Vai ai contenuti
aggiunto ai preferiti
rimosso dai preferiti
Oops! C’è stato un problema, prova di nuovo
Il tuo account è in corso di creazione
Il tuo account è stato creato con successo e ora hai effettuato l'accesso.
Sei stato disconnesso
Filtra
Filtri selezionati
    Livello di difficoltà
    Durata
    Distanza in Km
    Attività

    Escursioni e sentieri multi-tappa

    I sentieri escursionistici a lunga percorrenza dell'Alto Adige variano per difficoltà e offrono una fuga dallo stress quotidiano. Trovate tour in cui potete vivere la natura e le montagne in modo particolarmente intenso.

    Risultati
    Escursioni
    Tappa c | Cauria - Montagna
    Egna, Strada del Vino

    Questa tappa conduce dal paesino di Cauria, a quota 1.300 m s.l.m., fino a Montagna (500 m). Dopo un lieve tratto in salita fino al Passo Cauria, si scende fino a Casignano, con possibilità di fermarsi per una pausa di ristoro. Passando per il piccolo abitato di Gsteig (altre possibilità di ristoro e pernottamento) si continua a scendere fino alla fragorosa Cascata di Gleno. L’ultimo tratto del percorso conduce lungo il tracciato della vecchia Ferrovia della Val di Fiemme fino a Montagna, località nota per la produzione di Pinot Nero.

    Diramazione interessante lungo il percorso: da Gsteig si consiglia di raggiungere il punto panoramico “Kanzel”, affacciato a dominare l’intera Bassa Atesina.

    Difficoltà: intermedio
    376 altitudine
    3h:28 min durata
    Escursioni
    Tappa f | Oclini - Corno Nero - Trodena
    Aldino, Strada del Vino

    In questa escursione piuttosto impegnativa si supera dapprima un dislivello di circa 500 metri che porta dal Passo Oclini sul Corno Nero (2.439 m s.l.m.). Il percorso prosegue quindi sull’altro versante del Corno Nero spingendosi fino al Passo Cugola che regala una spettacolare veduta panoramica della Val di Fiemme. Da qui si scende quindi sul sentiero Leitensteig fino alle buche di ghiaccio di Fontanefredde, che anche nelle torride giornate estive donano piacevole refrigerio. Da Fontanefredde, con diverse possibilità di ristoro e accesso ai mezzi pubblici, si percorre quindi l’ultimo tratto in lieve salita fino a Trodena. Un’escursione di una bellezza unica che, malgrado la difficoltà, vale davvero la pena compiere.

    Difficoltà: difficile
    892 altitudine
    4h:43 min durata
    Escursioni
    Tappa b1 | Cauria – Aldino
    Egna, Strada del Vino

    Questa tappa alquanto impegnativa conduce da Cauria (1.330 m s.l.m.), passando per l’abitato di Casignano e la Malga Cislon, fino alla località di Aldino (1.200 m s.l.m.). In un primo tratto in discesa porta a superare il Passo Cauria conducendo a Casignano, dove è possibile rifocillarsi e pernottare. Da qui si sale lungo la strada asfaltata fino a Molini, dove si trovano altri punti di ristoro e alloggio. Su un tratto decisamente ripido si scende quindi fino alla Malga Cislon, da cui si prosegue alla volta del ponte di Aldino, noto come il “piccolo ponte d’Europa” all’epoca della sua costruzione, negli anni Sessanta. Nei suoi pressi è possibile fermarsi per una pausa ed eventualmente pernottare. Passando per Olmi si raggiunge infine Aldino.

    Difficoltà: difficile
    1492 altitudine
    7h:49 min durata
    Escursioni
    Sentiero di pellegrinaggio di San Romedio nella Val Passiria
    Moso in Passiria, Merano e dintorni

    >>È bello essere in cammino. Soprattutto quando si percorre un sentiero che dalla quotidianità porta ad un luogo sacro.<<

    Il sentiero di pellegrinaggio da Thaur a San Romedio è uno spettacolo della natura con santuari, capitelli, splendidi paesaggi, malghe e passi. Con i suoi 180 km e 9.800 m di dislivello il sentiero porta al santuario di San Romedio in Trentino, due tappe attraversano anche la Val Passiria.

    Difficoltà: difficile
    1900 altitudine
    14h:30 min durata
    Escursioni
    Tappa f | Trodena - Corno Nero - Oclini
    Strada del Vino

    L’impegnativo percorso che, da Trodena, supera il Corno Nero fino ad arrivare al Passo Oclini, regala emozioni uniche. Il percorso scende dapprima verso Fontanefredde, con possibilità di ristoro e utilizzo dei mezzi pubblici. Da qui si prosegue per le famose buche di ghiaccio che regalano un piacevole refrigerio anche nelle giornate estive più calde. In continua salita lungo il faticoso sentiero Leitensteig si sale quindi fino al Passo Cugola, dove si apre una spettacolare veduta della Val di Fiemme. Superato il Passo Cugola si prosegue fino al Corno Nero, a quota 2.439 m. Segue infine la discesa verso il Passo Oclini, punto finale della tappa. Un’escursione di una bellezza unica che, malgrado la difficoltà, vale davvero la pena compiere.

    Difficoltà: difficile
    1716 altitudine
    6h:05 min durata
    Escursioni
    Tappa di accesso all’itinerario | Cauria - Pochi
    Egna, Strada del Vino

    Questa tappa aggiuntiva porta da Cauria, a circa 1.300 m s.l.m., fino a Pochi a quota 560 m. Dopo un facile tratto in discesa fino alla zona detta Unterstein, il percorso si sviluppa lungo il vecchio sentiero di un impianto di risalita fino ad arrivare a ciò che resta della vecchia funivia. Continua poi in discesa fino al torrente dove è evidente lo scorrere della faglia di Trodena. La linea di frattura, oltre che sulle rocce (dolomia e porfido), è evidenziata dal brusco alternarsi della vegetazione. L’ultimo tratto conduce quindi al piccolo abitato di Pochi.

    Difficoltà: intermedio
    159 altitudine
    1h:45 min durata
    Escursioni
    Tappa c1 | Montagna – Anterivo
    Anterivo, Strada del Vino

    Questa tappa impegnativa conduce dal borgo vitivinicolo di Montagna, noto per la produzione di Pinot Nero, fino alla località di Anterivo, poco oltre quota 1.200 m. Da Montagna, il percorso si sviluppa dapprima lungo il tracciato della vecchia Ferrovia della Val di Fiemme, toccando la Cascata di Gleno e arrivando fino al piccolo abitato di Gsteig, con possibilità di pausa e ristoro. Dal parcheggio Calcara si prosegue quindi, in ripida salita, fino al rifugio forestale Hackelboden (non gestito!) e al Rifugio Malga Corno (gestito), punto più alto di questa tappa. Dopo una sosta (possibilità di ristoro e pernottamento), si scende superando senza fatica il Passo della Cisa e, passando per il percorso idroterapico Kneipp, si giunge ad Anterivo.  

    Diramazione interessante lungo il percorso: da Gsteig si consiglia di raggiungere il punto panoramico “Kanzel”, affacciato a dominare l’intera Bassa Atesina.

    Difficoltà: difficile
    1402 altitudine
    5h:31 min durata
    Escursioni
    Sentiero certificato Tru di pra
    La Val, Regione dolomitica Alta Badia

    Questo sentiero ha ottenuto la certificazione da parte di "Europäisches Wandergütesiegel" (certificazione europea per sentieri escursionistici).

    Una volta lasciato il centro del paese, capirai perché La Val è definito il paese dei prati alpini: prati verdi e curati ti circonderanno costantemente durante quest'escursione. Il paesaggio antropizzato situato tra 1300 e 2000 metri sopra il livello del mare si è sviluppato con il duro lavoro dei nostri antenati contadini, che al giorno d’oggi è facilitato dall’utilizzo di macchine agricole. 

    Con l’aumentare dell’altitudine aumenta anche la consistenza dei prati: si parte infatti da prati magri, per arrivare ai prati pingui e ai prati con larici dell'Armentara. Sul percorso troverai stupendi punti panoramici, una sorgente di acqua sulfurea nella località di Al Bagn e diversi punti ristoro dove potrai rifocillarti con alcune delle deliziose specialità ladine che sanno soddisfare ogni tipo di palato: assaggia i tipici canederli o fai uno spuntino con una meritata fetta di strudel.

    Ogni anno a luglio si svolge su questo percorso la mezza maratona escursionistica non competitiva "Tru di pra"... sei pronto ad affrontarla? Iscriviti subito, ti aspettiamo!

    Difficoltà: intermedio
    1713 altitudine
    8h:37 min durata
    Escursioni
    Alta Via di Marlengo da Lagundo/Tel
    Lagundo, Merano e dintorni

    L'Alta Via di Marlengo, specialmente nelle giornate calde, è un sentiero ideale per la sua esposizione a nord-est sul pendio del Monte Marlengo. L’escursione passa da una malga all’altra e dal bosco misto, frutteti qua e là, prati, imponenti castagni e un'ampia vista sulla conca di Merano e sulle montagne e alture circostanti si trova tutto.

    Difficoltà: intermedio
    459 altitudine
    2h:16 min durata
    Escursioni
    Sentiero circolare del marmo
    Val Venosta

    Il sentiero circolare del marmo è una spettacolare escursione in alta quota della durata di diversi giorni lungo il limite degli alberi, nel Parco Nazionale dello Stelvio. Con una lunghezza totale di 80 chilometri, questo affascinante sentiero d'alta montagna si estende su sei tappe e circonda gli imponenti Monti di Lasa. Questa catena montuosa, che fa parte delle famose Alpi dell'Ortles-Cevedale, è particolarmente nota per il marmo di Lasa, di eccezionale purezza e bellezza. Il variegato percorso circolare può essere percorso anche in tappe di un giorno.

    Il sentiero circolare del marmo spiega all'escursionista la sua diversità in modo davvero coinvolgente attraverso diversi pannelli tematici, oltre 30, ciascuno dedicato a un tema specifico. Inoltre, un totale di 10 pannelli con la descrizione della partenza e della destinazione sono stati collocati presso i principali accessi al sentiero circolare del marmo.

    Difficoltà: difficile
    4164 altitudine
    36h:00 min durata
    Escursioni
    Tappa c1 | Anterivo - Montagna
    Anterivo, Strada del Vino

    Questa tappa impegnativa conduce dal borgo montano di Anterivo fino alla località vitivinicola di Montagna, nota per la produzione di Pinot Nero, passando da quota 1.200 m s.l.m. a quota 500 m. Da Anterivo si supera il Passo della Cisa giungendo al rifugio gestito Malga Corno (1700 m s.l.m.), punto più alto della tappa con magnifica veduta panoramica. Da questo punto, il resto del percorso si sviluppa in discesa, toccando dapprima il rifugio forestale Hackelboden (non gestito!) e portando poi al piccolo abitato di Gsteig, con possibilità di ristoro. Passando per la scrosciante Cascata di Gleno, si prosegue dunque lungo il tracciato della vecchia Ferrovia della Val di Fiemme fino ad arrivare a Montagna.

    Diramazione interessante lungo il percorso: da Gsteig si consiglia di raggiungere il punto panoramico “Kanzel”, affacciato a dominare l’intera Bassa Atesina.

     

    Difficoltà: intermedio
    641 altitudine
    4h:34 min durata
    Escursioni
    Malga Möltner Kaser
    Meltina, Bolzano e dintorni

    La malga "Möltner Kaser" si trova al di sotto dei "Stoanernen Mandln".

    Difficoltà: intermedio
    372 altitudine
    1h:08 min durata
    Escursioni
    Tappa c | Montagna - Cauria
    Egna, Strada del Vino

    Questa tappa conduce dal borgo vinicolo di Montagna, a quota 500 m s.l.m. e noto per la produzione di Pinot Nero, fino all’abitato di Cauria, a oltre 1.300 m. Lungo il tracciato della vecchia Ferrovia della Val di Fiemme si arriva alla Cascata di Gleno e da lì, proseguendo in salita, all’abitato di Gsteig (possibilità di ristoro e pernottamento) e a Casignano, con possibilità di fermarsi per mangiare o passare la notte. L’ultimo tratto conduce quindi dal parcheggio Calcara, lungo sentieri forestali e oltre il Passo Cauria, fino all’omonima località, dove termina questa tappa.

    Diramazione interessante lungo il percorso: da Gsteig si consiglia di raggiungere il punto panoramico “Kanzel”, affacciato a dominare l’intera Bassa Atesina.

    Difficoltà: intermedio
    1159 altitudine
    4h:28 min durata
    Escursioni
    Tappa d | Cauria - Anterivo
    Strada del Vino

    In questa tappa si va da Cauria ai due bacini palustri Lago Bianco e Lago Nero. Si prosegue quindi fino al Rifugio Malga Corno, punto più alto della tappa e possibilità di ristoro prima di procedere alla volta del Passo della Cisa. Poco distante è possibile ammirare il cosiddetto “masso accovacciato”, prima di giungere ad Anterivo.

    Difficoltà: intermedio
    467 altitudine
    3h:42 min durata
    Escursioni
    Campitello - Omini di Pietra
    Meltina, Bolzano e dintorni

    Partendo dal parcheggio Schermoos si segue il sentiero n. 5 per arrivare al Rifugio Möltner Kaser per poi proseguire sul sentiero n. 23A fino agli Omini di Pietra. Il ritorno porta sul sentiero n. 23 fino alla Malga Jenesier Jöchl e sul sentiero n. 5 per arrivare fino a punto di partenza. Tempo di percorrenza: 5 h - Dislivello: 730 m

    Difficoltà: intermedio
    722 altitudine
    4h:54 min durata
    Escursioni
    Tappa di accesso all’itinerario | Pochi – Cauria
    Strada del Vino

    Dal piccolo abitato di Pochi, questa escursione conduce fino a Cauria. Lasciato alle spalle il paesino di Pochi, è chiaramente visibile lo scorrere della Linea di Trodena che non solo segna la transizione degli strati rocciosi (dolomia e porfido), ma si manifesta anche nel brusco alternarsi della vegetazione. Il sentiero prosegue quindi in salita fino ai resti murari di una funivia in disuso. Lungo il vecchio sentiero della funivia si continua a salire quindi fino a Cauria, un piccolo borgo montano in mezzo alla natura.

    Difficoltà: intermedio
    933 altitudine
    3h:04 min durata
    Escursioni
    Tappa e | Trodena - Anterivo
    Strada del Vino

    Questo percorso attraversa il Parco Naturale Monte Corno portando dal vivace borgo montano di Trodena al placido paesino di Anterivo. Il primo tratto, in salita, conduce alla Malga Krabes di Anterivo (Malghette 1.540 m s.l.m.), perfetta per una pausa di ristoro. Lungo un tracciato forestale si raggiunge in seguito la torbiera alta nota come Biotopo Palù Longa e da qui, su un vecchio sentiero lastricato, si scende infine ad Anterivo.

    Difficoltà: intermedio
    429 altitudine
    2h:55 min durata
    Escursioni
    Tappa e | Anterivo - Trodena
    Trodena, Strada del Vino

    Questa tappa si snoda attraverso il Parco Naturale Monte Corno portando dal placido borgo di Anterivo al vivace paesino montano di Trodena. All’inizio del percorso, un vecchio sentiero lastricato conduce al Biotopo Palù Longa. Da questa torbiera alta si prosegue quindi, in salita lungo un sentiero forestale, fino alle cosiddette Malghette di Anterivo (Krabes Alm, 1.540 m s.l.m.), perfette per una breve sosta. Proseguendo in discesa all’interno del Parco Naturale Monte Corno si giunge infine al borgo di Trodena.

    Difficoltà: intermedio
    372 altitudine
    2h:51 min durata
    Escursioni
    Percorso circolare Langfenn
    Meltina, Bolzano e dintorni

    La chiesa romanica di S. Giacmo sul Langfenn si trova sulla cima più alta del Monte Saltia (1525 m s.l.m.) ed è visibile già da lontano. E' costruita su terra preistorica e se potesse, potrebbe raccontare molte cose interessanti ed affascinanti dell'epoca passata, quando per esempio nel 1839 (il giorno di patrozinium) venne abbolita la ricorrenza del Patrono. Sull'altare a fianco a San Giacobbe, santo protettore dei viandanti, sono raffigurati i santi Rocco e Sebastiano.

    Difficoltà: facile
    141 altitudine
    1h:07 min durata
    Escursioni
    Tappa b| Aldino - Montagna
    Montagna, Strada del Vino

    In questa tappa si scende da Aldino a Montagna. Nel primo tratto di discesa, relativamente rilassante, si arriva ad Olmi da dove poi si risale, con una certa pendenza, fino al ponte di Aldino, costruito negli anni Sessanta e allora indicato come “piccolo ponte d’Europa”. Nei suoi pressi si trova un ristoro in cui fermarsi per una pausa prima di proseguire lungo il tracciato della vecchia Ferrovia della Val di Fiemme, attraversando le tipiche pinete che ricoprono il versante sud-occidentale del Mone Cislon. Poco prima di Montagna si tocca il maso Elsenhof e si ammira l’imponente struttura di Castel Enn. Lungo il sentiero denominato “Vino, Bosco, Acqua” si giunge infine nel cuore di Montagna (500 m s.l.m.), borgo vitivinicolo noto per la produzione di Pinot Nero. Qui termina il percorso.

    Difficoltà: intermedio
    246 altitudine
    2h:55 min durata
    1 2 3 4 5