aprile 2016

% extra alt % % extra alt % % extra alt %

Condividi questa pagina

Articolo Articolo Immagini Immagini
Articolo Articolo Immagini Immagini

Pensiero in movimento

Microgate, l’azienda dei fratelli Biasi, che tra ricerca e sviluppo, avvicina sempre di più il domani ad oggi.

Quando entri in un luogo e ti sembra di toccare il futuro con la mano, vuol dire che qualcosa di magico sta accadendo. Tutto ciò non ha niente a che fare con verosimili macchine del tempo. È solo una questione di innovazione applicata, ricerca continua, fine intelletto e tanto, ma tanto lavoro.

Non siamo in Silicon Valley e nemmeno nel centro di ricerca aerospaziale della NASA. Siamo a Bolzano, a una manciata di minuti dal centro e a pochi passi dal domani, già perché in Microgate, è questo il nome dell’azienda, il pensiero è sempre rivolto in avanti.

#1

I fratelli Biasi

La storia di Microgate è soprattutto la storia dei fratelli Vinicio e Roberto Biasi. Come tutti i fratelli due personalità diverse. Come in tutte le diversità, dalla loro unione, possono nascere cose grandiose. 

suedtirol altoadige microgate 11

discover

Vinicio Biasi (sx.) e Roberto Biasi (centro), raccontano allo storyteller Andrea Bettini (dx.) com’è nata Microgate.

Vinicio è una persona attenta e curiosa. Dagli occhi gli s’intravede una nobile anima, mentre il suo destino professionale sembra essere quello di portare avanti la concessionaria di auto di famiglia, cosa che tra l’altro gli riesce pure bene. Roberto è in gamba. Il suo percorso di ingegneria al Politecnico di Milano è di quelli che può lasciare il segno. Ha tutte le caratteristiche per essere un cervello, ci si auspica non in fuga.

suedtirol altoadige microgate 13

discover

Il pensiero in movimento. Microgate un’azienda con più di 30 dipendenti, di cui un terzo ingegneri specializzati in elettronica, informatica e aerospaziale.

#2

L’epifania di Joyce 

Nella storia di ognuno di noi c’è sempre qualcosa che accade che rappresenta un po’ l’epifania di Joyce. Quel momento speciale che diventa un po’ rivelatore del vero significato della vita. Per Vinicio e Roberto è legato alla passione per lo sci.

È una di quelle giornate in cui la neve non vuole sapere di smettere la sua delicata discesa. Ma chi si allena in una disciplina sportiva come lo sci non può permettersi pause. Risulta però difficile cronometrare i tempi di prova e di gara. Siamo verso la fine degli anni ’80 e le tecniche a disposizione non sono così evolute da sfidare condizioni meteo così avverse.  Vinicio invita con tono quasi scherzoso il fratello a trovare una soluzione. Roberto accetta la sfida, ma non solo, la vince. Progetta un sistema di cronometraggio sportivo che rivoluziona il settore del rilevamento dei tempi in ambito sportivo. 

suedtirol altoadige microgate 2

discover

L’emozione traspare dagli occhi di Vinicio Biasi mentre ripercorre la storia della sua azienda.

È il 1989 Vinicio lascia la concessionaria, Roberto si appresta a concludere l’università, viene fondata Microgate ed è solo l’inizio. Negli anni successivi poi il sistema di rilevamento sportivo viene affinato ed oggi tranquillamente si può dire che Microgate è l’azienda top nel timing professionale. Dallo sci, all’atletica passando dai motori, la maggior parte delle gare nazionali e internazionali, utilizzano i suoi sistemi di cronometraggio.

L'azienda

Oggi Microgate conta 35 dipendenti, 13 dei quali sono ingegneri altamente specializzati, l’intero processo di sviluppo prodotti e di produzione avviene nella sede bolzanina.

Nel 2004 è inoltre nata Micro Photon Devices (MPD), spin off di Microgate e del Politecnico di Milano impegnata nello sviluppo di tecniche di conteggio di fotoni. 

#3

“Una cosa da poco”

Ma Vinicio e Roberto non si adagiano sui successi. Anzi questi sono da stimolo per nuove sfide professionali. L’intuizione questa volta arriva dal cielo. Non è una semplice ispirazione creativa, ma la voglia di realizzare qualcosa che possa permettere di vedere ancora meglio cosa c’è lassù. Detto fatto. 

adaptive secondary mirror

discover

Una fase di integrazione dello specchio secondario adattivo del Very Large Telescope (ESO–Cile). Lo specchio sottile (2 millimetri di spessore per un diametro di 1.12m) levita nel campo magnetico generato da 1170 attuatori, che ne modificano forma e posizione 1000 volte al secondo.

È il 1993 e Roberto, durante il Dottorato di ricerca presso il Politecnico di Milano, inizia a sviluppare concretamente un avveniristico sistema di ottica adattiva, ideato pocanzi da Piero Salinari dell’Osservatorio Astrofisico di Arcetri. Sbaragliano la concorrenza americana e ora questa tecnologia viene utilizzata dai più grandi telescopi al mondo. Nel 2004 insieme al Politecnico di Milano, dove Roberto ha lasciato effettivamente il segno, costituiscono uno spin-off che si occupa di ricerca e sviluppo nel settore dell’optoelettronica. Il primo prodotto che realizzano è “una cosa da poco”: un contatore di fotoni.

fisheyeopendoors

discover

L’interno del Large Binocular Telescope (Arizona), un gigante con due specchi primari da 8.4m di diametro, realizzato dalla collaborazione tra Stati Uniti, Italia e Germania. Anche questo telecopio è equipaggiato con la tecnologia adattiva di Microgate.
the atacama large millimeter alma

discover

Antenne dell’osservatorio radioastronomico ALMA. Microgate ha progettato e realizzato il ‘cervello’ che controlla il movimento delle antenne e la metrologia che permette di correggere micrometriche deformazioni della struttura provocate dal calore del sole e dalla forza del vento.

#4

Professionalità e stima

Queste sono conquiste. Conquiste che dietro hanno ore e ore di lavoro, calcoli, ricerca, sperimentazione e naturalmente la volontà di non fermarsi davanti ai problemi. Anzi proprio di fronte ai problemi, la concentrazione s’indirizza nel trovare nuove soluzioni. Oggi l’azienda ha oltre trentacinque dipendenti, di cui quattordici ingegneri, sei dei quali con il dottorato di ricerca, specializzati nei diversi rami: elettronica, informatica e aerospaziale. Tra loro c’è anche l’ing. Federico Gori, un’amicizia con Roberto nata ai tempi dell’Università che si è consolidata in un rapporto di stima e professionalità reciproca.

suedtirol altoadige microgate 9

discover

L’ing. Federico Gori, figura di rilievo all’interno di Microgate, mentre presenta un video di come i sistemi di rilevamento della velocità dell’azienda siano adottati pure dagli Emirati Arabi per i campionati di velocità dei falchi.
misurazione volo falco

discover

Misurazione della velocità di volo di un falco, impeganto in una gara nel deserto Arabico.

#5

Nuove sfide

In tutto questo vortice di idee, progetti, realizzazioni e successi, la cosa che lascia ancor più stupiti è la naturalezza con la quale Vinicio mi racconta tutto ciò. Nelle sue parole c’è sicuramente la gioia per i risultati ottenuti, ma nello stesso tempo c’è quello spirito che caratterizzava i grandi avventurieri e scopritori del passato, che gli fa dire che c’è ancora molta strada da fare. Si festeggiano i traguardi raggiunti, ma pochi istanti dopo si è già proiettati alle nuove scommesse da vincere.

Ci lasciamo all’ora di pranzo. Mentre io mi dirigo verso la mia auto, Roberto impugna la sua bicicletta e inizia a pedalare. In quell’immagine è racchiusa la metafora della sua vita. Un ingegnere con i piedi per terra e il pensiero in continuo movimento.

Qui Bolzano, a voi Terra.

Le divisioni aziendali

#1 Engineering: sviluppa soluzioni avanzate per uso scientifico e industriale. I sistemi di controllo elaborati per telescopi e ottica adattiva rappresentano il cuore tecnologico della ricerca astronomica più avanzate a livello mondiale

#2 Professional timing: offre una vasta gamma di prodotti per la misurazione dei tempi nelle competizioni sportive. Trova soluzioni adatte ad ogni esigenza… perfino per le più stravaganti, come la misurazione dei tempi nelle gare tra falchi negli Emirati.

#3 Training & Sport: sviluppa sistemi per la preparazione atletica professionale basati su un programma di formazione specifico e personalizzato per il singolo atleta. 

#4 Medical rehab: analizza la camminata dell’atleta per facilitare la riabilitazione degli arti inferiori
 

altoadige suedtirol tamaralunger 9

discover L'autore. Andrea Bettini.

L'autore

Io sono uno storyteller, un ghostwriter, un sognatore, il mecenate d’anime. Sostanzialmente vivo di storie. Sono co-founder di Strategike. Scrivo per Corriere Innovazione e nòva Il Sole 24 Ore.
www.andreabettini.me