Vai ai contenuti
aggiunto ai preferiti
rimosso dai preferiti
Oops! C’è stato un problema, prova di nuovo
Il tuo account è in corso di creazione
Il tuo account è stato creato con successo e ora hai effettuato l'accesso.
Sei stato disconnesso
Cantine

Marinushof

Castelbello, Castelbello-Ciardes, Val Venosta
da centro
Heiner Pohl definisce la sua azienda Marinushof di Castelbello come "una start-up agricola". La descrizione ha due motivazioni assolutamente valide: prima, è stata fondata da un ex-manager del marketing e seconda, è stata creata dal nulla.

Occupiamoci dell'ex-manager: Heiner Pohl aveva poco meno di 40 anni quando, da principiante, ha intrapreso l'attività agricola. "Fino ad oggi ringrazio ogni giorno di aver preso questa decisione" - dice Pohl - "anche perchè ho costruito tutto da solo e tutto è scaturito dalle mie idee e dai miei ideali". Una start-up nel vero senso del termine, che però porta più soddisfazioni dal punto di vista idealistico che finanziario. "È dura, ma è davvero gratificante" - dice.

Le vigne dell'azienda Marinushof sono terrazzate e abbarbicate su ripidi pendii coccolati dal sole della Val Venosta - e da notti fresche. "Proprio gli sbalzi termici tra giorno e notte che si registrano in autunno conferiscono eleganza e passionalità ai nostri vini" - racconta Pohl, che definisce la propria azienda una "manifattura". Del resto, gran parte dei vigneti è coltivata a mano.

L'assortimento dell'azienda Marinushof comprende vitigni che in Val Venosta trovano le condizioni migliori per esprimersi: Pinot nero, Zweigelt, Riesling, Pinot bianco e Pinot grigio. "I nostri vini sono armonici, naturali e longevi" - dice il vignaiolo. E per tutti coloro che non conoscono bene il vocabolario enologico aggiunge:"I vini sono così buoni che la cosa migliore è bere un'intera bottiglia nonstop".