Vai ai contenuti
aggiunto ai preferiti
rimosso dai preferiti
Oops! C’è stato un problema, prova di nuovo
Il tuo account è in corso di creazione
Il tuo account è stato creato con successo e ora hai effettuato l'accesso.
Sei stato disconnesso
Filtra
Filtri selezionati
    Livello di difficoltà
    Durata
    Distanza in Km

    Tutte le esperienze a Chiusa

    Risultati
    Cantine
    Tenuta Ebner
    Barbiano, Bressanone e dintorni
    Negli anni '30, la tenuta Ebnerhof fu acquistata come controvalore per la libertà. Oggi è il regno di Brigitte e Florian Unterthiner, che vinificano in proprio la loro uva sin dal 2013.

    Anche questa è una forma di libertà. Josef, il padre di Florian, è stato il primo a coltivare la tenuta Ebnerhof di Campodazzo. La sua famiglia aveva riportato in vita il maso e la terra per fare in modo che potesse terminare prima il suo servizio militare a Roma. In qualità di agricoltore in attività, Josef venne congedato dall'esercito e potè fare ritorno in Alto Adige, a Campodazzo, dove a maso Ebnerhof potè ricominciare la propria vita.

    Da allora sono successe trante cose, al maso (e non solo). Le due generazioni seguenti si sono date da fare e si sono date anima e corpo alla viticoltura, che si pratica su 4,5 ettari su un plateau sopra Campodazzo nella parte più meridionale della Valle Isarco. "Sulle colline soleggiate esposte a sud crescono i nostri vitigni rossi, su quelle ariose esposte a sud-est i bianchi" - racconta Florian Unterthiner. La famiglia cura con grande attenzione le proprie vigne, l'unico concime che utilizza è il letame, rinuncia completamente agli erbicidi e irriga le viti solo se il clima è siccitoso. "In questo modo, le piante vanno a cercare in profondità, nel terreno, le sostanze nutritive e per fare ciò le loro radici devono espandersi" - così Unterthiner.

    Altrettanta attenzione si presta in cantina. "Nella vinificazione, per noi è importante avvicinarci ai limti senza mai superarli" - dice il vignaiolo della tenuta Ebnerhof di Capodazzo. "Ci fidiamo della nostra esperienza e delle nostre sensazioni e solo così otteniamo vini profondi, corposi e con una buona struttura".      
    Ristoranti e trattorie
    Feltuner Hütte
    Barbiano, Bressanone e dintorni
    Ci troviamo al Corno di Renon, un splendido posto, dove Vi aspetta una dei più belle viste panoramiche dell' Alto Adige alle Dolomiti. Potete raggiungerci a piedi, o più comodo con la cabinovia Corno di Renon che parte direttamente dal parcheggio Pemmern/Tre Vie (stazione a valle, parcheggio). D'estate camminatori, ciclisti di mountain bike e cavalcatori hanno moltissime possibilità di arrivare da noi attraverso numerosissimi sentieri e itinerari ben descritti, partendo dai paesi di Renon, Barbiano, Villandro o dalla Val Sarentino.
    Albergo Kircher Sepp
    Barbiano, Bressanone e dintorni
    La nostra Stube di cembro è fatta secondo la tradizione antica, la Pizzeria è rustica e confortevole, ed anche la sala da pranzo riflette la cordialità di un piccolo albergo Sudtirolese di ottima qualità.
    Osterie contadine
    Larm-Hof
    Villandro, Bressanone e dintorni
    Tante generazioni di contadini hanno vissuto nelle due “Stuben” rivestite di legno al “Larm-Hof”. Oggi sono gli ospiti che animano le antiche “Stuben”. Anche la cucina della Valle Isarco offerta al maso è una buona tradizione. Un servizio particolare in primavera è la colazione contadina con tanti prodotti del maso. Dal 20 settembre al 10 novembre aperto dalle ore 12.00, senza giorno di riposo. Da metà novembre aperto soltanto su prenotazione. Da inizio febbraio a fine aprile, il sabato e la domenica dalle ore 8.00 colazione contadina su prenotazione.
    Osterie contadine
    Obermoserhof
    Velturno, Bressanone e dintorni
    Immerso nel verde dei prati, il maso "Obermoserhof" sorge sopra il soleggiato paese di Velturno ed è l'ideale punto di partenza per escursioni in media montagna nella Valle Isarco. Chi preferisce trascorrere una giornata rilassante, potrà godersi i caldi raggi di sole sulla terrazza ammirando il gruppo dolomitico delle Odle sul versante opposto della vallata. Il maso offre anche soggiorni in agriturismo. Aperto tutto l’anno su prenotazione. Da inizio aprile al 20 maggio aperto la domenica dalle ore 12.00. Da metà settembre a metà dicembre, aperto da mercoledì a venerdì dalle ore 17.00 e il fine settimana dalle ore 12.00. Lunedì e martedì giorni di riposo. È gradita la prenotazione.
    Osterie contadine
    Winklerhof
    Villandro, Bressanone e dintorni
    Il maso “Winklerhof”, menzionato per la prima volta nel 1314, offre piatti tipici della Valle Isarco, a base di prodotti di produzione propria, ed è una meta preferita dopo una bellissima camminata lungo il sentiero delle castagne. Gli ospiti possono godersi un buon bicchiere di vino sulla terrazza soleggiata sotto il noce oppure nelle due “Stuben” accoglienti. Aperto da metà settembre a fine novembre da mezzogiorno a mezzanotte, con giorno di riposo il lunedì e il martedì. In primavera aperto anche nei fine settimana su prenotazione. Il maso offre anche soggiorni in agriturismo.
    Ciclismo
    Da Chiusa a Bressanone
    Barbiano, Bressanone e dintorni

    Questo facile giro in bici adatto a tutta la famiglia inizia da Piazza Mercato nei pressi dell'entrata settentrionale della cittadina. Subito accanto passa la pista ciclabile della Valle Isarco che percorreremo tranquillamente fino al centro di Bressanone. Il ritorno avviene sulla stessa via dell'andata.

    Difficoltà: facile
    40 altitudine
    12 Km distanza
    Cantine
    Taschlerhof
    Velturno, Bressanone e dintorni
    "Il buon vino ha bisogno soprattutto di una cosa: di carattere": questa è la convinzione che guida Peter Wachtler nel suo lavoro nell'azienda Taschlerhof di Bressanone. Sin dall'inizio degli anni '90 lui si occupa della produzione di 4 vini bianchi, noti per la longevità, il bouquet fresco e il sentore esotico.

    Peter Wachtler ritiene di svolgere la sua attività all'azienda Taschlerhof a sud di Bressanone "con la giusta quantità di passione e con un pizzico di estrosità". In breve: si confronta volentieri con i suoi colleghi esteri, ma in vigna e in cantina percorre una strada tutta sua.

    Si comincia nei vigneti dell'azienda Taschlerhof, situati a 500 m s.l.m., con terreni scistosi magri, esposti a sud-est e colpiti dai forti raggi del sole - ideali per i vini bianchi. Wachtler pone grande attenzione a ridurre miratamente la resa per ettaro e a vendemmiare solo "se la maturazione fisiologica è completa", dato che "solo così si conservano la qualità e la tipicità delle zone estreme di coltivazione".

    All'azienda Taschlerhof di Bressanone ci si concentra su 4 vitigni: Sylvaner, Riesling, Kerner e Gewürztraminer. Per il 60% i vini vengono affinati in grandi botti di acacia, per il 40% in contenitori di acciaio. "I miei vini rimangono a contatto con le fecce nobili fino alla tarda primavera" - dice Wachtler - "Per questo si possono bere solo a partire dalla tarda estate". Fare di testa propria ha bisogno di tempo, questa è la lezione.
    Ristoranti e trattorie
    Albergo Briol
    Barbiano, Bressanone e dintorni
    Briol essere raggiunta a piedi o in auto in taxi-terrain. Il ristorante è aperto tutti i giorni
    Osterie contadine
    Unteraichnerhof
    Barbiano, Bressanone e dintorni
    Non c'è niente di più bello: lasciarsi deliziare dopo una lunga camminata in una "Stube" accogliente con varie prelibatezze prodotte dalla famiglia contadina. Il maso "Unteraichnerhof" si presta particolarmente bene a questo poiché si trova in una parte della Valle Isarco che offre tantissimi sentieri. Da non perdere assolutamente: il succo di mora di gelso - una rarità deliziosa. È gradita la prenotazione.
    Cantine
    Rielinger
    Barbiano, Bressanone e dintorni
    Un maso del XIII secolo e un prodotto importato dal Palatinato: maso Rielingerhof, a Collalbo sul Renon, ha più di 800 anni, ma solo dal 2011 vi si lavora l'uva vendemmiata - anche di Riesling. Il vignaiolo Matthias Messner ha imparato ad amare questo vitigno durante i suoi anni di formazione nel Palatinato.

    E il Riesling trova qui condizioni ideali per crescere, svilupparsi e dare il meglio di sè. Già all'inizio del XIII secolo, nei doumenti dell'epoca si cita maso Rielingerhof a Siffiano, una frazione di Collalbo sul Renon e un torchio risalente a quel periodo è ancora conservato nella cantina a testimonianza della tradizione vitivinicola ultrasecolare del maso, che dal 1956 è di proprietà della famiglia Messner.

    Ora lo scettro del comando è toccato a Matthias Messner, che ha imparato l'arte del "fare il vino" in Alto Adige e in Germania. "Dal Palatinato ho portato con me l'amore per il Riesling, che esprime tutta la sua qualità se cresce su terreni minerali" - così Messner. Contribuiscono alla produzione di questi vini minerali e fruttati non solo i terreni, ma anche l'altitudine alla quale si trovano i 2 ettari di vite (750 m s.l.m.!), l'esposizione a sud delle colline e non da ultimo la loro pendenza - "che arriva fino al 75%" - spiega Messner.

    In condizioni estreme come queste si può soltanto lavorare a mano. Messner, inoltre, coltiva le sue vigne rispettando le regole della produzione biologica. Tutti i vini prodotti a maso Rielingerhof - i bianchi Blatterle, Müller Thurgau e Kerner e i rossi Schiava e Zweigelt, oltre a un passito, sono certificati bio.
    Ristoranti e trattorie
    Albergo Schoberhof
    Velturno, Bressanone e dintorni
    ° Albergo rinnovato e moderno, tutte le camere sono dotate con doccia, WC, balcone, TV, ascensore
    ° Posizione centrale sulla strada Nazionale del Brennero, facilmente raggungibile
    ° ristorante
    ° Spazio per ogni festa
    Osterie contadine
    Oberpartegger
    Villandro, Bressanone e dintorni
    Quasi tutte le prelibatezze offerte dal Buschenschank "Oberpartegger" provengono direttamente dal maso: nelle due "Stuben" gli ospiti possono gustare carne, speck, salsicce e carne salmistrata di produzione propria. L'eccellente vino di produzione propria e la gran quantità di prodotti dal maso contribuiscono inoltre ad un soggiorno piacevole presso la famiglia Kainzwaldner. Aperto da settembre a dicembre e da marzo a maggio dalle ore 17.00. In autunno e durante la stagione degli asparagi aperto la domenica dalle ore 12.00. In autunno martedì giorno di riposo e in primavera da lunedì a venerdì. È gradita la prenotazione.
    Osterie contadine
    Gostnerhof
    Barbiano, Bressanone e dintorni
    Il "Gostnerhof" a Barbiano si trova sul lato soleggiato della Valle Isarco. Sotto il sole autunnale e le foglie colorate del terrazzo pergolato gli ospiti assaporano le bontà della cucina contadina della Valle Isarco. Inoltre due "Stuben" accoglienti invitano a lasciarsi deliziare con gustosi piatti contadini, mentre i bambini si divertono nell'ampio parco giochi. Da metà settembre a inizio dicembre aperto tutti i giorni dalle ore 16.00 alle ore 24.00. I ?ne settimana aperto dalle ore 12.00. È gradita la prenotazione. Da inizio marzo a fine maggio aperto i fine settimana solo su prenotazione. Da febbraio a maggio sabato e domenica brunch contadino dalle ore 9.
    Ristoranti e trattorie
    Albergo Residence Unterwirt
    Chiusa, Bressanone e dintorni
    Ristorante/Albergo con grande giardino e Piscina all'aperto. Partendo da Gudon, si possono fare tante passeggiate nei d'intorni. Siamo inoltre vicinissimi alla bellissima Val di Funes noché alla Malga di Villandro. Con il Ristorante facciamo parte dei Giovani Ristorantori d'Europa. Offriamo tutti i giorni sia un menu tradizionale che anche mediterraneo. La ns. carta dei vini é composta in gran parte da etichette locali. Volentieri offriamo anche l'accompagnamento die vini ai singoli menu.
    Ristoranti e trattorie
    Baita Feltuner
    Barbiano, Bressanone e dintorni
    Ci troviamo al Corno di Renon, un splendido posto, dove Vi aspetta una dei più belle viste panoramiche dell' Alto Adige alle Dolomiti. Potete raggiungerci a piedi, o più comodo con la cabinovia Corno di Renon che parte direttamente dal parcheggio Pemmern/Tre Vie (stazione a valle, parcheggio). D'estate camminatori, ciclisti di mountain bike e cavalcatori hanno moltissime possibilità di arrivare da noi attraverso numerosissimi sentieri e itinerari ben descritti, partendo dai paesi di Renon, Barbiano, Villandro o dalla Val Sarentino.
    Cantine
    Garlider - Christian Kerschbaumer
    Velturno, Bressanone e dintorni
    Sulle colline soleggiate che sovrastano Velturno in Valle Isarco prospera l'azienda vitivinicola Garlider. Christian Kerschbaumer segue la sua filosofia, assolutamente peculiare: vuole mantenere le caratteristiche della pianta di vite e del terreno in cui cresce nel vino che produce. Le regole della produzione biologica sono una tessera del puzzle di questa filosofia.

    La sostenibilità non è l'unico argomento a favore della coltivazione biologica, secondo Kerschbaumer, anche gli effetti secondari di questa modalità di produzione nel vino sono minori di quelli della produzione convenzionale. In cantina, il vignaiolo della Valle Isarco utilizza in prevalenza lieviti autoctoni - un'altra tessera del mosaico di un vino genuino.

    A proposito, all'azienda Garlider "vino" sta per vino bianco. Innanzi tutto, ma non solo. Su una piccola area si coltiva l'unico Pinot nero della Valle Isarco; per il resto, la stragrande maggioranza dei vitigni coltivati sono bianchi. "In Valle Isarco, i vitigni bianchi trovano condizioni dure, ma ottimali che possono rimarcare ancor più il loro carattere" - di questo è convinto Kerschbaumer.

    Queste condizioni sono rappresentate da temperature elevate durante il giorno e notti fresche, una buona ventilazione e terreni costituiti da un miscuglio di filladi di quarzo. "Tutte queste peculiarità contribuiscono, insieme, a conferire ai vini bianchi l'aroma fruttato e sottile, l'eleganza audace e l'asprezza individuale e secca" - spiega il responsabile dell'azienda Garlider di Velturno.

    Nessuna meraviglia, quindi, se i vini dell'azienda Garlider finiscono in prima pagina. Secondo il critico enologico inglese Stuart Pigott, Christian Kerschbaumer è uno dei produttori di vino più ambiziosi della Valle Isarco. E scrive:"Soprattutto i suoi vini bianchi sono di gran classe".
    Ristoranti e trattorie
    Albergo Saubacherhof
    Barbiano, Bressanone e dintorni
    Siamo lieti, di salutari nel nostro Ristorante, certi che troverete senz'altro nel nostro menù ciò preferite. Desideriamo che siate soddisfatti. Doveste riscontrare eventuali manchevolezze, faremo del nostro meglio per evitarle la prossima volta. La nostra cucina è aperta dalle ore 12.00 bis 14.00 e dalle 17.30 bis 20.00. Non appartementi. Lunedì giorno di riposo!
    Cantine
    Azienda Vinicola Radoarhof
    Velturno, Bressanone e dintorni
    A non meno di 850 m s.l.m. - e a fianco del Sentiero del Castagno nella Valle Isarco - si trova l'azienda Radoarhof di Velturno, una delle più "alte" dell'Alto Adige. La coltivazione di Edith e Norbert Blasbichler è, da oltre 25 anni, rigorosamente biodinamica: con tisane di erbe, secondo le fasi lunari e con lieviti rigorosamente naturali.

    È uguale che sia biodinamica o meno: il lavoro rimane lavoro. La potatura verde di viti di quasi 40 anni, che sia eseguita al Radoarhof o in qualunque altro posto, è da effettuare con grande attenzione e competenza. E però il lavoro nei 3 ettari di vigne distribuite fino a 900 m s.l.m. del Radoarhof si distingue da quello usuale e la differenza si sente tutta anche nel risultato finale. "L'impiego di preparati biodinamici, di diverse tisane di erbe, di semine fiorite e il rispetto per le fasi lunari forniscono un'uva particolare" - ne è convinto Norbert Blasbichler.

    Apportano il loro contributo anche i terreni scistosi e l'ininterrotta radiazione solare. La lavorazione in cantina, poi, è del tutto particolare. Per la fermentazione si utilizzano esclusivamente lieviti naturali e i vini - Müller Thurgau, Kerner, Zweigelt e Pinot nero - vengono affinati per 9 mesi, in parte in grandi botti di rovere.

    A proposito: nell'azienda tanto vicina al cielo si producono anche distillati. Biodinamici, si capisce.
    Cantine
    Thomas Dorfmann
    Velturno, Bressanone e dintorni
    Thomas Dorfmann è stato enologo della cantina Valle Isarco per ben 27 anni: un lavoro da sogno, nel settore, e ciò nonostante nel 2018 Dorfmann gli ha girato le spalle. Per un sogno ancora più grande - lavorare nella propria tenuta.

    E lo ha realizzato in uno degli angoli più caldi della Valle Isarco, dove l'ex patron della cantina sociale Thomas Dorfmann di Velturno ha dato vita alla propria azienda. Con 2 ettari di superficie, estesi tra i 550 e i 650 m s.l.m., l'azienda è gestita in toto dalla famiglia Dorfmann. I vigneti hanno una pendenza fino al 70% e sono circondati da muretti di pietra naturale. "Posso metterci tutta la mia esperienza e trasferire nell'azienda la mia filosofia del vino" - sussurra Dorfmann - "e produrre vini tipici e legati al territorio coltivando le viti in modo sostenibile e lavorando in cantina nel modo più delicato possibile".

    Dato che Thomas Dorfmann è focalizzato sui vitigni tipici della Valle Isarco, il suo assortimento comprende soprattutto vini bianchi: Sylvaner, Grüner Veltliner, Gewürztraminer e Riesling. Per quanto riguarda i vini rossi, non manca certo il Pinot nero "una vera rarità, in Valle Isarco" - come ammette anche lui. E nell'azienda di Thomas Dorfmann di Velturno si trova anche un'altra rarità: dalla cantina escono bottiglie di vino bianco con tappo a vite. "Per me, questo è il tappo del futuro" - dice il vignaiolo.
    Ristoranti e trattorie
    Ristorante Turmwirt
    Chiusa, Bressanone e dintorni
    Il Turmwirt si trova nel centro storico del paese di Gudon tra la chiesa e il Castel Summersberg. Nel ex-edificio del cancelliere del 17° secolo la famiglia Gasser serve da 5 generazioni piatti stagionali e regionali accompagnati da vini pregiati dei vigneti circostanti.
    Comprensori sciistici
    Località sciistica Plose
    Bressanone e dintorni
    A soli dieci minuti di macchina dalle viuzze medievali del centro della città vescovile di Bressanone, la località sciistica si estende su due delle tre vette del Gruppo della Plose, con un’altitudine che arriva a 2.000 m e panorami meravigliosi a 360°. Percorrendo le piste sulle pendici meridionali della Plose e del Monte Fana la vista spazia sulle vette dolomitiche, con a nord le vette della catena principale alpina. Volete provare l’ebbrezza di una discesa lungo la pista “Trametsch”, la più lunga dell’Alto Adige con i suoi nove chilometri? O preferite cimentarvi su un quarter pipe allo snowpark “Snow Island”? Non mancano i sentieri per chi preferisce le escursioni nel paesaggio innevato, mentre gli scialpinisti possono godere delle bianche discese sul Monte Forca nel parco naturale Puez-Odle. Divertimento garantito per tutta la famiglia lungo “RudiRun”, una delle piste per slittino più lunga di tutto l’Alto Adige: quasi dieci chilometri per scendere a valle dalla stazione a monte, superando 1.000 metri di dislivello.
    44km pendenza totale
    7 impianti di risalita
    Altitudine massima: 2,505 m
    Locale per castagnate
    Glangerhof
    Velturno, Bressanone e dintorni
    Il maso Glangerhof si trova a 1000 m e si distingue per un´incantevole vista sulle Dolomiti nonché per un allevamento di 20 -30 cervi, piccoli animali e bestiame da latte. Le Stuben all´interno del maso vecchio ben 400 anni sono Ornate di Volte a crociera. Merita una visita anche il grande forno utilizzato per la preparazione del pane. Una cornice di musica dal vivo completa l'offerta. 4 Stuben e 80 posti a sedere
    Cantine
    Wassererhof
    Barbiano, Bressanone e dintorni
    "Wasserer" non è il comparativo di maggioranza di Wasser (acqua), ma il nome di un'azienda di Novale di Fié che guarda alla parte più meridionale della Valle Isarco. L'azienda Wassererhof è gestita da due gemelli, Christoph e Andreas Mock. Il primo si occupa della parte agricola (e quindi delle viti), il secondo della cucina e dell'osteria.

    Nel passato, il nome dell'azienda era "Hof zu Wasser (maso vicino all'acqua)" e derivava dalla prossimità del maso ad una sorgente che prometteva fertilità. Costruito nel 1366 dai signori von Lichtenstein, lo storico maso venne via via abbandonato, finché nel 1996 venne acquistato da Franz Mock (il padre dei gemelli) in uno stato estremamente trascurato.

    Poiché Franz gestiva già un vigneto a Leitach (presso Bolzano) e Christoph aveva conseguito il diploma all'istituto agrario, fu facile decidere di trasformare il maso Wassererhof di Novale di Fié allo Sciliar in un'azienda vitivinicola. Da allora, Christoph la gestisce con determinazione, competenza tecnica, energia e seguendo una sua propria filosofia. "Il nostro obiettivo consiste nel produrre vini buoni e ambiziosi" - dice Christoph Mock - "e per raggiungerlo sfruttiamo tutto il sapere raccolto da tre generazioni e la passione per la vigna e per la cantina".

    Dal sapere e dalla passione ha origine un assortimento che comprende la Schiava, il Sauvignon, il Cabernet e il Pinot bianco - tutti vini buoni e ambiziosi, appunto.   
    Ristoranti e trattorie
    Albergo Al Cervo
    Chiusa, Bressanone e dintorni
    Albergo di antica tradizione, a conduzione familiare, situato in centro paese, recentemente rinnovato Ottimo punto di partenza per bellissime passeggiate ed escursioni.
    1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11