Vai ai contenuti

aggiunto ai preferiti

rimosso dai preferiti

Oops! C’è stato un problema, prova di nuovo

Il tuo account è in corso di creazione

Il tuo account è stato creato con successo e ora hai effettuato l'accesso.

L'accesso è stato effettuato con successo!

L'account è stato creato con successo, ma non è stato possibile effettuare il login automatico.

Sei stato disconnesso

La Valle Isarco: terra di vini raffinati

Scopri la regione vinicola più settentrionale d’Italia

Nei vigneti tra Varna e il Renon, in una zona stretta, ripida e variegata, matura l’uva per vini bianchi dal sapore fruttato e minerale. Nella Valle Isarco, dove le giornate di sole si alternano a notti fredde, nei terroir tra i 400 e gli 850 metri di altitudine prevalgono depositi glaciali e rocce primitive, ideali per la produzione di rinfrescanti vini bianchi. Sui pendii terrazzati intorno a Bressanone si producono anche vini rossi, ma il terreno è adatto soprattutto alla coltivazione dei vitigni bianchi.

La regione vitivinicola più settentrionale d’Italia conta circa 20 aziende innovative, i cui raffinati vini ricevono regolarmente prestigiosi riconoscimenti internazionali. 18 di loro sono giovani vignaioli che si occupano dell’intera filiera chiamati “Vignaioli dell’Alto Adige”. La Cantina Valle Isarco, un consorzio con 130 soci è quella più grande, la cantina dell’Abbazia di Novacella con i suoi 875 anni di storia la più antica della valle. Se ami il vino, puoi degustarlo e acquistarlo direttamente dai produttori o nelle enoteche di Bressanone e Chiusa.

Le varietà più importanti dei nostri vini

Il Sylvaner è la varietà più diffusa e cresce sui pendii riparati dal vento, a un’altitudine compresa tra i 500 e i 700 metri s.l.m. È un vino fruttato ed elegante che si accompagna bene alle specialità tipiche della Valle Isarco.

Altrettanto diffuso è il Müller Thurgau. Questo vitigno ama l’altitudine e si arrampica fino agli 850 metri di quota. Il suo sapore semplice e gioviale lo fa amare come aperitivo e vino estivo.

Il Gewürztraminer copre i pendii migliori e più caldi. Le uve raccolte a fine ottobre regalano un vino complesso e robusto. È ideale con piatti saporiti come i canederli ai funghi porcini o carne affumicata con crauti.

Il Kerner è un vino più recente, aromatico e pieno. È l’accompagnamento ideale per piatti primaverili ed estivi come asparagi, gnocchi di ricotta e pesce alla griglia.

Il Riesling si contraddistingue per la sua acidità ma anche per la sua lunga storia in Valle Isarco. Accosta note di pesca e mela a una chiara mineralità: un accompagnamento ideale per il salmerino di fonte della Valle Isarco.

Anche le altre varietà di vino coltivate qui, come il fruttato Veltliner e l’elegante Pinot Grigio, sono gradevoli e pluripremiate.

Le cantine della Valle Isarco

Degusta, acquista e vivi i vini della Valle Isarco nel loro luogo d'origine. Sia in un tipico maso vinicolo, che in una cantina innovativa, i produttori di vino non puntano solo sulla qualità nel bicchiere, ma anche su una consulenza professionale.

Purtroppo non siamo riusciti a trovare alcun risultato

Sentiero del vino e delle mele della Valle d’Isarco

Bressanone, Varna con Novacella e Naz-Sciaves sono terre con una lunga tradizione nella frutticoltura e nella produzione vitivinicola. Il clima alpino-mediterraneo rende inconfondibile l’aroma dei pluripremiati vini bianchi della Valle Isarco e delle mele. Più che sulla quantità, si punta sulla qualità, coltivando aree di dimensioni modeste e privilegiando metodi di produzione artigianali nel rispetto dell’ambiente.

Nei suoi 16,8 chilometri, il percorso circolare da Bressanone ti porta all’abbazia di Novacella costeggiando i vigneti d Costa d’Elvas. Raggiungi poi l’altopiano delle mele di Naz-Sciaves, dove puoi fermarti in un biotopo. Sul sentiero “Archeo”, infine, fai ritorno a Stufles, il quartiere più antico di Bressanone.

Variante “Sentiero del vino”: percorso circolare da Bressanone attraverso i vigneti di Costa d’Elvas e Novacella fino all’Abbazia Agostiniana di Novacella e ritorno.

Variante “Sentiero delle mele”: percorso circolare sull’altopiano delle mele, da Naz attraverso il biotopo Sommersürs fino a Rasa, costeggiando l’area naturale Palù Raier e ritorno.

Ti è venuta l'acquolina?

Immergiti nella cultura enogastronomica del nostro territorio: scopri di più sui vini dell'Alto Adige e sulle loro caratteristiche, visita le cantine e le tenute e lasciati deliziare dalle nostre specialità.

Accommodation image
Finisci la prenotazione per
Accommodation name
0  stanza stanze Non selezionato Solo soggiorno Colazione Mezza pensione Pensione completa All inclusive
Prezzo totale: 0 €
(incl. IVA / tassa turistica esclusa)