Dati e fatti

Lo sapevate che in Alto Adige vivono circa 500.000 persone? Che qui si parlano 3 lingue? Che il sole splende su monti e sulle Dolomiti 300 giorni all'anno? Che è il paradiso dello sci, delle passeggiate, del trekking e del wellness? Che è la regione con più ristoranti stellati (Stelle Michelin) in Italia? E cosa vi dice la parola "Klöckeln"? Chi era Ötzi? In questa pagina troverete tanti informazioni, curiosità e dati sull'Alto Adige.
  • L'Alto Adige é stato annesso all'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale.
  • L'Alto Adige fa parte della regione Trentino Alto Adige che è composta dalla Provincia Autonoma di Trento (Trentino) e dalla Provincia Autonoma di Bolzano (Alto Adige). L'autonomia permette a queste province di gestire appunto autonomamente ambiti che solitamente sono amministrati dallo Stato (viabilità, sanità, sistema sociale, ecc...)
  • In Alto Adige vivono circa 500.000 persone.
  • Gli abitanti sono suddivisi in tre gruppi linguistici: il 70% della popolazione appartiene al gruppo linguistico tedesco, il 25% a quello italiano e il 5% a quello ladino. Il ladino è una lingua retoromana che viene ancora utilizzata quotidianamente nelle valli dolomitiche Badia e Gardena.
  • Il sistema scolastico dipende dalla lingua della scuola: nelle scuole tedesche l'italiano è insegnato come seconda lingua, il contrario avviene nelle scuole italiane. Nelle valli ladine le lezioni sono tenute in tutte e tre le lingue.
  • Con i suoi circa 100.000 abitanti, Bolzano è la città più grande dell'Alto Adige. È il capoluogo della Provincia e vi ha sede la Giunta Provinciale. La maggioranza della popolazione appartiene al gruppo linguistico italiano.
  • In Alto Adige esistono altre sette città oltre a Bolzano: Merano (ca. 36.000 abitanti), Bressanone (ca. 17.000 abitanti), Brunico (ca. 14.000 abitanti), Chiusa (ca. 5.000 abitanti), Vipiteno (ca. 6.000 abitanti), Laives (ca. 15.000 abitanti) e Glorenza, la più piccola di tutte (ca. 900 abitanti).
  • L'Alto Adige copre un territorio di 7.400 km², di cui l'80% è occupato da montagne e solo l' 6% è abitabile.
  • L'Alto Adige si trova a sud della catena delle Alpi e gode di una media di 300 giorni di sole all'anno. La vegetazione è molto varia: si possono trovare palme e vitigni nelle vallate dal clima submediterraneo ma anche fitti boschi nelle zone di alta montagna.
  • In Alto Adige si trova circa un terzo delle Dolomiti. Gli altri due terzi sono suddivisi fra le province di Belluno e di Trento.
  • La zona dell'Alto Adige con le più scarse precipitazioni è la Val Venosta, mentre nelle Valli di Tures e Aurina si scatenano le maggiori precipitazioni .
  • La montagna più alta dell'Alto Adige è l'Ortles (3.905 m)
  • Oltre ad una parte del Parco Nazionale dello Stelvio, in Alto Adige esistono 8 parchi naturali: Parco Naturale Sciliar-Catinaccio, Parco Naturale Gruppo di Tessa, Parco Naturale Puez-Odle, Parco Naturale Fanes-Senes-Braies, Parco Naturale Monte Corno, Parco Naturale Tre Cime, Parco Naturale Vedrette di Ries-Aurina, Parco Naturale Alpi Sarentine.
  • Il 44% del territorio altoatesino è coperto di boschi in continua crescita e utilizzati come risorsa economica.
  • Principali fiumi: Adige, Isarco, Rienza.
  • L'Alto Adige produce quasi il doppio dell'energia elettrica che consuma. Una gran parte è il frutto dell'energia idrica delle cascate.
  • L'Alto Adige è il territorio con la più grande coltivazione di mele di tutta Europa: qui vengono raccolte 950.000 di tonnellate di mele all'anno, ossia il 12% del raccolto europeo. Ogni contadino possiede in media da 2,5 a 3 ettari a testa.
  • Il 98% dei vini altoatesini sono certificati DOC. Vengono prodotti approssimativamente metà vini rossi e metà bianchi. I tre vitigni autoctoni dell'Alto Adige sono il Vernatsch (la Schiava), il Lagreinund e il Gewürztraminer (Traminer aromatico). Dai circa 5.000 ettari coltivati, si sviluppano circa 20 diverse specie.
  • 75.000 mucche da latte sono suddivise nei 12.000 masi, spesso a conduzione familiare, per una media di circa 6,25 mucche per ogni allevatore.
  • Viabilità: l'autostrada del Brennero attraversa da nord a sud l'Alto Adige e parallela scorre anche la rete ferroviaria. Le maggiori linee e gli Eurocity fermano a Bolzano, Bressanone, Fortezza e Brennero. Esistono altre linee regionali fra Malles e Merano, Merano e Bolzano, Fortezza e San Candido. A Bolzano si trova l'unico aeroporto dell'Alto Adige.
  • La più antica funicolare per il trasporto di persone al mondo: fu inaugurata nel 1908 per portare turisti e locali da Bolzano al Colle, montagna alle porte della città.
  • Il più grande circuito sciistico al mondo: il Dolomiti Superski vanta ben 1200 km di piste.
  • La più antica mummia umida al mondo: Ötzi ha 5300 anni, è stato trovato sul Ghiacciaio della Val Senales e " riposa" al Museo Archeologico dell'Alto Adige a Bolzano.
  • La più piccola città delle Alpi: Glorenza conta circa 880 abitanti, tutti abbracciati dalle antiche cinta murarie ancora perfettamente intatte.
  • La più grande malga d'Europa: l'Alpe di Siusi si sviluppa su un territorio di 52 km², l'equivalente di 8.000 campi da calcio)
  • Il lago di Caldaro è il lago balneabile più caldo delle Alpi
  • In Alto Adige cresce il vitigno più settentrionale d'Italia, e qui vengono prodotti anche i migliori vini bianchi nazionali
  • In Alto Adige si trovano le miniere più alte d'Europa: armati di caschetto e mantella, sono visitabili a piedi o con un antico trenino dei minatori. La miniera di Predoi è stata trasformata in un centro climatico per la speleoterapia, metodologia naturale nella cure di allergie e altre malattie della respirazione.
  • La Libera Università di Bolzano è la prima università trilingue d'Europa. Le lezioni vengono tenute in italiano, tedesco e inglese.