Vai ai contenuti
aggiunto ai preferiti
rimosso dai preferiti
Oops! C’è stato un problema, prova di nuovo
Il tuo account è in corso di creazione
Il tuo account è stato creato con successo e ora hai effettuato l'accesso.
Sei stato disconnesso
Filtra
Filtri selezionati
    Livello di difficoltà
    Durata
    Distanza in Km

    Escursionismo e alpinismo

    Il sole splende alto nel cielo, lo zaino è pronto: dove si va? Le Dolomiti, con le caratteristiche forme delle loro cime, guglie e torrioni, risplendono nella luce del mattino invitandoci a guadagnare l’ineguagliabile prospettiva che si gode dall’alto. Nelle valli si snodano sentieri che attraversano vigneti e meleti ed offrono scorci su antiche fortificazioni e affascinanti castelli, accarezzano i laghi e gli antichi canali irrigui.

    Risultati
    Escursioni
    Escursione invernale da Siusi a S. Valentino e a Castelrotto
    Castelrotto, Regione dolomitica Alpe di Siusi

    Un piacevole e assolato sentiero escursionistico invernale che conduce da Siusi a Castelrotto, schiudendo incantevoli viste sulle località ai piedi dello Sciliar, sull’idilliaca Chiesetta di S. Valentino e sull’imponente massiccio dello Sciliar con la Punta Santner.

    Difficoltà: facile
    164 altitudine
    1h:01 min durata
    Escursioni
    Altavia di Merano da Malga Leiter
    Lagundo, Merano e dintorni

    L’Alta Via di Merano è classificata come uno dei sentieri circolari alpini più incantevoli d’Europa. Il sentiero si snoda lungo 100 chilometri e ad un altitudine di ca. 1400 m permette di effettuare un’escursione circolare all’interno del Parco naturale del Monte Tessa (che è il parco naturale più esteso dell’intero Alto Adige). Durante il percorso si superano di tanto in tanto dislivelli di alcuni centinaia di metri. L’Alta Via viene suddivisa in un tratto sud ed un tratto nord. A nord il sentiero raggiunge in corrispondenza del Passo Gelato la quota massima di 2.895 m. A sud, nei pressi del Rif. Casa del Valico, il sentiero raggiunge una quota di 1839 m. Per percorrere l’intera Alta Via occorrono in base alle proprie condizioni fisiche e lunghezza delle singole tappe tra i 3 – 8 giorni. Lungo il sentiero si trovano numerose baite, ristoranti di montagna e rifugi che invitano a gustare ottime specialità altoatesine, offrono possibilità di pernottamento oppure semplicemente riparo dalla pioggia e temporali. Informatevi sempre sugli orari d’apertura!

    Offre meravigliose vedute panoramiche sul paesaggio della bassa Val Venosta, nonché il Burgraviato. In generale si può dire che la parte meridionale dell’Alta Via è percorribile da maggio a novembre, alcuni tratti, in base alle condizioni meteorologiche, anche tutto l’anno. Le attrazioni dell’Alta Via di Merano e del Parco Naturale del Gruppo di Tessa lungo l’Alta Via di Merano si possono scoprire innumerevoli bellezze naturali. Impressionanti le vedute sulle cime del Giogo di Tessa (2.998 m), della Muta (2.294 m) e della Cima Matatz (2.179 m). Un’ulteriore attrattività è sicuramente la Cascata di Parcines che con la sua altezza di caduta di 97 m è una delle cascate più alte dell’Alto Adige, nonché i Laghi di Sopranes, il più esteso gruppo lacustre d’alta quota dell’Alto Adige che comprende 10 laghi tra i più belli dell’Alto Adige ad un’altitudine compresa tra i 2.117 e 2.589 s.l.m. Lungo il percorso incontriamo antichi masi contadini che decorano il paesaggio. Un tempo i masi venivano collocati in quota per problemi di spazio. Questo comportava un notevole sforzo da parte dei contadini che erano sottoposti ad un duro lavoro quotidiano. La gestione dei masi è tutt’altro che facile anche ai giorni nostri. Il tratto settentrionale dell’Alta Via di Merano conduce attraverso la Val di Fosse e la Val di Plan. A questo punto bisogna superare il Passo Gelato (2.895 m) che divide le due valli. Il tratto settentrionale dell’Alta Via si snoda in quota e per questo motivo è praticabile esclusivamente nei mesi estivi da giugno a settembre.

    Difficoltà: difficile
    5697 altitudine
    6h:07 min durata
    Escursioni
    Escursione invernale all'Alpe di Siusi
    Ortisei, Regione dolomitica Val Gardena

    Durante questa escursione panoramica sull'Alpe di Siusi, potrete vivere intensamente la natura e godere di una magnifica vista panoramica.

    Difficoltà: facile
    70 altitudine
    1h:28 min durata
    Escursioni
    Ciaspolata Malga di Tarres
    Laces, Val Venosta

    Attraverso la foresta del Monte Tramontana si raggiunge la Malga di Tarres e la Malga di Laces.
    Una gratificante ma anche estenuante tour sul promettente terra a valle dal Hochjoch e Alto Ladro. La Malga Zirmruan è non coltivato.

    Difficoltà: difficile
    1141 altitudine
    4h:52 min durata
    Escursioni
    Escursione in montagna: Sasso di Sesto
    Sesto, Regione dolomitica 3 Cime

    Il Sasso di Sesto si trova a 2.539 m sul livello del mare. Sasso di Sesto (2539) Esposizione parete: sud Punto di partenza: Parcheggio Val Fiscalina Altezza massima: 2539

    Difficoltà: intermedio
    1097 altitudine
    3h:49 min durata
    Escursioni
    Kaiserwarte
    Brunico, Regione dolomitica Plan de Corones

    Camminata facile e tranquilla da Brunico a Riscone, passando dalla cosiddetta "Kaiserwarte".

    Intorno al 1903, sul punto più alto del Monte Spalliera, fu costruita una torre d'osservazione alta 18 metri che permetteva all'imperatore Francesco Giuseppe I° di osservare i movimenti d'artiglieria a Brunico e dintorni. Questa torre e il colle su cui si trovava furono nominati "Kaiserwarte". Successivamente la torre divenne un punto panoramico molto frequentato dalla popolazione, che però nel corso degli anni subì danni dovuti alle intemperie e nel 1950 fu smantellata per motivi di sicurezza. Oggi una piccola colonna in pietra ricorda il punto in cui un tempo sorgeva la torre.

     

    Difficoltà: facile
    166 altitudine
    0h:43 min durata
    Escursioni
    Ciaspolata sulle malghe
    Ultimo, Merano e dintorni

    Questa escursione panoramica porta dalla malga Außere Schwemmalm intorno al crinale del Mutegg e apre la vista sul ghiacciaio del Hasenohr. La discesa passa dalla malga Innere Schwemmalm ai sottostanti masi fino a S. Nicolò e lungo il sentiero dei masi fino a Pracupola. Ritorno da S. Nicolò possibile anche con l'autobus!

    Difficoltà: intermedio
    40 altitudine
    2h:19 min durata
    Escursioni
    Percorso invernale dei masi tradizionali
    Selva, Regione dolomitica Val Gardena

    Durante questa escursione invernale, oltre a costeggiare diversi masi alpini, infatti, scoprirete numerose informazioni storiche, grazie alle bacheche con le antiche foto delle singole strutture.

    Difficoltà: intermedio
    80 altitudine
    1h:10 min durata
    Escursioni
    Escursione con le ciaspole - Lago di Braies - Val di Foresta
    Braies, Regione dolomitica 3 Cime

    Escursione meravigliosa e di media difficoltá lungo il lato destro del Lago di Braies che ti offre una vista con un panorama mozzafiato sulla Croda del Becco. Punto di partenza: Lago di Braies (1. 494 m) Arrivo: Val di Foresta - Baita del Cacciatore (1.750 m)

    Difficoltà: intermedio
    118 altitudine
    1h:00 min durata
    Escursioni
    Escursione invernale al Wuhnleger e alla chiesetta S. Sebastiano
    Tires al Catinaccio, Regione dolomitica Alpe di Siusi
    In nessun’altra località la vista sulle Dolomiti, dichiarate dall’UNESCO patrimonio dell’umanità, con il Catinaccio e le Torri del Vajolet ammalia gli escursionisti in maniera così intensa come presso il Wuhnleger. Con il suo suggestivo laghetto, in cui si rispecchiano le cime, questa loggia fiancheggiata dal bosco offre panorami mozzafiato sconfinati, anche sul fondovalle, invitando a soffermarsi in estate e in inverno.
    Difficoltà: intermedio
    448 altitudine
    2h:30 min durata
    Escursioni
    Escursione famigliare Sentiero Panoramico Valdaora – Brunico
    Brunico, Regione dolomitica Plan de Corones

    Direzioni: Dalla chiesa parrocchiale di Valdaora di Sotto (nr. 15.) verso le case Riedler fino alla foresta Ried. Seguire il sentiero fino al castel Lamberto e avanti fino a Brunico (nr. 14). Il ritorno a Valdaora può essere fatto con i mezzi pubblici.

    Punto di partenza: Valdaora di Sotto
    Punto finale: Brunico
    marcatura: 15, 14
    Lunghezza totale: 8,5 km
    Tempo di percorrenza totale: circa 2 ore
    Dislivello: 200 m
    Difficoltà: Facile

    Difficoltà: facile
    226 altitudine
    2h:08 min durata
    Escursioni
    Resciesa - inverno
    Ortisei
    L’Alpe Resciesa è molto apprezzata dagli amanti degli sport invernali. Con la funicolare che parte da Ortisei arrivate alla stazione a monte. Camminate su un semplice percorso fino a giungere alla possente croce di vetta. Lo sforzo verrà premiato: qui le vedute sulla Val di Funes, il massiccio del Sella, il Gruppo del Sassolungo e lo Sciliar sono magnifiche.
    Difficoltà: facile
    182 altitudine
    1h:34 min durata
    Escursioni
    Sentiero circolare dal "Klösterle" S. Floriano via Laghetti a Pochi
    Egna, Strada del Vino

    Nel 1494 il famoso pittore tedesco Albrecht Dürer fece, con destinazione Venezia, l sua prima visita in Italia. Dal momento che la Valle dell'Adige era allagata, l'artista dopo la sua permanenza al convento di San Floriano dovette derivare sulla strada da Laghetti a Pochi. I soggiorni nei diversi castelli ispirarono alcuni dei suoi famosi acquarelli.

    Durante quest'escursione è possibile rivivere questo storico percorso:
    Dal convento S. Floriano ai piedi della Madrutta a sud di Laghetti. Da li in direzione Pochi passando il ponte “romano”. Per Garbe e Laghetti e ritorno al Klösterle lasciamo il Sentiero Dürer poco prima del villaggio di Pochi e seguiamo il sentiero n. 3.

    Difficoltà: intermedio
    661 altitudine
    4h:40 min durata
    Escursioni
    Rifugio Leiter - Rifugio del Valico - Gamplweg - Velloi
    Lagundo, Merano e dintorni

    Il Gruppo Tessa è una parte fantastica delle Alpi della Ötztal.
    La malga "Hochganghaus" si trova in mezzo al Parco Naturale Gruppo di Tessa ed è situata sulla parte piana di un versante verde al di sotto delle rocce del Valico di Mara, un attraversamento per l'Alta Val di Sopranes.

    Difficoltà: intermedio
    466 altitudine
    3h:00 min durata
    Escursioni
    Escursione a La Costa
    Laives, Bolzano e dintorni

    Una bella escursione circolare che richiede una certa forma fisica, ma che offre punti di ristoro e fantastici punti panoramici.
    Cambio di sentieri lungo l'escursione: 12, 3, 3A, 1, 5A, 5, 1, 1A, 12A

    Difficoltà: intermedio
    901 altitudine
    4h:25 min durata
    Escursioni
    Verso "Einsberg" passando per "Mitterberg" (Sentieri degli elementi)
    Gais, Regione dolomitica Plan de Corones

    Terra, acqua, aria e fuoco: i quattro elementi accompagnano gli amanti della natura e gli appassionati di escursionismo lungo i sette sentieri tematici di Gais. Dall'agevole escursione lungo il sentiero circolare per famiglie con stazioni ludiche, sino ai percorsi più impegnativi sopra i tetti dei borghi, ce n'è per tutti i gusti. Le tavole informative lungo le i percorsi spiegano l'influenza dei quattro elementi sull'uomo, sulla natura e sul paesaggio culturale, approfondendo il loro significato nella storia e nel presente.

    Difficoltà: intermedio
    107 altitudine
    0h:46 min durata
    Escursioni
    Sentiero Ricreativo "Lahne" (Sentieri degli elementi)
    Gais, Regione dolomitica Plan de Corones

    Terra, acqua, aria e fuoco: i quattro elementi accompagnano gli amanti della natura e gli appassionati di escursionismo lungo i sette sentieri tematici di Gais. Dall'agevole escursione lungo il sentiero circolare per famiglie con stazioni ludiche, sino ai percorsi più impegnativi sopra i tetti dei borghi, ce n'è per tutti i gusti. Le tavole informative lungo le i percorsi spiegano l'influenza dei quattro elementi sull'uomo, sulla natura e sul paesaggio culturale, approfondendo il loro significato nella storia e nel presente.

    Difficoltà: intermedio
    107 altitudine
    0h:46 min durata
    Escursioni
    San Lorenzo – Maria Sares
    San Lorenzo di Sebato, Regione dolomitica Plan de Corones

    Facile escursione a uno dei luoghi di pellegrinaggio più importanti della Val Pusteria, la cui chiesetta "Nostra Signora di Loreto" fu costruita intorno alla metà del 17° secolo.

    Difficoltà: facile
    170 altitudine
    1h:00 min durata
    Escursioni
    Plars di Sopra - Via Saxner -Velloi - Via Kienegger -Plars di Sopra
    Lagundo, Merano e dintorni

    Il sentiero Saxner, di difficoltà media, conduce da Parcines/Partschins a Velloi. La piccola frazione sul versante soleggiato di Algund vi aspetta!
    Godetevi la magnifica vista da Merano a Bolzano, dal massiccio dell'Ortles alle Dolomiti.

    Difficoltà: intermedio
    612 altitudine
    3h:07 min durata
    Escursioni
    Plan de Gralba - Piz Culac
    Selva, Regione dolomitica Val Gardena

    Dalla frazione Plan de Gralba (raggiungibile con lo skibus), inizia il sentiero n. 653 ai piedi del Gruppo del massiccio del Sella. Si prosegue fino allo Chalet Gerard, dove si attraversa la strada, e si prosegue lungo il sentiero n. 653 fino ai piedi del Piz Culac. Per il ritorno si percorre lo stesso sentiero come all'andata.

    Difficoltà: intermedio
    231 altitudine
    1h:31 min durata
    Escursioni
    Escurisone con le ciaspole - Braies Vecchia - Malga Putz
    Villabassa, Regione dolomitica 3 Cime

    Escursione di media difficoltà che ti porta in mezzo a un bosco innevato, splendida proposta per gli amanti della natura. Punto di partenza: Braies Vecchia (1.440 m) Arrivo: Malga Putz (1.737 m)

    Difficoltà: intermedio
    363 altitudine
    1h:11 min durata

       Oltre 16.000 chilometri di sentieri naturali segnati, si estendono attraverso il variegato paesaggio altoatesino, tra cui itinerari a tema, tour di più giornate e alte vie dolomitiche. Con le funivie si conquistano i primi metri di altitudine e poi si può iniziare direttamente l'escursione panoramica ad esempio su Merano 2000, sulla Plose o a Plan de Corones. In Alto Adige si trovano inoltre il Sentiero Europeo E5, il Sentiero di San Giacomo e l’Alta Via Europa 2. Per riposarsi e rifocillarsi vi sono numerose malghe dove, in ambienti che spaziano dal tradizionale all’elegante fino all’innovativo, è possibile trovare anche una cucina di alto livello e liste dei vini di tutto rispetto. Abbarbicati in luoghi spettacolari, i rifugi non offrono solo riparo dalle intemperie, ma anche panorami mozzafiato. Professionisti e principianti dell’arrampicata potranno sperimentare una straordinaria esperienza a stretto contatto con la roccia grazie alle 50 vie ferrate di livello di difficoltà compreso tra A ed F. Il luogo giusto dove ognuno troverà la soluzione più adatta alla propria condizione fisica.