Vai ai contenuti
aggiunto ai preferiti
rimosso dai preferiti
Oops! C’è stato un problema, prova di nuovo
Il tuo account è in corso di creazione
Il tuo account è stato creato con successo e ora hai effettuato l'accesso.
Sei stato disconnesso
Filtra
Filtri selezionati
    Livello di difficoltà
    Durata
    Distanza in Km

    Esperienze da fare in Alto Adige

    Scopri tutte le esperienze in Alto Adige

    Risultati
    Vie Ferrate
    Via Ferrata: Dibona
    Braies, Regione dolomitica 3 Cime
    La ferrata Dibona sul Monte Cristallo è un sentiero di guerra realizzato dalle truppe di montagna, restaurato negli anni '60.
    Difficoltà: difficile
    260 altitudine
    10h:00 min durata
    Escursioni
    Cortaccio – Penone - Cortaccio
    Magrè sulla Strada del Vino, Strada del Vino

    Dalla piazza principale, andiamo inizialmente in forte aumento per la Obergasse, e dopo aver percorso circa 100 metri – alla piazzetta - a destra. Al successivo bivio - la fontana - seguiamo a sinistra il vicolo Maria-Hilf, passando vecchi pioppi ad alto fusto e fattorie fino a quando non sfocia nel vialetto che sale a Corona. Dopo circa 100 metri giriamo a sinistra su una strada laterale stretta - marcatura 2 – che ci porta alla frazione Hofstatt ( 608 m ). Continuammo sulla Grauner Weg fino a poco dopo il Gasthof Halbweg dove su una strada asfaltata a sinistra raggiungiamo la locanda al Himmelspfort - possiamo fare una deviazione al centro del paese di Penon ( 605 m ) . Per tornare , svoltiamo a destra subito dopo il ristorante al Himmelspfort. Seguiamo un sentiero stretto che conduce attraverso i vigneti , il sentiero sale verso il basso e raggiunse presto la strada asfaltata che conduce a Cortaccia .

    Difficoltà: intermedio
    0 altitudine
    15h:04 min durata
    Escursioni
    Plan de Corones > S. Stefano > Riscone
    Brunico, Regione dolomitica Plan de Corones

    L’escursione è semplice dal punto di vista tecnico, ma è da considerarsi di difficoltà media a causa della lunghezza.

     

     

    Difficoltà: difficile
    9000 altitudine
    4h:00 min durata
    Escursioni
    Colle: Sentiero Europeo E5, tappa Nova Ponente
    Bolzano, Bolzano e dintorni
    5. tappa del Sentiero Europeo E5 che conduce dal Colle a Nova Ponente.

    Da Bauernkohlern si cammina sul sentiero fino a Herrenkohlern. Si prosegue sul sentiero in intorno al Monte Pozza (Titschen) fino a Totes Moos e poi attraverso il bosco fino al maso Wölflhof.
    Difficoltà: facile
    560 altitudine
    3h:30 min durata
    Vie Ferrate
    Via Ferrata "Cima dei Colli Alti"
    Valdaora, Regione dolomitica 3 Cime

    Ferrata breve, senza particolari difficoltà, con lunga salita e discesa in territorio solitario. È richiesto un buon senso di orientamento. Dal parcheggio del lago lungo una strada sterrata fino al Maso Riedlhof, continuare lungo il sentiero nr. 20 fino all’Alpe di Pra della Vacca e proseguire il sentiero nr. 61 e la via ferrata fino alla Cima dei Colli Alti. Tempo di camminata totale: 6 ore Grado di difficoltà: ** (ferrata poco difficile)

    Difficoltà: intermedio
    1044 altitudine
    3h:07 min durata
    Vie Ferrate
    Sas Rigais (Odle)
    Santa Cristina Val Gardena, Regione dolomitica Val Gardena
    Insieme alla Furchëta è la vetta più alta del gruppo delle Odle, la montagna di casa Reinhold Messner. Grandiosa vista a 360° sull’altopiano del Puez, sullo Stevia, sul Sassolungo e sulla Val di Funes. Gita impegnativa con un lungo accesso e una lunga discesa e alcuni passaggi non protetti, richiede un passo assolutamente sicuro. Presentiamo la traversata est-sud.
    Difficoltà: intermedio
    1105 altitudine
    6h:30 min durata
    Escursioni
    Kofelweg da San Ingenuino/Barbiano
    Ponte Gardena, Bressanone e dintorni

    Partendo da S. Ingenuino (Saubach) saliamo lungo il suggestivo "Saubacher Koflweg" con il sengiavia n. 28. Svoltiamo a destra imboccando il sentiero n. 34 e raggiungiamo Kasserol, passando per la cosidetta "Katzenleiter". Da Kasserol seguiamo il segnavia n. 3 fino a Barbiano paese e facciamo ritorno a S. Ingenuino.

    Difficoltà: intermedio
    0 altitudine
    4h:00 min durata
    Vie Ferrate
    Ferrata: Monte Paterno
    Sesto, Regione dolomitica 3 Cime

    Dal Rifugio Locatelli si prende il sentiero ben visibile in direzione “Frankfurter Würstel". Lasciando quest’ultimo alle spalle, si prosegue verso l’ingresso della galleria, da risalire fino alla fine, poi si segue il percorso attrezzato con cavo metallico fino alla Forcella del Camoscio. Punto di partenza: Rifugio Locatelli

    Questa ferrata è consigliata solo a escursionisti allenati con esperienza nelle ferrate, passo sicuro, assenza di vertigini e resistenza.

    Dal Rifugio Locatelli il sentiero porta in direzione per il “Frankfurter Würstel“ fino all’entrata del tunnel. Alla fine del tunnel la via ferrata porta in salita fino alla “Gamsscharte” e prosegue a destra fino alla cima. Dopo aver raggiunto la cima scende di nuovo fino alla “Gamsscharte” e a destra scende alcuni metri per il canaletto roccioso e avanti sul sentiero di guerra fino alla forcella del Monte Paterno.

    Impressionanti passaggi in galleria, numerosi crepacci nella roccia e un punto in cui è necessario strisciare per proseguire appena prima della Forcella Paterno aggiungono adrenalina alla ferrata, che grazie alla sua posizione centrale nelle Dolomiti di Sesto e al panorama sulle cime merita sicuramente di essere percorsa.

    È fatibile solo se le attuali condizioni meteorologiche lo permettono. ATTENZIONE: I dati GPX potrebbero differire dalla realtà. Per informazioni può contattare la Scuola di Alpinismo Sesto Tre Cime di Lavaredo.+39 0474 710375

    Prima della partenza: controllo dell'attrezzatura, delle condizioni meteo e della raggiungibilità

    Difficoltà: intermedio
    728 altitudine
    3h:00 min durata
    Escursioni
    Giro Kaandlwaal
    Martello, Val Venosta

    Il bellissimo canale d’irrigazione di legno nella località di Selva in Val Martello è un punto d’attrazione per grandi e piccoli. Situato in bellissima posizione al pendio soleggiato è ideale per una gita in famiglia.

    Difficoltà: facile
    239 altitudine
    1h:11 min durata
    Vie Ferrate
    Via Ferrata: Monte Paterno
    Sesto, Regione dolomitica 3 Cime

    Questa ferrata è consigliata solo a escursionisti allenati con esperienza nelle ferrate, passo sicuro, assenza di vertigini e resistenza.

    Dal Rifugio Locatelli il sentiero porta in direzione per il “Frankfurter Würstel“ fino all’entrata del tunnel. Alla fine del tunnel la via ferrata porta in salita fino alla “Gamsscharte” e prosegue a destra fino alla cima. Dopo aver raggiunto la cima scende di nuovo fino alla “Gamsscharte” e a destra scende alcuni metri per il canaletto roccioso e avanti sul sentiero di guerra fino alla forcella del Monte Paterno.

    Impressionanti passaggi in galleria, numerosi crepacci nella roccia e un punto in cui è necessario strisciare per proseguire appena prima della Forcella Paterno aggiungono adrenalina alla ferrata, che grazie alla sua posizione centrale nelle Dolomiti di Sesto e al panorama sulle cime merita sicuramente di essere percorsa.

    Difficoltà: facile
    728 altitudine
    4h:30 min durata
    Vie Ferrate
    Ferrata Zandonella
    Sesto, Regione dolomitica 3 Cime

    Rifugio Lunelli o Passo Monte Croce – Rifugio Berti – Ferrata Zandonella – Cima Croda Rossa – Castelliere – Passo Monte Croce o Rifugio Lunelli Descrizione: i primi 200 metri della ferrata con due scale e la corda fissa sono molto impegnativi ed esposti. La discesa con un paio di passaggi esposti per il Circo Est è più facile. Scenario di roccia fantastico. La ferrata non è sempre in buone condizioni, grande distanz tra i chiodi e pericolo di caduta sassi a causa di scalatori prima di voi! Varinate: Accesso per i prati della Croda Rossa- ¾ sentiero sulla cima della Croda Rossa- banda trasversale-, “Sentinellascharte”, ca. 200 m in discesa a sinistra si trova l’ingresso – ca. 500 m risparmio d’altezza. Variante: accesso per i Prati di Croda Rossa – ¾ del sentiero sulla Croda Rossa – breve traversata – Passo della Sentinella – ca. 200 metri di discesa sulla sinistra si trova la partenza – così si risparmia ca. 500 metri di dislivello! Indicazioni: rosso-bianco-rosso con la nr. 101, alla ferrata triangoli rosso-verde Highlights: il fantastico scenario del Vallon Popera, i ripidi passaggi di ferrata e il panorama dalla cima Punto di partenza: Rifugio Lunelli (1568m) – dal Passo Monte Croce verso Padola, prima del paese a destra per la Valgrande fino al rifugio Lunelli. Durata: totale 7 ¾ ore, salita 4 ¾ ore, discesa 3 ore Dislivello: ca. 1400m

    È fattibile solo se le attuali condizioni meteorologiche lo permettono; ATTENZIONE: I dati GPX potrebbero differire dalla realtà. Per informazioni può contattare la Scuola di Alpinismo Sesto Tre Cime di Lavaredo. +39 0474 710375

    Prima della partenza: controllo dell'attrezzatura, delle condizioni meteo e della raggiungibilità

     

    Difficoltà: difficile
    1515 altitudine
    4h:45 min durata
    Escursioni
    Colle: Il lato nord del Colle
    Bolzano, Bolzano e dintorni

    Dal parcheggio Bad St. Isidor salire lungo il sentiero nr. 1 attraverso i boschi in direzione Colle. Svoltare a sinistra seguendo il sentiero E5 fino a Colle dei Signori da dove si puó ammirare un meraviglioso panorama a 180° che spazia dalla Mendola a San Genesio, la Forcella Sarentina e il Corno del Renon. La chiesetta dedicata a Santa Maria assunta fu edificata nel 1744. Lasciare l’E5 e scendere a sinistra lungo il sentiero nr. 8 in direzione Röllhof. Rientrare fino a Bad St. Isidor seguendo poi il sentiero nr. 7 per godersi un buon pranzo o una tradizionale merenda.

    Difficoltà: facile
    331 altitudine
    1h:48 min durata
    Vie Ferrate
    Via Ferrata: Col dei Bos
    Badia, Regione dolomitica 3 Cime

    Il Col dei Bos é una ferrata impegnativa che ha presente anche un punto grado D, con un breve tratto sporgente. La ferrata é attrezzata con grossa corda molto tesa e ancoraggi posti a brevi intervalli.

     

    Difficoltà: difficile
    488 altitudine
    3h:30 min durata
    Vie Ferrate
    Via ferrata Cima dei Colli Alti
    Valdaora, Regione dolomitica Plan de Corones

    È richiesta un´adeguata calzatura per percorrere la via ferrara che termina al Kaserkopf. Si raggiunge la cima del Hochalpenkopf attraverso una radura rivolta verso sud.

    Difficoltà: intermedio
    368 altitudine
    1h:13 min durata
    Vie Ferrate
    Via Ferrata al Piccolo Cir
    Corvara, Regione dolomitica Alta Badia

    Via ferrata breve ma molto varia circondata da un panorama stupendo. L'accesso alla via ferrata è semplice e la parete di roccia compatta assicura una buona presa. Per la discesa nel canalone sud ricco di ghiaia e detriti è necessario un passo sicuro.

    Difficoltà: intermedio
    397 altitudine
    1h:16 min durata
    Escursioni
    Cortaccia– Millastiege – Katzenleiter - Cortaccia
    Cortaccia sulla Strada del Vino, Strada del Vino

    Questo tour va dal paesino Cortaccia su una collina fino in fondovalle. Dalla piazza principale, si va per la strada Kirchgasse alla Strada del Vino, attraverso questa per seguire il sentiero che comincia li. In parte attraverso scalini si procede accanto al rio Milla fino al fondo della valle. Dopo i scalini, il sentiero va ancora ca. 100 metri per i vigneti, poi a sinistra su una stradina tra i frutteti fino ad una strada asfaltata. Lì procediamo a sinistra fino al “Katzenleiter”, una seria di scale che ci portano ancora una volta alla Strada del Vino. Rimaniamo a sinistra per attraversare la Strada del Vino vicino ad un pilone votivo. La strada Botengasse, passando il cimitero, ci porta ancora a Cortaccia.

    Difficoltà: intermedio
    138 altitudine
    1h:00 min durata
    Vie Ferrate
    Via Ferrata Avventura in Natura
    Campo Tures, Valle Aurina
    Questa Via Ferrata si è veramente guadagnata il nome "Avventura"! Ponte a tre funi, Burmabridge, scala di tavole o gioco di campane - questi sono solo alcuni elementi che vi aspettano sulla nuova Via Ferrata! Ben strutturata, con molti gradini e una croce di vetta finale, la Via Ferrata offre una bella vista sulla Valle Aurina.

    La Via Ferrata Avventura con difficoltà B completa l'offerta di arrampicata a Speikboden, insieme alla Via Ferrata Speikboden (B/C) e la Via Ferrata per bambini (A).

    Il punto di partenza è la stazione Speikboden Alm a 2000m, che è facilmente raggiungibile grazie alla cabinovia Speikboden. Dopo una camminata di 30 minuti sulla strada forestale verso Lutago si ragiunge l'inizio della Via Ferrata Avventura. Un totale di 10 sezioni devono essere superate prima di raggiungere la croce di vetta del Dosso Piccolo. Il percorso ha una forma circolare, la via del ritorno avviene sul sentiero nr. 18a, per tornare al punto di partenza.

    Dati del percorso
    • Grado di difficoltà: B (moderato), a partire dai 12 anni
    • Partenza/Arrivo: Stazione Speikboden Alm a 2.000m, raggiungibile con la cabinovia Speikboden
    • Ingresso percorso: Dalla stazione Speikboden Alm verso la via forestale in direzione a Lutago, 20 min
    • Ascesa: 350 m di dislivello, 3 ore
    • Ritorno fino alla stazione Speikboden Alm: sentiero no. 18a, 1 ora
    • Durata complessivo: min. 3 ore 30 min
    • Ultima discesa della cabinovia Speikboden: ore 17.00 (in agosto: ore 18.00)
    Difficoltà: intermedio
    350 altitudine
    3h:30 min durata
    Vie Ferrate
    Via ferrata: Arzalpenturm
    Sesto, Regione dolomitica 3 Cime

    Approcio

    Dal Passo Monte Croce 1.636m:

    450m di dislivello – 1,5 ore

    Dal passo si prende il sentiero n° 124 in direzione sud fino a raggiungere la Forcella Plan della Biscia (1.942 m) accanto alla Cima Colesei. Da li si prosegue per la vecchia e ampia strada dalla guerra in su. Poche centinaia di metri dopo una curva prominente, troverete una indicazione (prevista) e un ometto di sassi. Da li si gira verso sinistra (2.010m) per arrivate all’attacco della ferrata. Questa salita non è ancora ben calpestata, ma è segnata da punti rossi. Si consiglia di indossare il casco in anticipo, in quanto ci si trova proprio sotto la via ferrata nell’ultimo tratto e quindi esposti ad un maggiore rischio di caduta massi.

    Dal rifugio Lunelli 1.568m

    510m di dilivello – 1,5 ore

    Dal rifugio si sale alla Forcella Plan della Biscia (1.942 m) attraverso il sentiero n° 171 o in alternativa attraverso l’ampio sentiero n° 155. Da li si prosegue per la vecchia e ampia strada dalla guerra in su. Poche centinaia di metri dopo una curva prominente, troverete una indicazione (prevista) e un ometto di sassi. Da li si gira verso sinistra (2.010m) per arrivate all’attacco della ferrata. Questa salita non è ancora ben calpestata, ma è segnata da punti rossi. Si consiglia di indossare il casco in anticipo, in quanto ci si trova proprio sotto la via ferrata nell’ultimo tratto e quindi esposti ad un maggiore rischio di caduta massi.

    Descrizione del percorso

    2,5 ore- livello C/D

    L’attacco della ferrata si trova in un piccolo canale ghiaioso. Il percorso inizia con un tratto impegnativo (D) e poi segue un ripido pilastro di roccia (C/D) con difficoltà abbastanza omogenea.

    Dopo il primo difficile terzo, si prosegue su terreno più facile (A/B) per poi fare una traversata (C) e un ripido gradino (C/D) fino a raggiungere la cresta dell’Campanile Colesei.

    Attraversando il crinale si raggiunge una piccola sella accanto alla vera e propria vetta del Campanile Colesei. Qui c’è un regolamento a senso unico. La vetta effettiva della torre può essere raggiunta solo con una variante supplementare. Si scende dalla sella lungo il cavo d’acciaio verso sud (C). Presto si arriva a un incrocio con la variante. Se volete, potete scalare l’Campanile Colesei (C/D) e tornare a questo punto in un solo giro. Dal bivio si segue il sentiero in discesa fino ad una sella (C) da dove il cavo d’acciaio sul lato opposto sale fino all’altopiano della Croda Sora i Colesei (C).

    Difficoltà: intermedio
    1042 altitudine
    3h:28 min durata
    Vie Ferrate
    Via ferrata: Dolomiti senza confini - tappa 7 - RIF. Obstanserseehütte - RIF. Porzehütte
    Sesto, Regione dolomitica 3 Cime

    “DOLOMITI SENZA CONFINI” Il progetto è nato dal sogno che le Dolomiti non siano più una barriera ma un luogo d'incontro e amicizia. E' un Alta Via che collega ben 12 percorsi attrezzati di elevato valore alpinistico e storico che si sviluppano a cavallo tra l'Italia e l'Austria, tra il Cadore e la Pusteria dalle Tre Cime di Lavaredo alla Val del Gail. La “Dolomiti senza Confini” infatti consente di attraversare luoghi significativi della Grande Guerra con trincee e gallerie. Un percorso di pace sui luoghi della guerra. Una grande Alta Via dove gli appassionati di montagna di qualsiasi nazionalità possono incontrarsi per coltivare quell’amicizia che su queste montagne fiorisce più in fretta, ha i colori dell’arcobaleno e profuma di futuro.

    Difficoltà: intermedio
    1240 altitudine
    8h:30 min durata
    Vie Ferrate
    Via ferrata: Dolomiti senza confini - tappa 6 – Rif. Berti - RIF. Obstanserseehütte
    Sesto, Regione dolomitica 3 Cime

    “DOLOMITI SENZA CONFINI” Il progetto è nato dal sogno che le Dolomiti non siano più una barriera ma un luogo d'incontro e amicizia. E' un Alta Via che collega ben 12 percorsi attrezzati di elevato valore alpinistico e storico che si sviluppano a cavallo tra l'Italia e l'Austria, tra il Cadore e la Pusteria dalle Tre Cime di Lavaredo alla Val del Gail. La “Dolomiti senza Confini” infatti consente di attraversare luoghi significativi della Grande Guerra con trincee e gallerie. Un percorso di pace sui luoghi della guerra. Una grande Alta Via dove gli appassionati di montagna di qualsiasi nazionalità possono incontrarsi per coltivare quell’amicizia che su queste montagne fiorisce più in fretta, ha i colori dell’arcobaleno e profuma di futuro.

    Difficoltà: intermedio
    1252 altitudine
    7h:30 min durata
    arrampicata tour
    Tour di arrampicata: Via normale sulla Cima Ovest
    Sesto, Regione dolomitica 3 Cime

    The Westliche Zinne/Cima Ovest is not as well known as its big sister, but the normal route has a similar character.

    Le Tre Cime di Lavaredo sono il simbolo dell’Alta Pusteria: sono tra le montagne più famose delle Dolomiti e fanno parte delle destinazioni più note di arrampicata del mondo.

    Difficoltà: intermedio
    0 altitudine
    2h:30 min durata
    Impianti di risalita
    Cabinovia Belpiano
    Curon Venosta, Val Venosta

    L'area sciistica in mezzo ai laghi nell'area turistica rende giustizia al suo nome: 15 impianti di risalita, garanzia di neve fino a primavera e ampie piste offrono varietà per le famiglie, gli snowboarder e gli amanti dello sci. 65 chilometri di piste perfettamente preparate e gli impianti di risalita promettono una giornata sciistica variegata nella Val Venosta. Un'area sciistica per famiglie

    In estate, la funivia di Belpiano porta in cima sia gli escursionisti che i ciclisti. Una volta raggiunta la cima, è un vero paradiso per tutti i vacanzieri attivi. Soprattutto i 3-paesi Enduro Trails sono un paradiso per i adrenalin junkies. Fatte una pausa al ristorante di montagna o a Sciuri presso la stazione a valle

    Difficoltà: facile
    0 altitudine
    0h:00 min durata
    Percorsi cittadini e in paese
    Escursione dei masi di Cortaccia
    Cortaccia sulla Strada del Vino, Strada del Vino

    Scoprite i vecchi masi di Cortaccia e la loro storia tramite una camminata attraverso lo storico borgo vitivinicolo. Imparate che cosa significa  "Schnoatstall", dove era il carcere di una volta o chi ha abitato nelle case di "Nocker"! Le informazioni sono accessibili via la QRCode sul cartello dell'edificio. Il giro entero dura ca. 2 ore, può però essere accorciato a volontà.

    Info all'ufficio turistico, t. +39 0471 880100

    Difficoltà: facile
    152 altitudine
    2h:34 min durata
    Escursioni
    Plan de Corones > Passo Furcia
    San Vigilio, Regione dolomitica Plan de Corones

     Escursione di difficoltà media con splendida vista dalla cima sulle montagne circostanti.

    Difficoltà: facile
    486 altitudine
    1h:30 min durata
    Vie Ferrate
    Via Ferrata Genie in a Bottle Speikboden
    Valle Aurina, Valle Aurina

    La via ferrata Speikboden ha un grado di difficoltà medio ma nonostante ciò è abbastanza impegnativa. La via ferrata ha una lunghezza di 350 metri di altitudine e porta direttamente alla Croce Speikboden che si trova a 2.500 metri sopra il livello del mare. L´escursione sulla via ferrata che consente di salire su una vetta, è facilmente raggiungibile, grazie alla cabinovia Speikboden. Il tragitto consente una vista panoramica splendida su tutta la valle Aurina che è circondata dalla catena di montagna delle Alpi dello Zillertal e dal gruppo del Durra. Una volta raggiunta la cima, si può godere di una vista panoramica a 360 gradi sulle montagne circostanti, composte dalle Dolomiti, le Tre Cime di Lavaredo e la Marmolata.

    Il percorso ha una forma circolare, la via del ritorno avviene su un sentiero per escursioni oppure utilizzando la seggiovia Sonnklar. L'ascesa semplice ed il panorama mozzafiato, rendono la ferrata che porta alla Croce Speikboden, ad un altezza di 2500 metri sopra il livello del mare, una meta per escursioni molto popolare.

    Chi non ha l'attrezzatura, puo noleggiarla all´uscita della cabinovia Speikboden.

    Difficoltà: intermedio
    350 altitudine
    2h:00 min durata
    1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501
      image
      Summer
      Uphill Seespitz
      Meran and environs
      Starting point: Töll Etschbrücke (525 m) End point: Gasthaus …
      44 km total slope
      7 lifts
      Highest point: 2,505 m