrata una cappella, riconoscibile dall'esterno per una graziosa torre per le campane. La cappella possiede un altare rinascimento dell'anno 1594 ed un altare barocco del tempo attorno al 1730.

    La residenza non è visitabile.

    Giardini pubblici
    Via Vinum Venostis
    Val Venosta

    Il senitero enologico della Val Venosta invita tutto l'anno gli escursionisti ad intraprendere tour istruttivi all'insegna del gusto. Numerosi tratti del sentiero enologico seguono le rogge, gli antichi canali di irrigazione oggi in disuso, e passano davanti a masi o attraversano appezzamenti e vigneti privati. Le persone che vivono e lavorano qui sono ben liete di vita o metodo di lavoro. Gli escursionisti, d'altro canto, sono chiamati a rispettare le proprietà e le usanze di questo territorio e ad avere la massima cura della natura con cui entrano in contatto. Lungo il sentiero sono disposti cartelli informativi sul panorama, il vino, le strutture ristorative, le aziende vitivinicole e le cantine.
    L'escursione lunga circa 2 ore e mezza può essere suddivisa in tappe e percorsa in entrambe le direzioni.

    Chiese e abbazie
    La chiesa di San Martino
    Merano e dintorni

    Risale al XII secolo ed è il monumento più antico di Scena. La chiesa è stata costruita secondo le misure carolinge, a due navate e con un'abside rotonda e due pilastri centrali ottagonali. Nelle due absidi c'erano una volta due altari, uno dei quali dedicato al patrono della chiesa, San Martino. Per motivi di sicurezza questo altare tardogotico del XVI secolo fu spostato nell'antica chiesa parrocchiale. Dopo alcune piccole modifiche la chiesa assurse alla sua forma attuale nel 1922 quando la sovrintendenza italiana ai monumenti era tesa a sottolineare in modo particolare i monumenti romanici dell'Alto Adige. Oggi la chiesa serve da cappella mortuaria.

    1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499