Vai ai contenuti
aggiunto ai preferiti
rimosso dai preferiti
Oops! C’è stato un problema, prova di nuovo
Il tuo account è in corso di creazione
Il tuo account è stato creato con successo e ora hai effettuato l'accesso.
Sei stato disconnesso
Filtra
Filtri selezionati
    Livello di difficoltà
    Durata
    Distanza in Km

    Escursioni nel Patrimonio mondiale UNESCO

    Zaino in spalla, cartina e macchina fotografica a portata di mano. Si parte. Che cosa rende le Dolomiti speciali al punto da farne un patrimonio mondiale dell’umanità? Poterlo vedere con i propri occhi è una fortuna, e l’Alto Adige è il punto di partenza ideale per le escursioni a piedi fra i Monti. 

    Risultati
    Escursioni
    Escursione al Dolomites UNESCO balcone panoramico Mastlé
    Santa Cristina Val Gardena, Regione dolomitica Val Gardena

    Dal 2009 le Dolomiti sono parte del Patrimonio Mondiale UNESCO. Questa escursione al balcone panoramico Vi mostra cosa rende le Dolomiti così speciali, cioè la loro particolarità geologica e paesaggistica.

    Difficoltà: facile
    286 altitudine
    1h:37 min durata
    Vie Ferrate
    Via ferrata: Dolomiti senza confini - tappa 4 – Rif. Comici - Rif. Prati di Croda Rossa/Rif. Rudi
    Sesto, Regione dolomitica 3 Cime

    “DOLOMITI SENZA CONFINI” Il progetto è nato dal sogno che le Dolomiti non siano più una barriera ma un luogo d'incontro e amicizia. E' un Alta Via che collega ben 12 percorsi attrezzati di elevato valore alpinistico e storico che si sviluppano a cavallo tra l'Italia e l'Austria, tra il Cadore e la Pusteria dalle Tre Cime di Lavaredo alla Val del Gail. La “Dolomiti senza Confini” infatti consente di attraversare luoghi significativi della Grande Guerra con trincee e gallerie. Un percorso di pace sui luoghi della guerra. Una grande Alta Via dove gli appassionati di montagna di qualsiasi nazionalità possono incontrarsi per coltivare quell’amicizia che su queste montagne fiorisce più in fretta, ha i colori dell’arcobaleno e profuma di futuro.

    Difficoltà: intermedio
    600 altitudine
    7h:00 min durata
    Alpinismo
    Escursione circolare Redagno-Corno Bianco
    Aldino, Bolzano e dintorni

    Dal parcheggio del Museo Geologico di Redagno, situato dietro la Chiesa di San Volfgano, si segue la marcatura “W” il cosiddetto sentiero “Zirmersteig” fino ai Prati Lahner. Vi attendono scorci panoramici meravigliosi sul Canyon Bletterbach! Si attraversa una strada forestale e sempre lungo il sentiero “Zirmersteig”, si prosegue attraverso distese di pino mugo arrivando alla Cima del Corno Bianco con le sue pareti scoscese sul versante occidentale. Da qui si gode di una magnifica vista panoramica a 360° che abbraccia le vette dolomitiche, le Alpi Sarentine, il Gruppo del Tessa e del Brenta. Dopo una piacevole sosta si scende verso sud in direzione Passo Oclini.

    Variante 1: dal Passo Oclini a Malga Gurndin e il sentiero “Blauweg B” fino a Redagno.

    Variante 2:dal Passo Oclini percorrendo ilsentiero “Jochweg 7” fino al punto di partenza

    Difficoltà: intermedio
    0 altitudine
    4h:30 min durata
    Escursioni
    Giro intorno al Pütia
    San Martino, Regione dolomitica Plan de Corones

    GIRO INTORNO AL PÜTIA ( (tempo complessivo di cammino: 4 ore)
    Dal Passo delle Erbe il sentiero n. 8A porta a un bellissimo prato alpino. Al bivio si gira a destra sotto la parete nord del Pütia, poi si prosegue sul sentiero n. 4 fino alla Forcella de Pütia. Da qui si scende in direzione sud sui prati delle malghe fino al Passo Göma, poi si prosegue verso il lato nord del Pütia e si ritorna al punto di partenza.

    Difficoltà: intermedio
    642 altitudine
    4h:01 min durata
    Escursioni
    Giro intorno al Pütia
    San Martino, Regione dolomitica Plan de Corones

    GIRO INTORNO AL PÜTIA ( (tempo complessivo di cammino: 4 ore)
    Dal Passo delle Erbe il sentiero n. 8A porta a un bellissimo prato alpino. Al bivio si gira a destra sotto la parete nord del Pütia, poi si prosegue sul sentiero n. 4 fino alla Forcella de Pütia. Da qui si scende in direzione sud sui prati delle malghe fino al Passo Göma, poi si prosegue verso il lato nord del Pütia e si ritorna al punto di partenza.

    Difficoltà: intermedio
    642 altitudine
    4h:01 min durata
    Escursioni
    Escursione da San Cassiano all’altipiano del Fanes
    Badia, Regione dolomitica Plan de Corones

    Escursione nel Parco Naturale Fanes-Senes-Braies, entrato a far parte del Patrimonio dell'Umanità UNESCO. L'alpe di Fanes è senza dubbio uno dei luoghi più affascinanti di tutto il territorio delle Dolomiti, raggiungibile dalla nostra zona da Sciaré/San Cassiano.

    Difficoltà: intermedio
    563 altitudine
    5h:30 min durata
    Escursioni
    GEOTour Gola del Bletterbach
    Aldino, Bolzano e dintorni

    L’escursione „GEOTour Gola del Bletterbach“ parte dal Centro Visitatori sopra Aldino, in mezzo al Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, e ci porta alla grande cascata del Bletterbach.  Prendeno il sentiero 3 che fa parte dell’E5, arriviamo al cosidetto “Taubenleck”, disotto nella gola. Poi, passando rocce di porfido e pietra arenaria, risaliamo il canyon fino alla cascata, al “Butterloch”. Questa escursione è un viaggio indietro nel tempo, nel “medioevo geologico” della Terra.

    Difficoltà: intermedio
    316 altitudine
    1h:23 min durata
    Escursioni
    Escursione estiva - Lago di Braies - Rifugio Biella
    Braies, Regione dolomitica 3 Cime

    Un accogliente rifugio ai piedi della Croda del Becco. Cammini lungo la sponda orientale del lago. Prosegui in salita fino al Buco del Giavo, passi sul lato opposto della valle fino a Porta Sora al Forn e leggermente in discesa fino al Rifugio Biella. Tempo di percorrenza: 3,5 ore Segnavia: n. 1 Grado di difficoltà: molto impegnativo

    Difficoltà: difficile
    954 altitudine
    3h:08 min durata
    Escursioni
    Dolomites World Heritage Geotrail II – 7a tappa: da Armentarola a Pederü- 7a tappa: da Armentarola a Pederü
    San Vigilio, Regione dolomitica Plan de Corones

    La settima tappa del Dolomites World Heritage Geotrail II attraversa l’altopiano di Fanes tra spettacolari e imponenti pieghe, testimonianza di quando le Dolomiti, facenti parte del margine continentale africano, furono traslate 3000km verso nord e si andarono a scontrare con le rocce del margine europeo.

    Scopri di più: https://www.dolomitiunesco.info/attivita/dolomites-world-heritage-geotrail/

    Difficoltà: intermedio
    707 altitudine
    5h:01 min durata
    Escursioni
    Escursione dal Passo Gardena al Parco Naturale Puez - Odle
    Corvara, Regione dolomitica Alta Badia

    Il Parco Naturale Puez-Odle, conosciuto anche come "il testimone della storia geologica delle Dolomiti", presenta all’escursionista paesaggi affascinanti e particolarmente interessanti dal punto di vista geologico e geomorfologico. L’osservatore attento noterà una grande varietà di forme e formazioni rocciose caratteristiche delle Dolomiti.

    L'escursione percorre la parte sud-orientale del Parco Naturale Puez-Odle, Patrimonio Mondiale UNESCO, e non presenta difficoltà tecniche di rilievo.

     

    Difficoltà: intermedio
    581 altitudine
    4h:32 min durata
    Escursioni
    Escursione dalla Vallunga al Rifugio Puez
    Selva, Regione dolomitica Val Gardena

    La Vallunga, il simbolo dell'entrata nel parco naturale Puez-Odle, si estende per vari km. Avvolta fra boschi e montagne la Vallunga emana una quiete e una traquillità che viene apprezzata da chiunque. La baita Puez si trova in mezzo al Parco Naturale. È possibile pernottare anche nella baita.

    Difficoltà: difficile
    0 altitudine
    5h:00 min durata
    Escursioni
    Sentiero Adolf Munkel
    Funes, Regione dolomitica Val di Funes

    Il Sentiero Adolf Munkel (detto anche Sentiero delle Odle) si snoda ai piedi delle impressionanti pareti delle Odle ed è uno dei percorsi dolomitici più suggestivi.

    Difficoltà: intermedio
    593 altitudine
    3h:49 min durata
    1

      Avventurati alla volta dello Sciliar, dal rifugio Bolzano al rifugio Alpe di Tires, o nel cuore del Parco naturale Fanes-Senes-Braies, dal lago di Braies al rifugio Biella, oppure ancora lungo il sentiero Adolf Munkler, ai piedi delle Odle. Per scatti da incorniciare ti consigliamo il balcone panoramico Mastlè, in val Gardena, o l’escursione circolare Redagno-Corno Bianco per scorci panoramici sul canyon Bletterbach (che si può esplorare anche seguendo le tappe del Geotrail).