Vai ai contenuti
aggiunto ai preferiti
rimosso dai preferiti
Oops! C’è stato un problema, prova di nuovo
Il tuo account è in corso di creazione
Il tuo account è stato creato con successo e ora hai effettuato l'accesso.
Sei stato disconnesso
Filtra
Filtri selezionati
    Livello di difficoltà
    Durata
    Distanza in Km

    Esperienze da fare in Alto Adige

    Scopri tutte le esperienze in Alto Adige

    Risultati
    Malghe e rifugi
    Malga di Pracupola
    Ultimo, Merano e dintorni
    Punto di partenza: stazione a monte cabinovia Schwemmalm - percorso escursionistico n. 6, 5, 5B - tempo di percorrenza: 1 h - difficoltà: facile
    Cantine
    Cantina Andriano
    Terlano, Strada del Vino
    Sostegno reciproco: alla fine del XIX secolo la filosofia cooperativistica si impone in diversi settori e ammalia anche i viticoltori di Andriano. Nel 1893 intraprendono una strada ostica ma lungimirante e fondano la prima cantina sociale altoatesina. Oggi la cantina di Andriano fa capo a quella di Terlano, confermando una volta di più il pensiero alla base della cooperazione.

    Anche se quella della cantina sociale è una storia lunga, la viticoltura è presente in questa zona da molto prima. Il clima mediterraneo, la brezza rinfrescante, i terreni calcarei ben arieggiati, sono tutte condizioni ottimali per coltivare vitigni sia bianchi che rossi. "Sulle colline esposte a sud e a sud-est si coltivano vitigni a maturazione tardiva che portano con loro, nel gusto, tante ore di sole, mentre sui versanti esposti a est crescono le viti di vitigni bianchi che nelle giornate molto calde approfittano della fresca brezza che spira sempre" - racconta l'enologo Rudi Kofler.

    Da una simile posizione e da un attento e accurato lavoro in vigna si ottiene l'uva che viene vendemmiata esclusivamente a mano e conferita poi alla cantina. I vini rossi - Lagrein, Merlot, Pinot nero - vengono affinati in botti di rovere grandi e piccole, mentre i vini bianchi - Sauvignon Blanc, Chardonnay, Pinot grigio e Pinot bianco - sono affinati in contenitori di acciaio.

    "Vogliamo produrre vini classici che esprimano il loro terroir, con un sapore energico ed elegante, di buona struttura e complessità" - così l'enologo. In questo obiettivo confluiscono l'impegno e il lavoro di tutti - all'insegna della filosofia cooperativistica.
    Ristoranti e trattorie
    Kunstraum Cafè Mitterhofer
    San Candido, Regione dolomitica 3 Cime
    Il Cafè è situato nel centro di San Candido e è ogni stagione il posto ideale per fermarsi, chiacchierare e rilassarsi. É un luogo d'incontro dove non solo l'arte e la vita quotidiana si uniscono, ma anche le culture. All'intersezione tra nord e sud, est e ovest, la facilità del sud si fonde con la bellezza aspra ma fragile del paesaggio alpino.
    Ristoranti e trattorie
    Knappenstube
    Racines, Vipiteno e dintorni
    Il proprietario Christian Rainer è lo chef, che con passione per i prodotti freschi e ricette stagionali cura la tradizione in cucina. Il nostro locale è situato nel museo del Mondo delle Miniere Ridanna Monteneve a Masseria. Nel 1993 l’accogliente “Knappenstube” è stata costruita addosso al vecchio e possente muro della miniera, per il rivestimento interno è stato usato legno antico. Ci sono 90 posti all’interno e 90 posti sulla terrazza panoramica.
    Cantine
    Cantina Kettmeir
    Caldaro sulla Strada del Vino, Strada del Vino
    Dal 1919 la cantina Kettmeir produce vini e spumanti. Anzi, meglio: dal 1919 esiste la cantina dei vini e dal 1964 anche la cantina spumanti. Oggi sono 60 le aziende - distribuite da Caldaro a Soprabolzano sul Renon a nord e fino a Pochi di Salorno a sud - che conferiscono la propria uva a Kettmeir.

    Poco dopo la conclusione della Prima Guerra Mondiale, Giuseppe Kettmeir - agronomo - costruì una cantina a Caldaro. Per quasi 50 anni la produzione di vini di qualità rappresenta l'unico pilastro economico della cantina Kettmeir, finché - nel 1964 - si scopre il potenziale dei vini spumante. "Per quanto riguarda la produzione di vini spumante, siamo stati tra i primi in Alto Adige e abbiamo contribuito a riportare in vita questa tradizione" - questo il commento dei rappresentanti della cantina.

    Dal 1986, la cantina vini e spumanti Kettmeir di Caldaro appartiene al gruppo Santa Margherita, ma l'interesse principale non è cambiato. Oggi l'uva viene conferita da 60 aziende viticole distribuite su 55 ettari. Il pezzo forte della produzione è fornito dalle aziende intorno al Lago di Caldaro - Pinot nero e Pinot bianco, Chardonnay, Sauvignon e Moscato rosa. Da Pochi arriva l'uva di Pinot nero e Chardonnay, mentre l'azienda Ebnicherhof di Soprabolzano sul Renon fornisce il Müller Thurgau. Da questa varietà, l'enologo della cantina Kettmeir ottiene famosi vini spumanti - dal 1972 solo seguendo il Metodo Classico. "È il metodo più complesso per produrre spumante" - è il commento - "ma anche il più elegante". Dal 1919 la cantina Kettmeir produce vini e spumanti. Anzi, meglio: dal 1919 esiste la cantina dei vini e dal 1964 anche la cantina spumanti. Oggi sono 60 le aziende - distribuite da Caldaro a Soprabolzano sul Renon a nord e fino a Pochi di Salorno a sud - che conferiscono la propria uva a Kettmeir. Poco dopo la conclusione della Prima Guerra Mondiale, Giuseppe Kettmeir - agronomo - costruì una cantina a Caldaro. Per quasi 50 anni la produzione di vini di qualità rappresenta l'unico pilastro economico della cantina Kettmeir, finché - nel 1964 - si scopre il potenziale dei vini spumante. "Per quanto riguarda la produzione di vini spumante, siamo stati tra i primi in Alto Adige e abbiamo contribuito a riportare in vita questa tradizione" - questo il commento dei rappresentanti della cantina.

    Dal 1986, la cantina vini e spumanti Kettmeir di Caldaro appartiene al gruppo Santa Margherita, ma l'interesse principale non è cambiato. Oggi l'uva viene conferita da 60 aziende viticole distribuite su 55 ettari. Il pezzo forte della produzione è fornito dalle aziende intorno al Lago di Caldaro - Pinot nero e Pinot bianco, Chardonnay, Sauvignon e Moscato rosa. Da Pochi arriva l'uva di Pinot nero e Chardonnay, mentre l'azienda Ebnicherhof di Soprabolzano sul Renon fornisce il Müller Thurgau.

    Da questa varietà, l'enologo della cantina Kettmeir ottiene famosi vini spumanti - dal 1972 solo seguendo il Metodo Classico. "È il metodo più complesso per produrre spumante" - è il commento - "ma anche il più elegante".
    Malghe e rifugi
    Malga Calice
    Racines, Vipiteno e dintorni
    Punto di partenza: Via Passo Giovo, parcheggio “Malga Calice” (1.790 m) Un’ottima meta per chi non ama le escursioni lunghe. In macchina si percorre la strada del Passo Giovo fi no al punto di partenza. Dal grande parcheggio - indicazioni per la Malga Calice - ci vogliono appena 45 minuti per arrivare alla malga. Qui ha inizio anche il Sentiero delle malghe di Racines. Variante: cabinovia Racines-Giovo: solo 30 minuti dalla stazione a monte.
    Ristoranti e trattorie
    Pasticceria Pöhl
    Merano, Merano e dintorni
    100% di passione dal 1979. Un luogo di dolce piacere. Scoprite la tranquillità e il gusto, la freschezza e la cordialità. Da soli o in compagnia, all’interno del caffè o all’aperto godetevi un buon inizio di giornata nel cuore della città di Merano. Pasticceria, confetteria e caffè in un unico ambiente. Fatevi sedurre di tanto in tanto da una deliziosa pralina, da raffinati biscotti, da un pezzo di strudel con panna... Dalle materie prime regionali più pregiate prodotti freschi secondo le proprie ricette tradizionali, rispettando il ritmo delle stagioni, per garantire un piacere sano e consapevole. Novità I nostri prodotti vegani. L’amore per il dettaglio, lo ritrovate anche nelle nostre torte decorate. Dalla forma, dimensione e gusto rispondenti alle vostre richieste personali.
    Ristoranti e trattorie
    Malga Krabes
    Anterivo, Bolzano e dintorni
    Malga Krabes nel Parco Naturale Monte Corno, cucina tipica
    Cantine
    Cantina Merano
    Merano, Merano e dintorni
    Cantina Merano: una particolarità che salta subito all'occhio sono le due diverse zone nelle quali i 360 soci coltivano le loro viti. Da una parte la conca mite e mediterranea di Merano e dall'altra la Val Venosta, siccitosa, ventosa e con eventi climatici estremi. Qui crescono non meno di 20 vitigni, che costituiscono la base dell'offerta della cantina.

    Merano è stata fondata nel 2010 e deriva dall'unificazione della cantina sociale del Burgraviato - nata nel 1901 - con la cantina sociale di Merano, che ha visto la luce nel 1952. La sede di Cantina Merano si trova a Marlengo ed è ubicata in un edificio caratteristico che unisce il nuovo all'antico, nel quale si intrecciano i fili che collegano 360 soci, 250 ettari di vigneti, oltre 20 vitigni e due zone di coltivazione completamente differenti tra loro. "L'offerta di tanti vini diversi è una peculiarità e insieme la forza di Cantina Merano" - spiega l'enologo Stefan Kapfinger - "ma deriva anche da tanto lavoro e da tanta fatica". Si comincia in vigna, che in gran parte si estende su ripidi pendii, dove si lavora quasi esclusivamente a mano, in modo sostenibile e nel rispetto delle risorse naturali.

    "La qualità dell'uva prodotta nei nostri vigneti dev'essere mantenuta anche in cantina" - così Kapfinger. Per quanto possibile, nei suoi vini l'origine dell'uva si deve poter riconoscere. Per questo, l'enologo di autodefinisce "ostetrico". "Il vino deve seguire la sua strada" - dice - "io non faccio altro che accompagnarlo: con tanta pazienza e qualche volta anche con tanta forza di volontà".

    La Cantina Merano a Marlengo e a Merano: d’ora in poi sono due i luoghi di ritrovo della Cantina Merano ad offrire piacevoli occasioni di incontro: l’Enoteca Panoramica a Marlengo e la nuova City.Vinothek nel centro di Merano. Lasciatevi conquistare dalla straordinaria collezione di vini, dalla speciale selezione di distillati e dai frizzanti capolavori rappresentati dagli spumanti DOC dell’Alto Adige, immergetevi nell’emozionante varietà del mondo del gusto meranese partecipando a una visita guidata della cantina.
    Ristoranti e trattorie
    Pasticceria Cafè Fritz
    Malles, Val Venosta
    La pasticceria Fritz è conosciuta a livello nazionale per i suoi dolci. Cioccolatini, torte, specialità regionali, gelato fatto in casa, dolci freschi tutti i giorni.
    Malghe e rifugi
    Malga Kuhalm
    Racines, Vipiteno e dintorni
    Punto di partenza: Telves di Sopra, Caserma dei vigili del fuoco (1.250 m) L’escursione alle malghe di Telves parte dalla Caserma dei vigili del fuoco a Telves di Sopra. Percorrendo sentieri piacevoli e poco impegnativi (segnavia 5) si arriva dopo un’ora e mezzo di costante e moderata salita alla prima malga, la Malga Freundalm. Si prosegue in salita sul sentiero 5, poi si opta per il sentiero 5A che porta alla Malga Kuhalm. Variante: Raggiungibile dalla stazione a monte del Monte Cavallo lungo il sentiero panoramico in ca. 45 minuti. Particolarità della malga: piatti genuini della cucina di malga e prodotti caseari di propria produzione. Possibilità di pernottamento con prima colazione per chi vuole partire di buon mattino alla volta delle Cime Bianche di Telves e godersi lo spettacolo dell’alba!
    Malghe e rifugi
    Kehreralm malga
    Predoi, Valle Aurina
    La Kehreralm si trova a 1850 m al di sotto della Forcella del Picco (2667 m) su un meraviglioso altopiano. Vi aspettano piatti tipici locali, un servizio cordiale ed una grande terrazza esposta al sole.

    La malga accogliente è raggiungibile anche con carrozzine e Mountain-bikes.

    Cantine
    Köfelgut
    Castelbello-Ciardes, Val Venosta
    Il connubio tra tradizione e innovazione: questa è la filosofia su cui si basa la famiglia Köfelgut di Castelbello per la sua attività. Dal 1786 l'azienda è di proprietà e dal 1970 vi si coltiva la vite e si vinifica in proprio, grazie al clima particolare del Monte Sole in Val Venosta.

    "Il clima secco di tipo intra-alpino della Val Venosta e i terreni permeabili sono adatti alla coltivazione soprattutto dei vitigni Pinot (bianco, grigio e nero) e del Gewürztraminer" - racconta Martin Paul Pohl, che gestisce l'azienda di famiglia Köfelgut con la moglie Elisabeth e con i figli Maximilian, Leonhard e Ferdinand. Pohl continua:

    "Nelle zone più calde del vigneto, nelle annate buone si può vinificare, a parte, anche l'uva di Cabernet Franc". i vigneti si abbarbicano sulle pendici del Monte Sole a 600 m s.l.m. e l'uva che si vendemmia giunge in cantina, dove si procede alla vinificazione per produrre vini genuini. Fiore all'occhiello sono i Pinot nero Fleck Riserva, affinati per 24 mesi in barrique, e i Gewürztraminer Spätlese.

    La produzione dell'azienda Köfelgut di Castelbello è di quasi 16.000 bottiglie all'anno. Negli ultimi 50 anni, questo settore ha assunto una grande importanza, per questa azienda. "Siamo orgogliosi della nostra diversificazione e della biodiversità che si trova nei nostri vigneti, che in tempi di cambiamento climatico e di monocoltura ci riconferma nelle nostre scelte" - dice Pohl, indicando anche i meli e gli asparagi che coltiva nei suoi terreni. Dal 1992 è poi attivo un altro settore di attività: una distilleria che produce grappa e acqueviti pregiate, utilizzando esclusivamente frutta del maso, s'intende.
    Osterie contadine
    Köhlhof
    Laives, Bolzano e dintorni
    Il Köhlhof è situato in posizione tranquilla su La Costa, in una zona soleggiato al sud dell’Alto Adige con visita panoramica sulla Bassa Atesina e Oltradige. La sera su prenotazione.
    Malghe e rifugi
    Malga Hintere Klapfberg Alm
    Ultimo, Merano e dintorni
    Punto di partenza: Fermata Falschauern (S. Geltrude 1328 m) Punto di arrivot: Malga Klapfberg - percorso escursionistico n. 16 - tempo di percorrenza: 2 h 10 m - dislivello: 627 m - difficoltà: facile
    Cantine
    Abbazia di Novacella
    Varna, Bressanone e dintorni
    Presso l'Abbazia di Novacella, esisteva una cantina già nel 1142: si tratta quindi di una delle cantine ancora in attività più antiche del mondo ed è oggi una delle più importanti della Valle Isarco, fiore all'occhiello di un territorio che produce vini bianchi di altissima qualità.

    L'assortimento offre in prevalenza vini bianchi, ma non solo. "Per il 70% si tratta di Sylvaner, Müller Thurgau, Kerner e Riesling" - spiega Celestino Lucin. La cautela e l'oculatezza da lui imposte si applicano non soltanto in cantina, ma anche in molti altri settori. E rispettando queste regole i viticoltori coltivano in modo sostenibile - la cantina opera addirittura ad emissioni zero di CO2.

    Nonostante la cantina dell'Abbazia di Novacella sia nota soprattutto per i suoi vini bianchi, il 30% della produzione è rappresentata da vini rossi, che giocano un ruolo tutt'altro che secondario. L'uva si vendemmia da vigneti di proprietà dell'Abbazia, che si trovano a Bressanone e in zone limitrofe. "Per la loro coltivazione, le condizioni climatiche non sono ottimali" - spiega convinto Celestino Lucin. Per questo, le uve di Schiava, di Pinot nero e di Moscato rosa si vendemmiano nelle zone di Bolzano e di Cornaiano.

    Ma che si tratti di vini bianchi o rossi, il fiore all'occhiello della cantina dell'Abbazia di Novacella rimane la linea Praepositus, che è contemporaneamente anche un omaggio al fondatore. Prapositus, in latino, significa infatti vescovo, pastore di anime, con riferimento al beato Hartmann, allora vescovo di Bressanone e fondatore dell'Abbazia.
    Malghe e rifugi
    Kumpflalm
    Rasun Anterselva, Regione dolomitica Plan de Corones
    Partenza: Anterselva di Mezzo Ore andata e ritorno: 2,5h Segnavia : 6,12
    Malghe e rifugi
    Kradorfer Alm 1704m
    Valle di Casies
    Punto di partenza: Fondo Valle in Val Casies/S. Maddalena. Percorrenza: ca. 50 min. Sentiero: n. 49. Dislivello: 240m. Facilmente raggiungibile per grandi e piccini, con bella vista, terrazza soleggiata, piccolo zoo con animali da accarezzare, parco giochi per bambini.
    Malghe e rifugi
    Malga Kerschbaumeralm
    Racines, Vipiteno e dintorni
    Partendo da Gasse poco prima di Ridanna, si seguono le indicazioni per Sasso di Mareta sulla strada asfaltata in direzione sud. Passati i masi di Ento/Entholz, si attraversano i prati fino al margine del bosco. Si prosegue fino ad un piccolo ruscello dove si svolta a destra per seguire il sentiero 24. Arrivati al bivio, si opta per il sentiero 25B che conduce alla Malga Kerschbaumeralm. Variante: Raggiungibile anche da Pratone percorrendo la strada asfaltata e poi la strada sterrata. Particolarità della malga: formaggio grigio e burro
    Malghe e rifugi
    Kaser Alm 2076m
    Valle di Casies
    Punto di partenza: Fondo Valle in Val Casies/S. Maddalena. Percorrenza: ca. 2 ore. Sentiero: n. 47 oppure n. 12, 13.
    Ristoranti e trattorie
    Koi Alpensushi
    Bolzano, Bolzano e dintorni
    Di recente apertura, piccolo ma grazioso, Koi ti offre il massimo della cucina giapponese, in versione "fast". Nella moderna cucina a vista, ogni pietanza viene preparata al momento, per garantire il massimo della freschezza e della bontà.
    Cantine
    Cantina Bozen
    Bolzano, Bolzano e dintorni
    224 soci, 350 ettari di vigneto distribuiti tra Gries, San Maurizio, Settequerce, San Giorgio, Cologna, Santa Maddalena, Lutago, Santa Giustina e Renon: la forza della cantina di Bolzano sta nella sua varietà. Nelle vigne fino a 1000 m s.l.m. dominano il Sauvignon e il Gewürztraminer, nelle zone situate a minore altitudine il Santa Maddalena. Ancora più sotto il Cabernet e il Merlot, mentre nel fondovalle - intorno alla cantina costruita in stile futuristico - si coltiva il Lagrein.

    Se ci si ferma qui con le considerazioni, la cantina di Bolzano è relativamente giovane. Tenuta a battesimo nel 2001, deriva dal connubio tra la cantina sociale di Gries e quella di Santa Maddalena, fondata molti anni prima. Per questo, i soci scrivono il termine tradizione con l'iniziale maiuscola, come la coltivazione il più naturale possibile e sostenibile che praticano nelle loro vigne, spesso abbarbicate su ripidi pendii. "Lavorare il terreno e le viti in modo rispettoso, questo è ciò che sta a cuore ai nostri viticoltori" - dice il Presidente Philipp Plattner..

    Ma la prudenza e la saggezza non si fermano qui, continuano in cantina: è la prima in Italia che, per efficienza energetica e sostenibilità, è stata insignita del marchio "KlimaHaus Wine". Anche in cantina si punta al rallentamento. Qui governa l'enologo Stephan Filippi che racconta:"Dato che la lavorazione dell'uva avviene secondo la legge di gravità, i grappoli vengono torchiati nel modo più delicato possibile". Ne risultano vini di qualità unici e inconfondibili. E una varietà che, già da sola, merita di essere vista più da vicino.
    Cantine
    Cantina Valle Isarco
    Chiusa, Bressanone e dintorni
    Produrre vini ricchi di mineralità, fruttuosità ed eleganza, con un forte carattere individuale: questa è la filosofia della cantina Valle Isarco, la più giovane dell'Alto Adige e che con 135 soci è anche la più piccola cantina sociale altoatesina e la più settentrionale d'Italia - chiara e semplice. Senza compromessi.

    Le viti crescono su erti terrazzamenti situati tra i 250 e i 1.000 m s.l.m. - il lavoro è faticoso e spesso solo manuale. Proprio in queste condizioni è fondamentale lavorare in sintonia con la natura, rispettare le scarse risorse naturali e produrre quanto più possibile secondo le leggi naturali. Anche l'altitudine porta con sè però qualche vantaggio: il momento ottimale per vendemmiare cade tardivo, nella stagione, e le viti possono così approfittare di tante giornate autunnali con temperature diurne ancora elevate e con notti più fresche che si ritrovano poi nelle quasi 950.000 bottiglie di vino prodotte ogni anno.

    "Il clima particolare della Valle Isarco, i suoi terreni minerali e la vendemmia tardiva sono condizioni ottimali per ottenere vini freschi, fruttati e minerali" - racconta Stefan Donà, dal 2023 enologo della cantina Valle Isarco. Fiore all'occhiello della sua cantina sono gli eccellenti Sylvaner, Kerner, Müller Thurgau e Grüne Veltliner, che rappresentano non meno del 98% dell'assortimento. Si riconoscono grazie al profilo stilistico e alla struttura dell'acidità inconfondibili e alla loro tipicità estremamente marcata. La qualità - lo si sa molto bene alla cantina Valle Isarco - non conosce compromessi.
    Ristoranti e trattorie
    Kutscherhof
    Bressanone, Bressanone e dintorni
    Lasciatevi viziare nella nostra osteria tipica, nell'antica rimessa delle carrozze dei vescovi. Gustate piatti tipici o pizze insieme alla famosa birra del convento di Andechs.
    Malghe e rifugi
    Rifugio Roma
    Campo Tures, Valle Aurina
    Il Rifugio Roma - Kasselerhütte è famoso in tutto l'Alto Adige per la sua atmosfera particolare, per il panorama mozzafiato sulle montagne del Tirolo, sulle Dolomiti e sulle Alpi circostanti, ma non solo: è anche noto per le golose merende, i canederli, il gulasch e molti altri piatti tipici tirolesi preparati con maestria dal titolare di questo incantevole rifugio alpino.
    Cantine
    Malojer - Gummerhof
    Bolzano, Bolzano e dintorni
    Zone vocate e vini di carattere che esprimono tutto il loro terroir: questo è ciò che identifica la cantina Malojer Gummerhof. Situata alla periferia nord di Bolzano, può contare su una lunga storia: da 5 generazioni si punta alla qualità e all'identità.

    Quando Bolzano era ancora un piccolo e facilmente controllabile paese, il Gummerhof si trovava al centro di vigneti, campi coltivati e prati. Era il 1480 quando il maso viene citato ufficialmente in atti documentati. Esattamente 400 anni dopo Joseph Trafojer costruisce l'azienda e, passo passo, anche la cantina e la distilleria. Quando alla fine degli anni '40 sua nipote, sposata Malojer, rileva l'attività, cambia il nome della famiglia che la gestisce, la ricetta per il successo rimane la stessa.

    Due sono i pilastri sui quali si fonda: una rigorosa politica della qualità, che si persegue ormai da decenni, e l'identità del terroir, che si deve poter ritrovare nei vini dell'azienda Malojer Gummerhof. Il risultato è un ampio assortimento di vini dal carattere forte: Cabernet, Merlot, Lagrein, Pinot nero, Schiava, Müller Thurgau, Sylvaner, Pinot grigio, Chardonnay, Gewürztraminer, Sauvignon e Pinot bianco.

    Tutti i vini sono affinati - a seconda del vitigno - in contenitori di acciaio, in barrique o nelle botti di rovere vecchie di generazioni. Tutti conferiscono ai vini un carattere inconfondibile - così dev'essere. E questo è anche quello che dice Urban Malojer, enologo della cantina di famiglia:"Il nostro obiettivo è migliorare di continuo i nostri vini e renderli sempre più tipici".
    Malghe e rifugi
    Malga Kaserfeld
    Ultimo, Merano e dintorni
    Punto di partenza: fermata dell'autobus S. Gertrude, percorso escursionistico: n. 143, punkto di arrivo: malga "Kaserfeld Alm", tempo di percorrenza: 1h 50 min, dislivello: 563 m, difficoltá: facile
    Osterie contadine
    Kinig
    Renon, Bolzano e dintorni
    Il maso Kinig, circondato da prati e meleti, prepara specialità casalinghe tradizionali e su richiesta piatti della cucina mediterranea, proponendo carne, latte, prodotti caserari, succo di mela e vino di produzione propria: prelibatezze da gustare nella Stube, risalente a 400 anni fa o nel giardino, tra gli alberi di noce, con la splendida vista su Bolzano.
    1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501
      image
      Summer
      Uphill Seespitz
      Meran and environs
      Starting point: Töll Etschbrücke (525 m) End point: Gasthaus …
      44 km total slope
      7 lifts
      Highest point: 2,505 m